Il Santuario di Airola e la leggenda dell’apparizione alla bambina muta

Il miracolo della bambina muta che vide la Madonna dove ora sorge il Santuario

Il nostro viaggio attraverso i misteri e le leggende della Val di Vara continua.
Abbiamo raggiunto il Santuario di Airola. Un documento del 1560 attesta che nel 1450 fu fondato il Santuario dopo l’apparizione della Vergine Maria – proprio davanti ad una fonte – ad una bambina che, muta dalla nascita, corse in paese ad annunciare l’accaduto.

Davide Calabria, che ci ha accompagnato durante tutto il nostro viaggio nella Val di Vara, ha organizzato per noi l’incontro con Maura e Luca che ci hanno raccontato questa storia tramandata nel paese da allora fino ai giorni d’oggi.

In particolare, quando andate a visitare il Santuario, ricordatevi di fare un giro intorno alla chiesa per vedere i due rivoli d’acqua che si uniscono proprio sotto la struttura del santuario.

EVENTI RICORRENTI
Il 31 maggio in occasione della fine del Mese Mariano si svolge tutti gli anni un suggestivo pellegrinaggio in notturna, con partenza alle 20,30.
Il percorso attraversa i due borghi di Airola e arriva al Santuario di N.S. della Fontana.
Il 02 luglio in ricordo dell’ apparizione viene svolta la messa mattutina e alla sera vespro serale con una processione.
– Per informazioni 3471279484 –

I video sulla Liguria sul canale ufficiale di ZenaZone.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – lunedì 29 gennaio 2018
Prossimo articoloFinal destination in salsa ligure: il mistero del Ponte di Garolo
Roberta Ardito
Impegnata da sempre nel mondo dello spettacolo, ho collaborato e collaboro con la televisione, il cinema, il teatro e il mondo della musica. La mia laurea magistrale, ottenuta presso l' istituzione universitaria di alta formazione musicale e l'esperienza maturata durante questi anni di lavoro mi hanno permesso di sviluppare una sensibilità ed una competenza specifica nell'ambito dell'organizzazione di eventi,compresi matrimoni, nella gestione di programmi televisivi e radiofonici, e della gestione delle persone coinvolte nella realizzazione degli stessi. Sono nata a Bari nel 1985 e trasferita a Genova per ragioni di lavoro nel 2009, attualmente risiedo a Bogliasco.

NESSUN COMMENTO