CONTRO LA VIOLENZA, INSIEME”: GIORNATA INTERAMENTE DEDICATA ALLA DIFESA E AUTODIFESA DELLA DONNA

Un corso “one-day” di autodifesa – completamente gratuito – e tavola aperta di discussione con il centro antiviolenza per sensibilizzare e informare sul tema della violenza di genere.

La Città di Genova si dimostra ancora una volta inclusiva e attenta alle istanze delle persone più fragili vittime di violenza accogliendo l’evento “Contro la violenza, insieme”: una giornata all’insegna della sensibilizzazione sulla violenza di genere, organizzata dal Servizio Assistenza Civile del V.E.O.S.P.S.S. e patrocinata dalla Regione Liguria.

L’incontro, si svolgerà sabato 30 ottobre, dalle 9:00 alle 17:00, si articolerà con una prima parte volta ad affrontare e divulgare le soluzioni che Istituzioni, consultori, farmacie e associazioni offrono al fine di contrastare gli episodi di violenza e stalking, evidenziando inoltre l’importanza del ruolo propositivo che svolgono i centri antiviolenza attivi sul territorio, e una seconda parte dove prenderà il via il corso di autodifesa personale basato sulle regole del celebre Krav Maga – disciplina insegnata nei reparti d’élite dell’esercito israeliano – che utilizza tecniche di facile apprendimento e applicazione, incentrate su reazioni reali, rapide ed efficaci.

L’incontro permetterà alle donne o chiunque ne senta la necessità di partecipare ad un corso di autodifesa per prevenire eventuali eventi o azioni delittuose, migliorando in tal modo la consapevolezza nei propri mezzi per vivere nel contesto urbano con maggior sicurezza.

Il corso sarà tenuto dal Maestro Adriano Giacobone, cintura nera 6° liv. III Dan, dall’Istruttore di I° livello settore Krav Maga Davide Sanguineti e dal Maestro Bruno Cavanna, cintura nera V Dan disciplina di Taekwondo e di Haidong Gumdo, tutti istruttori professionisti che seguiranno passo per passo i partecipanti rendendo la disciplina pratica anche per chi non è avvezzo alle arti marziali.

«Questa giornata è giusta e necessaria, serve far conoscere alle donne tutte le possibilità che istituzioni, associazioni, consultori e centri antiviolenza offrono per supportarle nei momenti di difficoltà e per uscire dal tunnel della violenza – dichiara il responsabile Servizio Assistenza Civile del v.e.o.s.p.s.s. per i diritti umani Antonio Costantini Picardi –; abbiamo lavorato molto per questo progetto con la Regione Liguria e ne siamo orgogliosi ma c’è ancora molto da fare».

Nata dalla volontà di mettere a disposizione delle donne figure professionali impegnate da anni nella lotta alle discriminazioni di genere la giornata sposa in pieno i principii dell’organizzatore, ispirati agli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite come il sostegno alle persone vulnerabili, la riduzione delle diseguaglianze e la lotta ad ogni forma di violenza.

I DATI

I dati del nostro paese nel triennio 2017-2019 – secondo le risultanze dell’analisi condotta dal Ministero della Salute per approfondire la conoscenza del fenomeno della violenza di genere –, mostrano come le donne che hanno avuto almeno un accesso in Pronto Soccorso con l’indicazione di diagnosi di violenza sono 16.140 per un numero totale di accessi in Pronto Soccorso con l’indicazione di diagnosi di violenza nell’arco del triennio pari a 19.166 (1,2 accessi pro capite).

Le stesse donne nell’arco del triennio hanno effettuato anche altri accessi in Pronto Soccorso con diagnosi diverse da quelle riferibili a violenza: una donna che ha subito violenza nell’arco del triennio torna in media 5/6 volte in Pronto Soccorso.

DOVE

La giornata si svolgerà presso la palestra Hwasong di Genova, in Salita Superiore della Noce 37R, uno spazio nato nel 2008 che è parte integrante del quartiere di San Martino con oltre di 500 mq, dedicati alle discipline olistiche, alle arti marziali e al benessere in generale.

COME PRENOTAESI GRATUITAMENTE

Per partecipare alla giornata è necessario prenotarsi gratuitamente al 351 9018056 – via messaggio – o per email a info@veospss.it.

PROGRAMMA

Ore 9.00: Palestra Hwasong di Genova, Salita Superiore della Noce 37 Rosso

Ore 9.15: inizio prima parte della giornata: tavolo di discussione e domande

Ore 11.00: inizio prima fase del corso di difesa personale (fondamenti della disciplina, lavoro in coppie, etc.)

Ore 12.30: fine prima fase del corso, briefing con gli istruttori

Ore 13.00: pausa pranzo

Ore 14.30: inizio seconda parte del corso

Ore 16.30: termine del corso di difesa personale con work-out

Ore 17.00: consegna degli attestati di partecipazione alla giornata

In ottemperanza alle normative in materia anti-covid19 è necessario essere dotati di green pass.

Per ulteriori informazioni

Raffaele Bonsi
raffaele.bonsi@libero.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl borgo di Pentema
Prossimo articoloI Giardini di Villa della Pergola: ultima settimana di visite prima della pausa invernale
Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it - Autore di oltre 170 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels - Videomaker Ambassador Traipler - Oltre 1.000 fotografie nello stock photography - Inserito nel programma Google Street View - Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

NESSUN COMMENTO

RISPONDI