“La pazza della porta accanto”: al Duse lo spettacolo che ripercorre la vita e la carriera di Alda Merini

La pazza della porta accanto

Mercoledì 18 gennaio, alle ore 20.30 va in scena al Teatro DuseLa pazza della porta accanto”, con protagonista Anna Foglietta che, per questa interpretazione, ha vinto la Maschera del Teatro Italiano 2016 come miglior attrice protagonista. Sul palco insieme a lei, Angelo Tosto, Alessandra Costanzo, Sabrina Knaflitz, Liborio Natali, Olga Rossi, Cecilia Di Giuli, Stefania Ugomari di Blas, Giorgia Boscarino, Gaia Lo Vecchio. Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria e di Catania, è diretto da Alessandro Gassmann che ha anche ideato la scena insieme ad Alessandro Chiti.
I costumi sono di Mariano Tufano, le videografie di Marco Schiavoni, le musiche originali di Pivio e Aldo De Scalzi, le luci di Marco Palmieri.

La pazza della porta accanto” è un accorato omaggio ad Alda Merini, “la poetessa dei Navigli”, donna dalla straordinaria parabola artistica e umana. E’ la storia del dramma che ha segnato vent’anni della sua vita, lungo i quali fu rinchiusa in un ospedale psichiatrico, raccontato anche attraverso le sue dolenti e meravigliose poesie, pregne di speranza e di misticismo. E’ una storia di resistenza alla cattività forzata, alla solitudine ed è, a suo modo, una storia sul bisogno d’amore che resta inascoltato, in un luogo dove “a chi cerca verità vengono dette solo diagnosi”. Lo spettacolo, scritto dal triestino Claudio Fava è anche un testo di denuncia civile contro il maltrattamento dei manicomi italiani prima della legge Basaglia.

Il regista Alessandro Gassmann annota: “Conoscevo Claudio Fava, la sua storia, la sua sensibilità e conoscevo anche Alda Merini, la drammaticità della sua esistenza. Dopo aver letto questo ritratto intimo e struggente della grande poetessa, ho avvertito immediatamente la necessità, direi l’urgenza di metterlo in scena”.

“La pazza della porta accanto” è in scena dal mercoledì al sabato alle ore 20.30, domenica alle 16. La recita del giovedì inizia alle ore 19.30.
Lo spettacolo è al Teatro Duse fino a domenica 22 gennaio.

Per ulteriori informazioni:
www.teatrostabilegenova.it

NESSUN COMMENTO