A Loano l’esibizione di Cassandra Tomella con l’arpa per il primo appuntamento della rassegna I Concerti dei Turchini

arpa

Venerdì 16 settembre, a Loano, l’Oratorio N.S. del SS. Rosario ospiterà un nuovo appuntamento della rassegna “I Concerti dei Turchini”. Protagonista del concerto d’arpa, in programma alle ore 21:00 sarà la giovane musicista Cassandra Tomella con un repertorio che spazierà dal Seicento al Novecento.

Il concerto si aprirà con la Sonata VII op. 5 di A. Corelli trascritta per arpa da Isabelle Perrin, seguiranno i brani Bach-Grandjany – Etude N. 3 e Etude N. 6 di J. S. Bach, Sonata III – op. XVI di F. Petrini, Un Sospiro di Liszt, Le stelle della Sera di G. Caramiello, Pastels du vieux Japon – op. 47 di M. Tournier, Variations sur un thème dans le style ancien di C. Salzedo e Sonate Pour Harpe di P. Houdy.

Cassandra Tomella, classe 1999, inizia lo studio dell’arpa all’età di otto anni, passando in breve tempo dall’arpa celtica all’arpa a pedali. Dal 2012 frequenta il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano sotto la guida della professoressa Anna Maria Palombini.
Per natura curiosa e desiderosa di imparare, nonché di migliorare costantemente e di arricchire le proprie esperienze musicali, ha frequentato sin dall’inizio numerose masterclass e corsi d’arpa, tenuti da arpisti rinomati a livello europeo e mondiale, tra gli altri, da Gabriella Dall’Olio, Isabelle Perrin, Ieuan Jones, Chantal Mathieu, Elizabeth Fontan-Binoche, Bernard Andrès, Cormac de Barra, Grannie Hambly e Vincenzo Zitello – questi ultimi tre arpisti per il repertorio su arpa celtica.
Ha partecipato con successo a numerosi concorsi nazionali e internazionali, ottenendo ad esempio nel 2015 un Primo Premio Assoluto al Concorso Nazionale “Ludovico Agostini di Ferrara, una borsa di studio all’International Harp Festival 2014 in Galles (oltre ai brani obbligatori di autori gallesi, ha presentato un programma molto vario, dal barocco alle prime avanguardie), due borse di studio elargite dal Conservatorio di Milano, rispettivamente “Giovanissimi Interpreti – Premio Umberto Micheli” nel 2013 (per il quale si è esibita con un programma di trenta minuti comprendente brani dal Settecento al Novecento) e “Premio Valenti” nel 2014. Nel 2011 e 2013 le è stato conferito un premio speciale dalla Presidenza del Consiglio del Friuli Venezia Giulia per la tecnica e l’interpretazione in occasione delle rispettive edizioni del Concorso Internazionale di Povoletto (UD). Nel 2013, al concorso nazionale gallese Penccerd Gwalia Festival, si è distinta come unica straniera, ottenendo un terzo premio.
Il corso estivo organizzato dalla Scuola Zinaida Gilels nell’estate 2013 ha fornito a Cassandra l’occasione di eseguire con orchestra d’archi il Concerto per Arpa e violino di Wagenseil, nonché di dare avvio al duo arpa-violino con Elisa Scudeller. Insieme hanno partecipato nel febbraio 2014 al Concurso Ibérico de Música de Cámara con arpa a Madrid, dove hanno vinto il secondo premio per la loro categoria.

NESSUN COMMENTO