Stefano, da Genova al sudamerica col suo pop urbano da 1 milione di ascolti su Spotify

Noche prohibida” racconta in musica uno spaccato di realtà di tutti giorni, trasportando il pubblico in un bar dell’Avana

Stefano, da molti conosciuto come Stefano D, è il cantautore Genovese che spopola in sudamerica col pop urbano della sua Noche Prohibida, che ha raggiunto il milione di ascolti su Spotify.
Viaggia forte anche il video di Stefano, girato a Cuba, che ha superato in pochi giorni le 30.000 visualizzazioni.
Stefano ha iniziato con un repertorio di Renato Zero che lo ha fatto conoscere soprattutto a Genova e in Liguria per poi trasformarsi, è proprio il caso di dirlo essendo nato come trasformista, per poi sbarcare nel panorama internazionale con il suo pop urbano.

Stefano - Una immagine dal videoclip di Noche Prohibida
Stefano – Una immagine dal videoclip di Noche Prohibida

“Noche prohibida” racconta in musica uno spaccato di realtà di tutti giorni, trasportando il pubblico in un bar dell’Avana dove avviene un episodio tanto semplice quanto sensuale: «uno scambio di sguardi – racconta Stefano – tra una ragazza fidanzata e un ragazzo seduto poco lontano.
La canzone e il video danno vita e colore alla loro fantasia, cercando di dar forma all’immaginazione e al desiderio comune». Una traccia che spazia tra l’urbano e il pop in cui Stefano, cantautore cresciuto artisticamente a Genova, mostra ogni sfumatura della sua anima latina. «Nell’ultimo anno ho messo al primo posto la mia creatività – prosegue – lasciando che mi trasportasse in questa nuova ed emozionante avventura oltreoceano. Gli ottimi risultati non fanno altro che motivarmi ulteriormente a far meglio, continuando a investire energie e passione su questa strada». Registrato pochi giorni prima del lockdown, il video di “Noche prohibida” è diretto da Carlos Eduardo Maristany, pluripremiato regista cubano.

«Il videoclip è stato appena presentato ai Lucas Awards 2020 di Cuba – conclude Stefano – che è uno degli appuntamenti televisivi più famosi del paese.
Carlos è un’artista incredibile e ha saputo interpretare al meglio il mood del pezzo, ideato insieme a due artisti e amici che non smetterò mai di ringraziare: Geronimo Labrada Fernandez e Marco Grasso, direttore d’orchestra due volte al Festival di Sanremo con Mirian Makeba, Caterina Caselli e Bianca Atzei».
In pochi giorni il video di “Noche Prohibida” ha sfondato le 30 mila visualizzazioni, mentre la canzone su Spotify conta 1 milione di streaming tra Argentina, Chile, Perù, Cuba ma anche negli USA, Mexico e Spagna. La canzone ha già avuto molto successo anche in Italia, con circa 150mila ascolti nelle prime settimane.

Guarda il videoclip ufficiale sul canale YouTube di Stefano

Iscriviti al canale YouTube ufficiale di ZenaZone

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – Ottobre 2020 – 2°Aggiornamento
Prossimo articoloLa filigrana di Campo Ligure, una storia lunga più di un secolo
Michela Resi
Ho iniziato a cantare a 19 anni, sono stata una delle voci di "Non è la Rai" di Gianni Boncompagni, il mio soprannome era "Speedy" per la velocità nell'apprendere canzoni nuove. Successivamente sono stata corista di Marco Masini e Jenny B. Dopo aver girato l'Europa come cantante mi sono fermata a Bogliasco. Vivevo già a Genova quando ho partecipato a “We three plus friends”, l'ultimo disco di Bobby Durham, batterista di Frank Sinatra ed Ella Fitzgerald. Dal 2013 sono conduttrice di Zenazone, realizzo video e interviste in team con Davide con cui ho realizzato anche oltre 130 video itinerari turistici in tutta Italia col format Eats&Travels.

NESSUN COMMENTO

RISPONDI