San Salvatore dei Fieschi e la Basilica dei Fieschi. Un tuffo nel medioevo a pochi chilometri da Chiavari

Un tuffo nel medioevo a pochi chilometri da Chiavari

San Salvatore dei Fieschi è una frazione del comune di Cogorno, nell’immediato entroterra di Chiavari.
La piazza di San Salvatore dei Fieschi è uno dei gioielli del territorio ligure, da un lato si trova la chiesa romanico-gotica di San Salvatore, mentre quasi di fronte, a fianco di un oratorio barocco, sorge il Palazzo Comitale.

San Salvatore dei Fieschi e la sua Basilica

San Salvatore dei Fieschi
San Salvatore dei Fieschi – la Basilica dei Fieschi

Da notare la splendida pavimentazione in pietre di fiume sistemate a mosaico.
Questo antico feudo apparteneva ai Fieschi, signori di Lavagna, che nel 1200 lo cedettero alla Repubblica di Genova
La Basilica dei Fieschi, che risale al 1250, è l’edificio più importante di San Salvatore, sul portale della Basilica sono raffigurati Papa Innocenzo 4° e Adriano 5° (Ottobono Fieschi) che fecero costruire la chiesa, nell’architrave invece si vedono la Madonna con Bambino, San Pietro e San Paolo.
Sul Sagrato della Basilica ogni anno il 13 agosto si celebra la festa che rievoca l’evento medioevale di un addio al celibato, durante la festa danze e sfilate in abiti medioevali.

San Salvatore dei Fieschi  - il borgo
San Salvatore dei Fieschi – Michela visita il borgo

Il giorno successivo la festa prosegue a Lavagna con la famosa torta dei Fieschi.
La basilica – assieme al borgo adiacente – fin dal 1860 è monumento nazionale e considerata ancora oggi uno degli edifici di culto romanici tra i più pregiati e meglio conservati in Liguria.
Di fronte alla Basilica l’oratorio barocco di san Salvatore, un edificio ancora più antico dedicato a San Salvatore raffigurato sul portale.
Nei dintorni della piazza principale quello che resta delle case cinquecentesche del borgo, una serie di scalinate, stradine, piccoli giardini con piante rampicanti e fiori.

Per arrivare: uscita autostradale di Lavagna, pochi chilometri in direzione entroterra e si è arrivati

Tanti altri video itinerari sul canale YouTube di Zenazone

NESSUN COMMENTO