Teatro Verdi: gli spettacoli della settimana -fino al 25 febbraio

teatro verdi

Di seguito vi riportiamo i prossimi spettacoli del Teatro Verdi di Genova Sestri Ponente.

Martedì 20 febbraio – ore 16.00
Una poltrona all’opera
Traviata
dal Metropolitan New York
durata: 2 ore e 40 minuti
Musica:  Giuseppe Verdi
Libretto: Francesco Maria Piave
Direttore Orchestra: Nicola Luisotti
Cast: Sonya Yoncheva, Carmen Giannattasio, Michael Fabiano, Atalla Ayan, Thomas Hampson, George Petean, Plácido Domingo

Giovedì 22 febbraio – ore 21.00
I Trilli: una storia genovese
Regia di Lazzaro Calcagno
autori : Vladimiro Zullo e Lazzaro Calcagno
cast: Vladimiro Zullo (voce e racconti), Davide e Alessandro De Muro (chitarra e voce), Fabrizio Salvini percussioni, fiati e voce

Il narratore di questa storia, una storia genovese che appartiene a tutti noi, è proprio Vladimiro Zullo, figlio di Giuseppe Zullo in arte Pippo. Vladi porterà sul palco i suoi ricordi e le sue emozioni di figlio, partendo da un fatto che ha segnato indelebilmente la sua storia e quella della sua famiglia. l’affondamento del Club-ristorante il Peschereccio di Pippo dei Trilli, avvenuto qualche mese dopo la sua prematura scomparsa. Aneddoti sulla nascita del duo, il rapporto tra un padre e un figlio, ricordi trascinati per sempre in fondo al mare ma che restano nel cuore di chi ama, sfidando ogni legge spazio/temporale, spaccati di una Genova che sembra non esistere più, profumi assopiti ma che riaffiorano da un caruggio.

I Trilli una storia genovese è un viaggio che porta fino ad oggi, nel tempo presente, dove la musica dei Trilli continua, tra tradizione e modernità, strizzando l’occhio al passato e guardando al futuro. In scena come nella realtà la presenza di Pippo ( Giuseppe Zullo ) e Pucci (Giuseppe Deliperi) è fortissima e determinante. Immancabile la musica che scandirà la narrazione, rendendo il tutto ancora più suggestivo ed emozionante.
Sestri è patria di molti artisti amici dei Trilli e uno in particolare, che ha visto nascere lo storico duo sarà il graditissimo OSPITE A SORPRESA di questa data.

Domenica 25 febbraio – ore 16.00
Compagnia Don Bosco
Mi ghe creddo e tì…?
Autore: Eugenio Rusca
Regia: Eugenio Rusca
Cast: Filippo Ghigliazza, Teresa Bolla, Barbara Ponte, Paolo Guido, Eugenio Rusca, Gianni Way, Alfredo Valle, Margherita Alipede, Elvira Todeschi

Gerolamo Saettone, industriale di successo ha una credenza: per vivere tranquillo e con gli affari a gonfie vele bisogna credere nelle pratiche della superstizione.

Gli affari ultimamente non sempre hanno successo, ma così, come dopo un temporale ritorna il sereno, ecco che viene assunto il ragionier Speranza, non tanto per le sue qualità professionali, ma perché ha una evidente gobba.

Improvvisamente risplende il sole e tutto funziona a meraviglia, fino a scoprire che….”essere superstiziosi è da ignoranti, ma non crederci porta male”…

CONDIVIDI
Articolo precedenteNight Bar: lo spettacolo di Harold Pinter al Teatro Duse
Prossimo articoloSul palco del Teatro Verdi di Sestri Ponente sale in scena: “I Trilli: una storia genovese”
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO