Il progetto Lanterna 2.0 va in porto: raggiunto il 104% dell’importo del finanziamento grazie al crowdfunding

lanterna 2.0

Il cowdfunding lanciato e curato dall’Associazione Open Genova, per il progetto Lanterna 2.0, in collaborazione con i Giovani Urbanisti, ha centrato l’obiettivo con il 104% dell’importo e finanziato per un totale di 5,210 Euro raccolti. Il primo ringraziamento che Open Genova vuole fare è ad Andrea De Caro, presidente dei Giovani Urbanisti che ha subito appoggiato con entusiasmo la  proposta per portare il FREE WI-FI alla Lanterna accordando massima fiducia su tutte le attività legate a questo crowdfunding.

Grazie a quasi 90 generosi che hanno donato da 10,00 Euro fino a 500,00 Euro il progetto Lanterna 2.0 ha raggiunto e superato la cifra richiesta di 5,000 Euro necessaria per installare l’impianto nel parco di oltre 1000 mq attorno al faro, nella sala conferenze e nella biglietteria.
Trattoria dell’acciughetta ed Explora hanno messo in campo rispettivamente una cena per 2 persone ed un giro turistico nel centro di Genova per i generosi donatori, mentre il gruppo Yoga Solidale ha aiutato ad organizzare l’evento finale.

Un ringraziamento speciale va alle 5 aziende che con le loro donazioni da 500,00 Euro hanno
permesso al progetto di concretizzarsi. Le aziende in ordine di donazione sono:
1. ETT Solution
2. Finsea SpA
3. Netalia
4. Shenker Genova
5. Gioielleria Natoli

La prima fase di Lanterna 2.0 è terminata con il finanziamento del progetto, e per questo
vogliamo dire grazie a chi hanno voluto dare un contributo all’iniziativa. La cifra raccolta è infatti stata finanziata in parte da privati ed in parte da 5 aziende ‘sponsor’ che hanno donato un contributo economico più consistente. Come OpenGenova al più presto ci attiveremo per iniziare la fase operativa con l’installazione degli apparati e dell’infrastruttura tecnologica che permetterà l’erogazione del Wi-Fi gratuito alla Lanterna. Sarà nostra cura tenere informati i donatori (e chi ci ha supportato in questi mesi) tramite aggiornamenti sull’avanzamento dei lavori e, in un’ottica di assoluta trasparenza, sulle modalità con cui verranno impiegati i fondi raccolti“. Pietro Biase, coordinatore Progetto Lanterna 2.0

Gli Amici della Lanterna Giovani Urbanisti – Fondazione Labò ringraziano Open Genova per aver condotto con professionalità e passione la campagna di crowdfunding per portare il Wi-Fi alla Lanterna e tutte le aziende che hanno scelto di sostenere il Faro, a testimonianza del fatto che le occasioni di sinergia tra la Lanterna e la città si moltiplicano e rendono sempre più stretto il legame di Genova con il suo simboloAndrea de Caro, presidente Giovani Urbanisti.

Questo risultato rappresenta per la nostra Associazione un passaggio importante, per la prima volta si è riusciti a mettere insieme il simbolo della nostra città con l’innovazione digitale sensibilizzando cittadini ed aziende che ci hanno dato credito. Adesso questa fiducia va ripagata realizzando il progetto il prima possibile e nel migliore dei modi. Open Genova seguirà tutta l’operazione ed attiverà un sistema di monitoraggio online sullo stato di avanzamento lavori. Inoltre, a breve chiederemo al Comune di Genova un azione di potenziamento della Banda Larga nella zona del Faro. Il mio grazie personale va a Pietro Biase e a tutto il gruppo di Open Genova che si alterna con cuore e professionalità per realizzare progetti che alla vigilia sembrano quasi sempre impossibili. Un altro pezzo di storia digitale della nostra città è stato scritto. Non è il primo e non sarà l’ultimo!Enrico Alletto, Presidente di Open Genova.

Per i lavori di installazione Open Genova ha scelto Guglielmo, azienda con cui ha stretto nel
2015 un accordo per la fornitura scontata di router ad accesso social già attivo tra alcuni esercenti di Sori e Mercato del Carmine e già fornitore di Regione Liguria. Con questa scelta Open Genova conta di arrivare ad una semplificazione delle modalità di accesso alle postazioni wifi, proseguendo il lavoro già iniziato ad ottobre scorso quando in Camera di Commercio si è messa attorno ad un tavolo assieme al Comune di Genova, Regione Liguria ed associazioni di categoria.

Come abbiamo già avuto modo di evidenziare nell’Open Talk organizzato al Mercato del Carmine riteniamo che il free wifi sia un’opportunità per il commercio e per il turismo della nostra città e con l’operazione Lanterna 2.0 Open Genova conta di rilanciare, con un occhio al progetto Liguria Wifi della Regione, la diffusione di questo strumento tra i commercianti Genovesi” Alletto.

L’eccedenza dei fondi raccolti con il crowdfunding sarà messa in campo dall’Associazione per le proprie attività come ad esempio il monitoraggio trasparente sullo stato di avanzamento lavori e messa in opera del progetto. Open Genova invita la cittadinanza a seguire gli aggiornamenti sul sito istituzionale www.opengenova.org

CONDIVIDI
Articolo precedenteVetrine d’artista a Savona in omaggio a Giovanni Massolo: dal 1 settembre al 4 ottobre
Prossimo articoloUltimo appuntamento con il mandala sonoro al Castello D’Albertis
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO