Il Teatro della Tosse a Certosa per sostenere le zone colpite dalla tragedia del Ponte Morandi con lo spettacolo Pinocchio

pinocchio

Il Teatro della Tosse per far sentire la propria vicinanza alle zone maggiormente colpite dalla tragedia del Ponte Morandi ha deciso di portare un suo spettacolo direttamente a Certosa, al Teatro della S.O.C. di Salita San Bartolomeo.

Giovedì 22 novembre Pietro Fabbri, volto storico della Tosse, vestirà i panni di Pinocchio per una doppia replica ore 10.00 e ore 11.30 dedicata ai bambini degli istituti scolastici della zona.

In questi mesi il Teatro di Certosa è diventato il luogo di incontro per le persone che nel crollo del 14 agosto hanno sofferto i disagi maggiori, portare qui uno spettacolo rivolto ai più piccoli è per noi simbolicamente importante, perché significa ripartire e per farlo il teatro e la cultura possono e devono avere un ruolo centrale.

Pinocchio è un libro che tutti conoscono, che è stato tradotto in moltissime lingue e proposto in innumerevoli versioni cinematografiche e teatrali. In questo spettacolo il burattino di Collodi è in scena con un tavolino, una candela e un libro e racconta in prima persona le sue avventure facendosi aiutare dal pubblico a ricostruire il rocambolesco percorso.

Pietro Fabbri che veste i panni di Pinocchio scende tra il pubblico per mettere in guardia i più piccoli sul Gatto e la Volpe, per cercare la Fata Turchina e descrivere i denti aguzzi dello squalo. Pinocchio non dimenticherà nessuno dei personaggi che popolano le pagine del capolavoro di Collodi: il Grillo parlante, Mangiafoco e ovviamente il suo amato papà Geppetto.

Uno spettacolo divertente che coinvolgerà grandi e piccini. 

NESSUN COMMENTO