Tecnologia e teatro: l’IIT e il Teatro della Tosse insieme per il Festival della Scienza

festival della scienza

Sabato 4 novembre, alle ore 11.00, nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale l’arte scenica del Teatro della Tosse e le neuroscienze cognitive dell’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia si incontreranno al Festival della Scienza durante la conferenza “L’intenzione della realtà”, che sarà dedicata al movimento corporeo e al suo linguaggio espressivo.

Sul palcoscenico mimi, attori e danzatori compiono azioni finte che sembrano vere; fuori dal palco sono persone che come tutti compiono azioni vere con uno scopo, come per esempio prendere una bottiglia per bere. In entrambe le situazioni coloro che li guardano capiscono il movimento e lo prevedono. Infatti, la capacità di prevedere il comportamento reciproco tra le persone è alla base dell’interazione sociale, anche fuori da un teatro. Ma cosa permette questa comprensione non verbale? E’ una sorta di telepatia tra chi esegue e chi osserva?

Ne parleranno Caterina Ansuini (ricercatrice, IIT), Cristiano Fabbri (danzatore), Amedeo Romeo (direttore artistico, Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse), con la moderazione della giornalista: Erika Falone.

Caterina Ansuini  è ricercatrice del laboratorio della C’MoN Unit dell’IIT, che ha lo scopo di cercare di chiarire i principi alla base della complessa relazione tra azione e lettura delle intenzioni in contesti di interazione sociale. Insieme a lei Amedeo Romeo, che oltre ad essere direttore artistico della Tosse ha firmato la regia di diversi spettacoli e da anni tiene conferenze e lezioni sul teatro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteA Genova la consegna del Premio Arte Scienza e Coscienza 2017
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – lunedì 13 novembre 2017
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO