Michele Riondino in scena nel ‘Giulio Cesare’ di Shakespeare, alla Corte

Giulio Cesare

Martedì 21 marzo alle ore 20.30 al Teatro della Corte va in scena Giulio Cesare di William Shakespeare, diretto da Alex Rigola con Michele Riondino protagonista insieme a Maria Grazia Mandruzzato, Stefano Scandaletti, Michele Maccagno, Margherita Mannino, Francesco Wolf, Eleonora Panizzo, Pietro Quadrino, Riccardo Gamba, Raquel Gualtero, Beatrice Fedi, Andrea Fagarazzi.

Scritta nel 1599, attingendo a piene mani dalle “Vite dei nobili greci e romani” di Plutarco, Giulio Cesare è il più noto dei drammi che Shakespeare dedicò all’antica Roma. In esso si raccontano le vicende che vanno dall’assassinio di Cesare in Senato, alla morte di Bruto e Cassio e del loro sogno repubblicano a Filippi, per mano di Marco Antonio e Ottaviano. Al centro dell’opera vi è la fascinazione per il potere, per la vendetta, le contraddizioni del comportamento umano, la difficile e tormentata coesistenza fra etica e politica. In scena non ci sono certezze, né valori assoluti. Non ci sono eroi ma soltanto uomini: i miti sorgono e decadono per essere sostituiti da altri che a loro volta sono destinati a crollare.
Uno spettacolo epico con in scena ben 13 attori fra cui Maria Grazia Mandruzzato, impegnata nel ruolo di Cesare e Michele Riondino (Marco Antonio), attore che si muove agevolmente fra teatro, cinema d’autore (Bellocchio, Risi) e televisione (Il giovane Montalbano).
Il regista Alex Rigola, la cui nota originalità ha affidato il ruolo di Cesare ad un’attrice, annota: «Il mio Giulio Cesare sarà uno spettacolo anticonvenzionale, moderno ma anche rispettoso del testo shakespeariano perché ci saranno dei tagli ma non vedrete una rilettura».

Nome di spicco della scena teatrale europea e direttore della sezione teatro alla Biennale di Venezia, lo spagnolo Alex Rigola firma con “GIULIO CESARE” la sua prima regia italiana, riprendendo l’opera che nel 2003 a Barcellona, lo fece scoprire a livello internazionale.

Giulio Cesare è in scena dal martedì al sabato alle ore 20.30, domenica alle 16. La recita del giovedì inizia alle ore 19.30.
Lo spettacolo è al Teatro della Corte fino a domenica 26 marzo.

Mercoledì 22 marzo alle ore 17.30 nel foyer della Corte Michele Riondino e gli attori della Compagnia di Giulio Cesare incontrano il pubblico.
Conduce Umberto Basevi. Ingresso libero.

NESSUN COMMENTO