Un noto adagio sostiene che “sbagliando si impara”. Questa affermazione, in linea di principio, è corretta, imparare dai propri errori e senza dubbio uno dei sistemi di apprendimento più efficaci. Tuttavia, vi sono contesti in cui anche un semplice errore può rivelarsi assai problematico e per tanto è assai preferibile accostarvisi ben preparati e con cognizione di causa. La documentazione su tutte le discipline dello scibile umano è pressoché sterminata e quindi se si vorrà apprendere dai libri ci sarà solo l’imbarazzo della scelta.

Approcciandosi consapevolmente è possibile ottenere ottimi risultati anche nel settore ludico, come nel caso del poker, sia esso tradizionale o nella modalità del poker on line. Gli appassionati possono scegliere tra numerosi titoli, di seguito ve ne proponiamo alcuni.

Poker mindset.

Scritto da Matthew Hilger, Poker mindset non entra nel merito delle strategie ma si sofferma sul corretto approccio psicologico con cui affrontare il tavolo da gioco. Secondo l’autore è necessario quell’insieme di consapevolezza ed equilibrio che consenta, ad esempio, di alzarsi per tempo dal tavolo, prima di incorrere in perdite eccessivamente gravose per il proprio portafoglio.

The Raiser’s Edge.

The Raiser’s Edge di Bertrand Grospellier è un testo che entra un po’ più nello specifico. L’autore è un’indiscussa autorità nel campo del poker con i suoi 13,6 milioni di euro incassati in tornei live, ma è anche un ottimo appassionato di videogiochi, il che lo rende molto popolare in entrambi gli ambiti. Nel suo libro, Grospellier, si sofferma sulla mentalità del giocatore loose-aggressive e le modalità per batterlo. Nel gioco del poker un partecipante è definito “loose-aggressive” quando ha la tendenza a giocare molte mani nell’ambito di una sessione di gioco.

100 poker.

Dario De Toffoli, autore del testo in oggetto, è considerato un decano della materia per averne scritto molto. In questo libro De Toffoli tratta le tante varianti del poker, alternative al classico Texas Hold’em. Grazie a lui apprendiamo l’esistenza dell’Omaha, del poker cinese e di una curiosa variante chiamata Hi-Lo Sunday Poker. Tuttavia, se si preferisce rimanere sul classico, De Toffoli ha scritto molto anche sul Texas Hold’em.

L’animale notturno.

Chiudiamo questa sommaria lista con un romanzo, L’animale notturno di Andrea Piva. Il romanzo è ambientato a Roma verso la metà degli anni ‘2000 dove il protagonista, intellettuale inquieto è instabile, troverà un singolare equilibrio nella pratica del gioco online. Manco a dirlo, Andrea Piva è un buon giocatore di poker e un profondo conoscitore della materia.

NESSUN COMMENTO