Da “Tre passi avanti” di Adriano Celentano a “Mondo beat”: la reinterpretazione electro rock di Louis Lunari su YouTube

Louis Lunari

Louis Lunari, voce e chitarra dei genovesi Sunset Boys, rende omaggio ad Adriano Celentano con “Mondo beat“, remake electro rock della canzone folk “Tre passi avanti” del Molleggiato. Mondo beat è in ascolto libero su youtube al link: https://www.youtube.com/watch?v=GkVb5_RBVp0 . Il remake, realizzato “alla Gogol Bordello“, o, volendo, “alla Mano Negra“, è stato registrato in studio, con la produzione artistica di Eugenio Merico degli Yo Yo Mundi, nella formazione Louis Lunari voce e chitarra, Massy “Mad Max” Murialdo al basso, Mauro Siri chitarra e Fabrizio Cervetto batteria. Un noto cantante rock disse che “in una cover ci devi cascare dentro, non puoi farla a tavolino, ti si deve accendere la lampadina“.  La “lampadina” è stato trasformare una canzone folk in una versione crossover che unisce groove funk, ritmi reggae, impatto punk, radiofonia pop e  la forza del rock.

Louis Lunari: “Quando ero bambino c’erano dei 45 giri in casa, uno di questi era ‘Tre passi avanti’ di Adriano Celentano. E’ stata una delle canzoni che per prime mi ha incuriosito verso la musica, e negli anni ogni tanto mi capitava di ‘canticchiarla’, fino a oggi, quando l’uscita dell’album ‘Le migliori’ con Mina mi ha dato l’input per fare questo remake. Mi sono detto: ‘Una leggenda vivente che ha fatto tutto quello che poteva e voleva fare nella musica a 78 anni ha energia e idee per fare dischi, un’altra leggenda vivente, Mina, è con lui, in più, poco dopo l’uscita dell’album, Celentano compie 79 anni, e in vista c’è il Festival di Sanremo dove Adriano ha fatto epoca, e nessuno (mi sembra) ha pensato di rendergli omaggio rivisitando una sua canzone, perché non farlo io? Il testo è pura provocazione, dare contro ai capelloni nel ’68 era da autentici kamikaze, io non mi identifico nel testo di ‘Tre passi avanti’ in sé, però lo trovo ‘forte’ come pura provocazione. E come scriveva nel modulo dell’ufficio di collocamento, nel flim ‘A ovest di Paperino’, Alessandro Benvenuti a nome di Francesco Nuti: ‘In fede noi. Fate un po’ voi’.- Keep on rockin’, a qualunque costo“.

NESSUN COMMENTO