Genova, città e architettura nel ‘900: 2° appuntamento con “Le diverse anime del moderno a Genova – Novecento e primo relazionismo”

Genova

Prosegue, a Palazzo Ducale, il ciclo di conferenze organizzato dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti di Genova dedicato a Genova, città e architettura nel ‘900: il prossimo appuntamento è in programma alla Sala del Minor Consiglio martedì 30 aprile alle ore 17:45, quando Alessandro Ravera illustrerà “Le diverse anime del Moderno a Genova: Novecento e primo razionalismo”.

«In una città dagli orizzonti aperti come Genova – spiega Ravera -, l’architettura del XX secolo ha finito per sublimare esperienze e suggestioni provenienti da ogni parte del mondo in cui avesse interessi commerciali, finendo per rispecchiare una condizione in cui la committenza, spesso pubblica, aveva un’importanza decisiva. Ne scaturisce un panorama variegato e singolare, in cui convivono eclettismo, déco e razionalismo, tenuti assieme da un’onnipresente attenzione all’economia».

Alessandro Ravera è socio di un’azienda che si occupa di turismo, organizzazione di eventi e promozione del territorio; ha scritto per gli inserti culturali de Il Sole 24 Ore e delle riviste del gruppo Rizzoli. Si è dedicato prevalentemente al campo degli Urban studies, partecipando come relatore a diverse conferenze nelle università italiane e straniere.

Si segnala, infine, che sulla piattaforma Urban TV è disponibile il video integrale della prima conferenza, tenuta da Jacopo Baccani lo scorso 8 aprile, dal titolo “Genova ottimista, un’aspirante metropoli della Belle Époque fra Gino Coppedè e Renzo Picasso”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEmozioni tra musica e arte a Palazzo Bianco
Prossimo articoloIdea Weekend: la SPA del Grand Hotel des Iles Borromées a Stresa sul Lago Maggiore
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO