La Guida dei Locali Storici dedica la sua nuova edizione a donne straordinarie

COPERTINA 2016 ufficiale

La quarantesima edizione della Guida Locali Storici rende omaggio al mondo femminile con “Le signore dei locali storici d’Italia”, ponendo l’accento sulle donne che hanno dato un’impronta indelebile ai più antichi e prestigiosi alberghi, ristorati e caffè letterari del Bel Paese. Con l’introduzione “Imprenditrici coraggiose e sognatrici”, la versione del 2016 suggerisce da subito il suo intento, cioè quello di raccontare le vicende e le storie che vedono le figure femminili come protagoniste, suggerendo un itinerario ideale molto particolare che invita a conoscerle e a incontrare chi è tuttora al timone.

Nel complesso, la Guida presenta una lista di 240 dei locali più antichi che hanno contribuito a costruire la storia d’Italia, tra alberghi, ristoranti, pasticcerie, confetterie, grapperie e caffè letterari di cui 27 esercenti liguri. Le new entry di questa edizione sono invece 6, tra cui: il Ristorante Nonno Rossi di Bologna, 1933, nato come punto di ristoro per gli ufficiali dell’Aviazione Italiana e anche biglietteria, check-ine e sala d’attesa della prima aerostazione cittadina. L’Hotel Bernini Palace di Firenze, 1840, dimora di parlamentari e senatori, quando Firenze era capitale, che conserva la Sala detta del Parlamento, affrescata con i ritratti dei protagonisti del Risorgimento italiano, che era la Buvette dei politici. Il Ristorante Harry’s Bar Firenze, nato negli anni Quaranta del Novecento accolse Paloma Picasso, Margot Hemingway, Paul Newman, Elizabeth Taylor, Burt Lancaster, per poi trasferirsi, elegantissimo, sul lungarno. L’antichissima Locanda del Cerriglio di Napoli, del 1288, famosa taverna del porto dove Caravaggio venne assalito e sfregiato. Rientra il Caffè Pasticceria Balzer di Bergamo, 1850, salotto ed elegante sosta della passeggiata domenicale, venne lanciato dalla Callas, Mastroianni e Gassman come ritrovo degli artisti del dirimpettaio Teatro Donizetti. Infine, il Ristorante Antica Bottega del Vino di Verona, 1890, in cui si dava appuntamento il nucleo dei poeti dialettali intorno a Berto Barbarani, che conserva gli splendidi interni dell’epoca e le ricette della tradizione.

Edita dall’Associazione Locali storici d’Italia, libero sodalizio culturale nato nel 1976 e presieduto da quest’anno da Pietro Romanengo di Genova, la guida – 240 locali e 327 pagine bilingue italiano- inglese – è illustrata al tratto dal pittore Gianni Renna, come usava nelle guide ottocentesche, e diretta da Claudio Guagnini. Viene distribuita gratuitamente dall’Associazione a chi ne fa richiesta, con il solo contributo delle spese di spedizione, ed è disponibile presso i locali associati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – domenica 26 giugno 2016
Prossimo articolo“Werther” sarà proiettato in diretta dalla Royal Opera House nel multisala della Fiumara
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO