Dopo la laurea arriva il momento del master: come trovare quello giusto

Perfezionare gli studi dopo la laurea è una necessità per molti giovani che desiderano moltiplicare le proprie opportunità di sfondare nel mondo del lavoro e di avere una carriera soddisfacente. Ciò vuol dire iscriversi a un master, per scegliere il quale bisogna valutare con la massima attenzione le proprie capacità e, soprattutto, le proprie aspettative. Un corso di specializzazione ideale dovrebbe essere affine rispetto al percorso di studi universitario, ma quel che più conta è riuscire a definire il traguardo che si ha intenzione di raggiungere. Occorre capire, insomma, in quale settore si desidera inserirsi, senza sottovalutare le caratteristiche e le proposte del mercato.

Informarsi, informarsi, informarsi

Informarsi a proposito del master da frequentare non implica solo prendere in considerazione le materie del corso, ma anche raccogliere notizie a proposito dell’ente da cui il servizio viene erogato. Con Internet è tutto piuttosto semplice: navigando su Google si trovano tutti i dati di cui si ha bisogno per tenersi alla larga da scelte avventate o da organizzazioni che non garantiscono i necessari standard di affidabilità. Il consiglio è quello di optare su un master che ormai sia avviato da diversi anni, anche perché è probabile che esso sia rodato e privo di problemi o inconvenienti tipici degli esordi.

Gli obiettivi del master

Un master in linea di massima si propone due obiettivi: da un lato garantire una formazione adeguata agli studenti e dall’altro consentire loro di trovare loro. Perché risulti efficace, esso deve poter contare su personale docente di comprovata esperienza: ecco perché per scegliere il giusto corso di specializzazione post laurea è utile anche sapere da chi si sarà formati, con quali insegnanti si avrà la possibilità di interagire e quale rete di relazioni potrà essere sviluppata. Il percorso di specializzazione può durare poco o tanto, ma ciò che conta è che fornisca gli insegnamenti giusti e necessari.

I master costano tanto?

L’aspetto economico non può essere sottovalutato quando si pensa a quale master scegliere, poiché i costi di tali corsi sono sempre alti. La cifra varia a seconda dell’organizzazione che fornisce il servizio, ma in linea di massima si va da un minimo di 5mila euro a un massimo di 10mila, anche se non mancano tariffe ancora più elevate. C’è da tener presente, in ogni caso, la chance di usufruire di una borsa di studio. Insomma, anche questo è un motivo per ponderare la propria decisione con cautela: visto che si spenderà tanto, è meglio evitare scelte affrettate o poco convinte.

Cosa succede dopo il master

Lo scopo di un master è quello di aumentare le probabilità per i corsisti di inserirsi nel mondo del lavoro. Da questo punto di vista, è importante puntare su un corso che sia in grado di formare figure professionali il più possibile rivendibili, non solo in Italia ma anche all’estero. I master migliori sono quelli che permettono agli allievi di costruire un network di conoscenze, entrando in contatto con imprenditori e aziende, ancora prima della conclusione del percorso di formazione.

La Bologna Business School

Nel novero delle opzioni che possono essere prese in considerazione dai laureati italiani – ma non solo -, la Bologna Business School si presenta come un punto di riferimento per chi intende seguire un master a Bologna. Essa propone più di 50 programmi e accoglie ogni anno oltre 1.400 studenti. Con 9 partner internazionali e più di 8mila alumni giunti da quasi 100 Paesi in tutto il mondo, la business school dell’università felsinea si presenta come una realtà di sicuro prestigio e valore per tutti i leader e i professionisti di domani.

NESSUN COMMENTO