I peperoncini più piccanti al mondo

Bisogna andare in Messico o a Trinidad e Tobago per trovarli? non necessariamente, non sono facilissimi da trovare ma noi li abbiamo scovati anche in Italia

In questo video impareremo a conoscere i peperoncini più piccanti al mondo!
Dagli Habanero ai Trinidad Scorpion al Carolina Reaper, giusto per salire sempre più nella scala di piccantezza Scoville.

La scala di piccantezza Scoville (SHU)

Eh si, perché se non lo sapete c’è una classifica e l’unità di misura è la SHU, tanto per capirci, conoscete la paprika? se vi sembra molto piccante sappiate che il suo valore SHU è 1.000, qui stiamo parlando di 350.000 per gli Habanero, 1.800.000 per gli Scorpion e 2.200.000 per i Carolina Reaper che detengono il record mondiale di piccantezza.

Ovviamente stiamo parlando di peperoncini commestibili, sopra a questi ci sono solo gli spray al peperoncino in dotazione alla polizia americana!

Anche in Italia

Ma andiamo con ordine, bisogna andare in Messico o a Trinidad e Tobago per trovarli? non necessariamente, non sono facilissimi da trovare ma noi li abbiamo scovati anche in Italia. Non li troverete nei supermercati e neanche nei tradizionali negozi di verdura ma ci sono dei coltivatori specializzati, noi abbiamo intervistato Gianluca di Happy Plant che coltiva peperoncini e piante aromatiche a Monteu Roero in provincia di Cuneo in Piemonte, a circa due ore da Genova.

I peperoncini più piccanti al mondo possono essere visti come piante ornamentali, ma se vi piace il piccante … scoprirete un mondo incredibile, innanzitutto il numero di varietà è impressionante, solo gli Habanero si dividono in Golden, Orange, Bianco, Chocolate, Red Savina, e poi ci sono le varianti come il Fatalii, il Pepper Chocolate, poi i vari Trinidad Scorpion per arrivare al campione del mondo, il Carolina Reaper.

Coltivabili anche sul terrazzo

Una volta acquistata la preziosa piantina la coltivazioni alle latitudini italiche non è affatto impossibile, sia in un orto sia in un terrazzo, ma bisogna prestare attenzione al sole, ai vasi, all’acqua e, ahimè, ai parassiti che possono uccidere la nostra piccola amica.

Ma se riuscite a farla crescere le soddisfazioni saranno enormi, attenzione all’inverno, la pianta va in una sorta di letargo, necessita di meno acqua e se abitate in luoghi dove la temperatura scende sotto i 10 gradi è necessaria una serra oppure portare la piantina dentro l’appartamento davanti a una vetrata.
Se riuscirete a portarla a maggio la piantina vi darà grandissime soddisfazioni, il secondo anno crescerà in altezza e ampiezza e vi omaggerà di molti più frutti.

Fate attenzione!

A proposito di frutti, maneggiate con cura i peperoncini, finché sono interi non sono pericolosi ma quando li lavorate e tagliate utilizzate guanti e non toccatevi gli occhi.

Un sugo con un peperoncino piccante, di quelli veri, non è solo piccante, questi peperoncini hanno anche gusti particolari, alcuni sono fruttati, altri hanno addirittura un retrogusto di cioccolato.
Ricordatevi di diluirli, a meno che non siate dei veri appassionati del piccante, perché stiamo parlando di piccantezze non usuali nella nostra cucina, con uno Scorpion o un Carolina Reaper preparate un litro di sugo, con un Habanero potete anche condire una sola pasta ma sappiate che sarà molto molto piccante.

Se vi abbiamo incuriosito non vi reta che guardare il video!

Iscriviti al canale YouTube di Eats&Travels

Altri video nella Sezione Food di ZenaZone

NESSUN COMMENTO

RISPONDI