Il Teatro dell’Ortica celebra il Giorno della Memoria con una serata speciale tra canti di lotta, aperitivo e spettacolo

Giorno della Memoria Teatro dell'Ortica

Sabato 27 gennaio, alle 21.00, il Teatro dell’Ortica partecipa alla «Giornata della memoria» con una serata speciale che inizierà alle 20.30 con il Coro Le vie del Canto diretto da Giovanna Ponsano; il Coro proporrà alcuni fra i più celebri canti popolari e di lotta (da Ascoltate o popolo ignorante e Fuoco e Mitragliatrici a E anche al mi marito tocca andare e Il Generale Cadorna): a seguire un piccolo aperitivo e alle 20.15 lo spettacolo di Teatro Garage scritto e diretto da Lorenzo Costa (anche in scena insieme a Federica Ruggero) La grande Guerra. Eppure si rideva.

Cento anni dallo scoppio della Grande Guerra, 150 dalla nascita di d’Annunzio. Due attori, raccontano gli eventi bellici, le battaglie più cruente del conflitto. Il racconto scivola su due binari: da una parte le armi di distruzione di massa, lo scempio dei corpi sul terreno, dall’altra la testimonianza dei poeti che la guerra l’hanno vissuta da protagonisti.

Morte, disperazione, fame… eppure si rideva. Si rideva con barzellette improvvisate sul fronte, si rideva di piccoli fatti avvenuti, come il drammatico incidente accaduto ad un nemico, che scagliatosi contro la trincea italiana, ad un certo punto perde i pantaloni e viene falciato nell’atto di tirarseli su. La messa in scena dello spettacolo parte dall’analisi degli accadimenti storici, scava nei sentimenti più profondi dell’uomo, mettendone in luce i dubbi, le speranze, le paure, il desiderio di vivere nonostante tutto. Due attori-narratori introducono al clima storico e di tanto in tanto diventano i personaggi del loro racconto.  Pochi oggetti, immagini d’epoca sullo sfondo, registrazioni, rumori della guerra, un sorriso amaro, sono gli ingredienti dello spettacolo. Uno sguardo critico e disincantato sulla Prima Guerra Mondiale.  La storia, gli eventi, gli orrori, ma soprattutto i rapporti umani, gli eventi collaterali. La guerra vista attraverso gli occhi e la sensibilità dei poeti che l’hanno vissuta, particolarmente Gabriele d’Annunzio e Giuseppe Ungaretti.

BIGLIETTI STAGIONE SERALE:
-Intero € 10,00
-Ridotti € 8,00 (under 18, over 65, soci COOP, CRAL Amga, IREN, Card MUSEI DI GENOVA, CRAL Telecom, Alatel)
-€ 6,00 (corsisti ORTICA LAB e OPT e possessori di ORTICACARD-AMICI DELL’ORTICA e LIGURCARD)

ABBONAMENTO A 5 SPETTACOLI:
-€ 35,00

BIGLIETTI STAGIONE FAMIGLIE:
-Intero € 10,00
-Ridotto € 8,00 (soci COOP, CRAL Amga, IREN, Card MUSEI DI GENOVA, CRAL Telecom, Alatel, under 18, over 65)
-€ 6,00 (riservato a ragazzi fino a 14 anni di ASD BASKET VIRTUS GENOVA e ai corsisti di ORTICA LAB e OPT)

Ortica Family (min. 4 px): € 7,00

INFO E PRENOTAZIONI:
Teatro dell’Ortica
010 8380120
segreteria@teatrortica.it

NESSUN COMMENTO