Una vacanza sull’Isola d’Elba, per essere perfetta e soddisfacente va pensata e organizzata attentamente in quanto essendo la terza isola più grande d’Italia e la più grande tra le isole toscane, ha moltissimo da offrire e, per questo, senza i giusti consigli, potreste rischiare di perdere attrazioni importanti.

Come raggiungere l’Elba

Grazie ai diversi porti (Portoferraio è il principale oltre che capoluogo dell’Isola) è possibile prendere aliscafi e navi toremar per l’isola d’Elba, e inoltre esiste un aeroporto in Toscana dove arrivano voli da diverse città italiane.

Pertanto, Elba, risulta collegata perfettamente al resto d’Italia e, quindi, facilmente raggiungibile.

Consigli per una perfetta vacanza sull’Isola d’Elba

Elba, venne scelta da Napoleone per trascorrere il suo esilio e, già solo questo, rende l’Isola speciale per la sua storia ricca di avvenimenti.

All’interno della Fortezza costruita da Cosimo de Medici, vi è Villa dei Mulini, l’antica dimora di Napoleone durante l’esilio; scelta probabilmente per la sua posizione che offriva un’ampia vista sul mare e di tenere quindi sotto controllo avvicinamenti e sbarchi di potenziali imbarcazioni nemiche.

Dopo Villa dei Mulini, probabilmente la principale attrazione storica da visitare durante una vacanza sull’Isola d’Elba, il secondo posto è Portoferraio.

Si tratta del capoluogo e pertanto del paese principale, più popolato dell’isola dove, Cosimo dei Medici, fece costruire la famosa fortezza inespugnabile di difesa, che la rese una delle città costiere più importanti di tutto il Mediterraneo.

 

Sull’Isola esiste un’altra fortezza che arricchisce il patrimonio storico e artistico del territorio, la prima ad essere costruita sull’isola e l’unica a non esser mai stata conquistata: Castello del Volterraio.

Sempre sulla parte est di Elba, esiste un altro paese che ha contribuito a scrivere la storia.
Porto Azzurro durante il dominio Spagnolo, ha collezionato molte meraviglie artistiche come resti di quell’epoca e la più importante è sicuramente il Forte S. Giacomo.
Attualmente, Forte S. Giacomo, è una struttura penitenziaria visitabile solo esternamente.

Nei pressi di Porto Azzurro, e più precisamente a due km dal centro storico, troviamo il Santuario della Madonna di Monserrato (visitabile solo nel periodo estivo), che si ispira dal punto di vista artistico, al celebre santuario della catalogna, vicino a Barcellona e che, al suo interno, custodisce la Madonna Nera.

Nuova tappa è Capoliveri. Un paese con una collocazione caratteristica che ha un centro storico situato in collina e che regala, dalla sua piazza, una meravigliosa vista sul mare.

Capoliveri è sicuramente il nodo mondano dell’Isola dove potersi divertire nei vari locali che offrono intrattenimento durante la vita notturna.

Da est salendo verso nord, ci aspetta il paese di Rio Marina che, il Parco Minerario e la sua affascinante storia legata all’estrazione del ferro, rendono particolarmente interessante dal punto di vista turistico.

Spostandoci sul versante occidentale e andando verso sud ci imbattiamo in Marina di Campo, uno dei principali centri turistici dell’Isola d’Elba, che nasce come un piccolo di pescatori e agricoltori ma che, grazie all’enorme spiaggia, la più grande dell’isola, si è trasformato in un ricchissimo centro turistico.
Qui, l’
Acquario dell’Elba, che è tra i più grandi acquari mediterranei del mondo, è uno dei luoghi da visitare.

Pronti per la vostra indimenticabile vacanza sull’isola d’Elba?

NESSUN COMMENTO