La delizia al limone e… non solo: un viaggio alla scoperta della buona cucina sorrentina.

Chi ha visitato Sorrento almeno una volta rischia di sperimentare un curioso effetto collaterale: quando qualcuno gli pone delle domande sulla sua vacanza in Campania, comincia ad avere fame. Ed è naturale, perché la cucina sorrentina è, in una parola, incredibile: dagli antipasti ai dolci, passando per primi di pesce e di terra preparati con materie prime di qualità assoluta, è in grado di fare impazzire i palati più disparati. Volete la conferma?

Partiamo innanzitutto dai prodotti tipici locali. Cominciamo col dire che formaggi la fanno da padrone: nei numerosi allevamenti della zona si producono il Caciocavallo, il Provolone del Monaco e la Mozzarella di Agerola, ma anche il Fior di Latte, il Bebè e i particolarissimi burrini (dei piccoli caciocavallo con al centro una noce di burro). Sorrento è inoltre nota per i suoi agrumi, e dalle bucce dei limoni più profumati del Sud Italia si ricava il famoso limoncello (che da queste parti può fregiarsi della denominazione I.G.P.). Altri digestivi, come il finocchietto e il nocino – la noce è anche lei un prodotto tipico –, sono comuni per sugellare cene a base di olio d’oliva D.O.P., succosi pomodori e pasta di Gragnano, che vengono combinati con altri ingredienti per preparare piatti spettacolari.

Qualche esempio? Tra i primi dominano gli gnocchi alla sorrentina (olio, parmigiano, mozzarella, basilico fresco), gli spaghetti con le noci, quelli con le zucchine rosolate, gli scialatielli (un tipo di pasta all’uovo) ai frutti di mare, i ravioli all’aragosta e, chiaramente, la pizza. A seguire, è possibile assaggiare dell’ottima mozzarella in carrozza o perché no, i totani imbottiti con un impasto di mozzarella, uova, prezzemolo, olive e parmigiano e cotti nel sugo di pomodoro. L’ottimo pesce del mare che bagna la costa può servire per preparare delle fantastiche zuppe che è un piacere accompagnare con i crostini di pane; deliziosa anche l’impepata di cozze, condita con tanto prezzemolo. Il dolce più famoso della penisola sorrentina è forse la delizia al limone, caratteristico per il suo soffice pan di Spagna, ma vanno molto forti anche i cannoli alla sorrentina, le melanzane al cioccolato e il babà al limoncello.

Vi è venuta fame? Ve lo abbiamo detto, è normale. La gastronomia sorrentina è senz’altro un validissimo motivo per visitare questa incredibile area del nostro Paese: date un’occhiata alla sezione Alberghi di Expedia per scegliere in quale hotel stabilirvi e preparatevi per le migliori scorpacciate della vostra vita!

NESSUN COMMENTO