La Carovana del Cuore, in spiaggia a Portofino e Santa Margherita per la ricerca e la sensibilizzazione

Carovana del Cuore

La campagna Carovana del Cuore, promossa dalla Fondazione Patrizio Paoletti, prosegue il suo viaggio per le spiagge di tutta Italia arrivando, da mercoledì 27 fino a venerdì 29 luglio, a Portofino e a Santa Margherita Ligure. Scopo del progetto è di sensibilizzare le persone promuovendo la ricerca e l’educazione come strumenti indispensabili per il cambiamento. Chi sceglierà di sostenere questo obiettivo, per innescare un miglioramento nel mondo nell’ottica individuale e collettiva, riceverà in omaggio il braccialetto arancione “Vivi Appassionatamente”, segno distintivo della Campagna promossa dalla Fondazione e di tutti i suoi progetti.

Dopo le date in Toscana, la Carovana del Cuore giunge dunque sul litorale ligure; durante i due giorni Portofino e a Santa Margherita, i volontari della fondazione saranno presenti con la loro inconfondibile maglietta arancione per spiegare i punti su cui si focalizza la campagna. Il viaggio per le spiagge del Bel Paese proseguirà, poi, verso l’Emilia Romagna, per poi spostarsi nelle Marche, in Abruzzo e nel Lazio. Per consultare il calendario delle prossime tappe si può consultare il sito ufficiale della Carovana del Cuore.

Giunta alla sua 12ᵃ edizione, in questi anni la Carovana del Cuore ha mobilitato oltre 12mila volontari, incontrando 24 milioni di persone. Grazie al loro sostegno, la Fondazione Paoletti ha realizzato numerosi studi neuroscientifici e psico-pedagogici in collaborazione con partner internazionali su temi come lo sviluppo cognitivo, l’apprendimento, l’attenzione, il movimento, la resilienza. Questi studi sono alla base dei programmi scolastici per i bambini, i percorsi educativi per le famiglie, i programmi formativi per gli insegnanti e i progetti di cooperazione internazionale che la Fondazione realizza in 8 Paesi in 4 continenti. Nei Paesi in Via di Sviluppo, dove povertà e guerre minano alla base il tessuto sociale, naturalmente gli interventi di tipo educativo devono essere affiancati da programmi di assistenza sanitaria ed alimentare. Ecco perché tra gli obiettivi della Carovana del Cuore 2016 c’è anche il sostegno ai programmi sanitari ed alimentari che la Fondazione realizza nella Repubblica Democratica del Congo, ad Haiti e in Amazzonia peruviana.

NESSUN COMMENTO