A Serra Riccò 4 giorni di iniziative fra fiabe dei ragazzi, tavole rotonde, musica e L’IIT

serra riccò

I ragazzi saranno protagonisti dell’iniziativa di promozione del territorio “Invito al castello” in programma dal 18 al 21 maggio al castello di San Cipriano eccezionalmente aperto al pubblico per presentare la mostra “Caffaro da Serra Riccò alla scoperta del mondo” e l’iniziativa di restauro di un documento inedito a firma del più famoso figlio di Serra Riccò.

Inaugurazione giovedi 18 alle ore 10 con visite guidate a cura degli studenti della scuola media locale trasformati in Ciceroni per un giorno. A seguire la prestigiosa cornice ospiterà il convegno “Apicultura in Liguria” con intervento degli operatori, associazioni di categoria, agronomi ed il professor Maurizio Iori docente all’Università La Sapienza di Roma con degustazione di prodotti al miele a cura di un vero honey bar. La sera prosegue con la presentazione in prima assoluta della Carta dei Sentieri di Serra Riccò a cura dell’Associazione Sacrabandu realizzata da Andrea Percivale e Marco Molinari accompagnata da musica genovese dal vivo.

La mattina di venerdì 19 è dedicata alla premiazione della II edizione del concorso letterario “Il paese delle fiabe” pensato per rendere omaggio alla scrittrice Beatrice Solinas Donghi nata a Serra Riccò e cittadina onoraria in collaborazione con la rivista Andersen. Tra gli ospiti Anselmo Roveda scrittore per ragazzi, Genoa Comics Academy e Alberto Diaspro, responsabile del dipartimento di nanotecnologia di IIT e referente scientifico del Festival della Scienza che… racconterà una fiaba. Nel pomeriggio i ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia saranno a “disposizione” degli studenti (dagli 11 ai 13 anni), per proporre attività da non perdere con tre turni di laboratori, dalle 14.30 alle 16.30. A seguire la serata di gala al castello con il Gran Ballo delle Rose con musica nel salone del castello e sulla pista all’aperto.

Sabato apertura degli stand della mostra mercato con produttori agricoli ed artigiani del territorio, la mostra di moto d’epoca con il contributo di un collezionista locale Carlo Restori e poi grande emozione per la Festa della Musica con il saggio del corso di alfabetizzazione musicale proposto agli studenti della scuola primaria dalla Banda Musicale N.S. della Guardia di Pontedecimo, l’esibizione della Junior Band e la premiazione dei finalisti del concorso musicale. A pranzo sarà possibile assaggiare i prodotti locali tra cui corzetti al pesto con di basilico di Serra Riccò o al sugo di cabannina, carne cabannina con piselli di San Cipriano. Il pomeriggio sarà all’insegna dello sport perché al castello avverrà l’esibizione di tutte le associazione sportive presenti nel Comune e di tanti campioni in erba tra cui le squadre di calcio femminile e di ciclismo dell’istituto Caffaro che proprio la scorsa settimana si sono imposte al torneo Ravano. In serata concerto della Banda Musicale S.O.C. NS della Guardia interamente dedicato ai più celebri brani composti per ragazzi.

Domenica proseguono gli stand mentre prende avvio la II edizione della Marcia del castello, podistica non competitiva e il Raduno di moto. Pranzo con prodotti tipici e sapori del territorio e nel pomeriggio esibizione delle scuole di musica di Serra Riccò a cui seguirà lo spettacolo proposto dagli allievi della classe di Lettura e Pratica Pianistica del Conservatorio Nicolò Paganini che propongono celebri motivi ispirati alle fiabe. Chiudono la giornata l’esibizione del Music Village e, in prima assoluta e su prenotazione, Serata con delitto per scoprire l’autore del delitto commesso nella notte al castello.

NESSUN COMMENTO