Esistono dei fenomeni che cambiano in modo radicale le nostre abitudini, e che emergono in tutti i campi, compreso quello finanziario. Vi basti pensare all’ultimo decennio e alla crisi economica, che ha scosso parecchio i mercati di tutto il mondo, e di conseguenza le scelte degli investitori della Penisola.

In sintesi, oggi facciamo molta più attenzione a questo aspetto, procedendo con estrema cautela prima di investire il nostro denaro su titoli, conti deposito e via discorrendo. Andiamo dunque a studiare in che modo sono cambiate le consuetudini dei consumatori in questo settore.

Crescono e si differenziano i portafogli azionari degli italiani

Un tempo l’investitore medio preferiva puntare una somma consistente su un unico prodotto, sperando di ottenere dei ricavi stellari. La crisi dei mercati e il crollo di molte delle vecchie certezze, però, ha costretto i consumatori ad un cambio di strategia. Nello specifico, oggi chi investe preferisce farlo differenziando il proprio portafoglio, tenendo sempre a mente il fattore sicurezza. Al punto che, negli ultimi 10 anni, le famiglie hanno optato per un profilo azionario meno rischioso e più equilibrato, rispetto al passato. Si parla ad esempio dei fondi di investimento, in assoluto il settore che ha attirato le attenzioni maggiori degli investitori tricolori, con un boom del +80% dal 2008 al 2018. In secondo luogo, crescono anche le somme relative alla componente finanziaria (+26%), il tutto nonostante l’alleggerimento dei fattori di rischio, citato poco sopra. Se si guarda poi al totale delle somme investite nei vari prodotti finanziari, fra titoli, fondi e assicurazioni, scopriamo che oggi si tocca quota 18.500 miliardi di euro, con un incremento della ricchezza finanziaria pari a circa 840 miliardi.

Un approfondimento sulle polizze assicurative

Tra le preferenze degli investitori italiani spiccano poi anche le polizze assicurative, vere e proprie star dell’incremento analizzato poco sopra. Oggi infatti queste polizze di nuova generazione vengono spesso viste dagli italiani come un vero e proprio salvadanaio per le proprie risorse. Quali sono i dati più interessanti? Ad oggi, le assicurazioni rappresentano il 17% circa del totale della ricchezza finanziaria delle famiglie della Penisola, con un massimo storico (toccato a fine marzo) di 173 miliardi di euro. Tra i nuovi prodotti disponibili oggi sul mercato si trovano ad esempio le polizze Helvetia per risparmiare e investire, che offrono soluzioni differenti per rispondere alle varie esigenze dei consumatori.

Pur non essendo ancora presenti i dati relativi al 2019, le previsioni sono comunque molto positive. Si parla infatti di un possibile aumento dei premi vita, pari al +2,5%, con una quota complessiva che supera i 100 miliardi di euro. In conclusione, attualmente le famiglie dello Stivale preferiscono investire, diversificando e puntando spesso sulle polizze assicurative.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – domenica 19 gennaio 2020
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – lunedì 20 gennaio 2020
Davide Romanini
Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it - Autore di oltre 170 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels - Videomaker Ambassador Traipler - Oltre 1.000 fotografie nello stock photography - Inserito nel programma Google Street View - Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

NESSUN COMMENTO