Zenazone supporta Villa Grock di Imperia. Votala anche tu come #luogodelcuore FAI

Grock divenne famoso, girò l'Europa, a Parigi fu consacrato il re dei clown. Poi la sua vita si intrecciò con la Liguria ...

Zenazone ha deciso di supportare Villa Grock come luogo del cuore nel censimento della FAI
Chi ama il mondo dei clown non può rimanere indifferente alla storia di Grock, considerato il più grande clown dei suoi tempi. La sua storia è affascinante e si intreccia anche con la Liguria, anche per questo ve ne parliamo.

VOTA VILLA GROCK LUOGO DEL CUORE

Grock fu maestro di ogni specialità circense (giocoleria, contorsionismo, equilibrismo, acrobazia) e imparò a suonare un gran numero di strumenti.
Gli spettacoli di Grock erano perfetti, curati nei minimi particolari, mai visti prima finirono per stupire il mondo.
Grock divenne famoso, girò l’Europa, a Parigi fu consacrato il re dei clown, conobbe i potenti della terra dell’epoca e fu apprezzato da Charlie Chaplin e da Stanlio e Olio.
La sua vita infine si legò, per amore, alla Liguria, a Imperia c’è ancora la sua villa, oggi Museo del Clown.
Pur affidandosi a un architetto per la realizzazione, fu Grock in persona a idearla nei minimi dettagli cercando di realizzare un edificio che rispecchiasse il suo spirito, la sua anima e le sue passioni.

villa grock
villa grock

Si tratta di una villa meravigliosa costruita negli anni ’30, un complesso originale che viene definito “circo di pietra” e rispecchia la personalità e l’originalità del suo antico proprietario. Visitabile.

Villa Grock ha bisogno anche di voi, un voto non costa nulla ma può aiutare a mantenere questa meraviglia visitabile, nel video l’appello di Iuliana Ierugan per Villa Grock!

Nei prossimi giorni pubblicheremo un altro video su questo meraviglioso luogo del cuore!

VOTA VILLA GROCK LUOGO DEL CUORE

Il percorso museale inizia con la Sala del Cinema dove i visitatori possono entrare a contatto della cultura circense attraverso spezzoni di film e ascoltare la preparatissima guida.

Purtroppo le stanze non hanno più i mobili originali, andati venduti o perfino rubati. Tuttavia, nelle varie stanze sono stati allestiti giochi e attrazioni interattive che divertiranno e stupiranno soprattutto i bambini.

NESSUN COMMENTO