Il Convento dei Frati Cappuccini di Monterosso al Mare

Il 21 marzo 2011 è una data tristemente indimenticabile per il Convento dei Cappuccini di Monterosso al Mare. Quella notte di primavera cadde il muraglione di cinta che delimita l’orto, una frana paurosa che si abbatté sulla galleria sottostante dividendo di fatto in due il paese di Monterosso.
Fra Renato ricorda la chiamata notturna del sindaco di Monterosso, la corsa in treno la mattina successiva, il sollievo venendo a sapere che non c’erano state perdite di vite umane ma la preoccupazione per una situazione drammatica da risolvere.
Il danno economico di 500 mila euro non ha abbattuto Fra Renato che ha saputo coinvolgere tutti sensibilizzando l’animo delle persone e traendo dai suoi incontri il bene per andare avanti, la ricostruzione c’è stata, costosa più che mai anche a causa dell’utilizzo dell’elicottero per portare i materiali in questo luogo paradisiaco ma impervio. Ma oltre alla ricostruzione è nata una voglia di fare qualcosa in più, di far diventare il Convento dei Frati Cappuccini il Luogo del Cuore degli italiani nel concorso della FAI, un’idea che si è trasformata presto in un’organizzazione perfetta che ha portato in alcuni mesi a superare i 100 mila voti di preferenze … e così è arrivato il primo premio di 50 mila euro che è una goccia in un mare di debiti ma che è anche una grande soddisfazione per questo luogo dalla grandissima carica energetica.

NESSUN COMMENTO