Villa Figoli ad Arenzano

Il secondo polmone verde di Arenzanzo

Villa Figoli fu fatta costruire in stile liberty dal conte Eugenio Figoli des Geneys nel 1874 ed è stata dal 1949 proprietà della provincia di Alessandria che aveva convertito l’area in un centro di soggiorno marino, una Colonia che ogni anno ospitava un migliaio di bambini.
La villa è stata nel dicembre del 2012 venduta dalla provincia di Alessandria al Comune di Arenzano diventando così di fatto patrimonio arenzanese.

Villa Figoli

Villa Figoli ad Arenzano
Villa Figoli ad Arenzano

Ora residenti e turisti possono accedere a quello che di fatto è il secondo polmone verde della cittadina di Arenzano dopo il Parco Comunale Villa Negrotto Cambiaso, conosciuto per la presenza di bellissimi pavoni e sede del Municipio.
L’ingresso è da via Grecia, sul lungomare Olanda, la villa è circondata da un parco-giardino all’italiana di circa 35 mila metri quadrati, rigoglioso per varietà di piante, in particolare diverse palme di genere poco comune alle nostre latitudini.
Poco distante dalla stazione ferroviaria a cavallo fra il XIX e il XX secolo ha ospitato illustri personaggi, tra i quali spicca il “vate” della poesia italiana, Giosuè Carducci, che fu qui ospite nel 1889.

NESSUN COMMENTO