Palazzo Spinola – Visita con Al Bano

Palazzo Spinola in via Garibaldi fa parte dei Rolli, Al Bano ha apprezzato moltissimo la sua breve visita tra le bellezze architettoniche di Genova.

Palazzo Spinola in via Garibaldi fa parte dei Rolli, i magnifici palazzi genovesi eletti Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

La visita al palazzo è possibile solo in poche date fissate (i Rolli Days) ma abbiamo avuto la fortuna di poter documentare la visita di Al Bano Carrisi al palazzo in occasione dell’evento Premio Arte Scienza e Coscienza istituito dall’imprenditore monegasco Claudio Melotto.

Al Bano ha apprezzato moltissimo Genova e, nonostante il poco tempo ha disposizione, non si è fatto pregare per un giro turistico per la città: via Garibaldi, piazza Fontane Marose, salita Santa Catterina, via Roma, piazza Corvetto e Galleria Mazzini.

Ma prima ha avuto modo di visitare Palazzo Spinola, accompagnato da Claudio Melotto (ideatore del Premio Arte, Scienza e Coscienza), dalla conduttrice Iuliana Ierugan, da Roberto Clavarino, dall’Assessore alla Cultura del Comune di Genova Barbara Grosso, dal Console del Kazakhstan per la Regione Liguria Stefano Franciolini e da Davide Romanini di ZenaZone.it

Durante la visita alle sale è rimasto impressionato dall’acustica e ha regalato ai presenti alcuni secondi della sua inconfondibile voce (guardate il video per non perdere questo momento).

Dalle immagini vedrete come Al bano non sia rimasto indifferente al fascino delle sale affrescate e perfettamente restaurate, questo non gli ha impedito all’avvicinarsi dell’ora di pranzo di fare una battuta sulle analogie “marinaresche” tra la cucina ligure e quella pugliese della sua terra.

Siamo in “Strada Nuova”, che tutti conosciamo come via Garibaldi, a poca distanza da Tursi.
Le Strade Nuove (Via Giuseppe Garibaldi, già Strada Nuova o Via Aurea, Via Cairoli, già Strada Nuovissima, via Bensa e via Balbi) sono un gruppo di strade costruite dall’aristocrazia genovese tra la seconda metà del Cinquecento e la prima metà del Seicento, quando la Repubblica di Genova era all’apice del suo potere marittimo e finanziario.

Itinerari a Genova su ZenaZone.it

Al Bano entusiasta durante la visita
Al Bano entusiasta durante la visita
CONDIVIDI
Articolo precedenteNotion: un’alternativa a Office
Prossimo articoloIntervista ad Andrea Cervetto
Davide Romanini
Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it - Autore di oltre 170 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels - Videomaker Ambassador Traipler - Oltre 1.000 fotografie nello stock photography - Inserito nel programma Google Street View - Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

NESSUN COMMENTO

RISPONDI