Vittorio Grigolo: viviamo in un mondo di vibrazioni

Vittorio Grigolo: due parole col tenore internazionale che l'anno scorso ha fatto parte dello staff di Amici di Maria de Filippi. Viviamo di vibrazioni.

Vittorio Grigolo: due parole col tenore internazionale che l’anno scorso ha fatto parte dello staff di Amici di Maria de Filippi. Viviamo di vibrazioni.

Vittorio grigolo: un momento dell'intervista con Iuliana Ierugan
Vittorio grigolo: un momento dell’intervista con Iuliana Ierugan

Iuliana Ierugan ha incontrato il tenore Vittorio Grigolo al Fairmont di Montecarlo, durante l’evento WSLA (World Sports legends Award), il mese prima del suo successo alla Scala di Milano con il suo Romeo e Giulietta.

Viviamo in un mondo fatto di vibrazioni, le vibrazioni si trasformano e diventano un suono, un linguaggio primordiale che ci permette di comunicare. Per non parlare di musiche ancestrali ed eterne, come quella di “O Sole Mio”, che è stata perfino portata nello spazio. Vittorio Grigolo in questo periodo sta collaborando col suo mentore, il leggendario Tony Renis che ha preso parte alla realizzazione dell’ultimo album.

Un ultimo messaggio a favore dell’opera, che non fa mai male conoscere, considerando anche che, per proiettarsi nel futuro è necessario conoscere un po’ del passato.

Vittorio Grigolo è stato anche recentemente ospite durante il Festival di Sanremo e l’anno scorso è stato mentore del cantante Alberto d’Urso nella passata edizione di Amici di Maria de Filippi.

Chi è Vittorio Grigolo

Vittorio Grigolo nasce ad Arezzo e cresce a Roma, dove studia canto alla Schola Puerorum cantorum della Cappella Sistina.
Con la direzione del Maestro Domenico Bartolucci nel 1989, partecipa alla Tournee concerti in Usa.
Con il coro della Cappella Sistina, ha cantato nei Teatri e University di Tempe, Arizona- PalmDesert, Los Angeles, San Diego, Glendora, CostaMesa SantaBarbara, Visalia, SanFrancisco, Portland, California, Victoria, Vancouver, Canada.
L’anno successivo, a soli tredici anni, fa il suo debutto nel mondo dell’opera nel ruolo del pastorello in Tosca, in scena al Teatro dell’Opera di Roma con Luciano Pavarotti.

Intervista a cura di Iuliana Ierugan
Riprese e Montaggio di Davide Romanini

Canale YouTube ufficiale di ZenaZone.it

Segui la sezione Cultura di ZenaZone.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteVenerdì 13 marzo 2020: io resto a casa con ZenaWeek
Prossimo articoloSabato 14 marzo 2020: io resto a casa con ZenaWeek
Davide Romanini
Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it - Autore di oltre 170 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels - Videomaker Ambassador Traipler - Oltre 1.000 fotografie nello stock photography - Inserito nel programma Google Street View - Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

NESSUN COMMENTO

RISPONDI