Una casa sostenibile è la soluzione perfetta per aiutare il pianeta, limitando i consumi ed evitando gli sprechi. È un modello dell’abitare che si dovrebbe adottare in maniera diffusa, visto che non c’è più tantissimo tempo per cambiare prospettiva e impegnarsi per salvaguardare la salute di tutti e la Terra. Secondo il rapporto del Gruppo Intergovernativo sul cambiamento climatico dell’ONU, se non si rispetta quanto stabilito dagli accordi di Parigi milioni di persone nel mondo saranno esposte a ondate di calore e fenomeni climatici fuori controllo, mettendo a repentaglio la sopravvivenza di tante popolazioni. Ogni gesto è dunque fondamentale per contribuire a migliorare il luogo in cui viviamo e partire dagli spazi in cui si abita è un’ottimo inizio. Ci sono diverse soluzioni per risparmiare in bolletta e avere un’abitazione che rispetta l’ambiente. Vediamo insieme le più semplici da attivare con piccoli accorgimenti.

Controllo degli impianti di climatizzazione
Una delle voci più alte in bolletta è quella relativa ai consumi degli impianti di climatizzazione, che spesso vengono usati in maniera indiscriminata causando un enorme danno all’ambiente. Per avere tutti i vantaggi di una casa climatizzata senza sprecare energia, bisogna
impostare la temperatura a 20° per l’inverno e massimo 26° per l’estate. In tal modo si avrà un clima interno favorevole, senza eccessivi sbalzi termici. Un altro accorgimento è l’acquisto di dispositivi che hanno la tecnologia inverter, un sistema che, una volta raggiunta la temperatura desiderata, mantiene al minimo l’attività del climatizzazione, facendo risparmiare energia e mantenendo un clima costante.

Elettrodomestici ecofriendly
Gli elettrodomestici sono caratterizzati da un’
etichetta energetica che contiene tutte le informazioni sui consumi e la classificazione dell’elettrodomestico in base alla sua efficienza. Quando si effettua un nuovo acquisto è importante valutare questo aspetto e prediligere elettrodomestici ecofriendly. Con un apparecchio di classe A+++ infatti si riesce a risparmiare fino al 60% di energia e la presenza di numerose funzioni per i programmi di utilizzo consente di adattare l’uso alle proprie esigenze evitando sprechi. Altro consiglio inoltre è quello di verificare la possibilità di avere un supporto valido e certificato per i propri apparecchi, ad esempio un’assistenza specializzata Indesit a Genova può rivelarsi utile per assicurarsi in caso di malfunzionamenti o guasti un intervento rapido ed efficace.

Illuminazione naturale
Utilizzare in maniera strategica la luce naturale e prediligerla rispetto a quella artificiale fa bene all’ambiente e soprattutto al benessere psicofisico. Per enfatizzare questo aspetto il consiglio è quello di dipingere le pareti con colori chiari e luminosi e di scegliere un arredamento color pastello di base che favorisca la diffusione della luce. Un altro trucco è la disposizione delle stanze in base all’esposizione al sole, prediligendo per la zona giorno la parte a sud.È inoltre consigliato disporre in prossimità delle finestre scrivanie e divani così da favorire il lavoro e la lettura.

Per queanto riguarda invece gli impianti artificiali, è importante utilizzare sempre lampadine a risparmio energetico e studiare la disposizione delle luci in maniera funzionale, con punti luce nelle aree della casa che necessitano di maggior luminosità, come la zona in cui si preparano i cibi o le abat-jour nella camera da letto. Si possono inoltre installare degli impianti smart che possono essere controllati a distanza e che adattano in maniera automatizzata la luce, evitando che ci sia troppa luce o troppo poca.

NESSUN COMMENTO

RISPONDI