Il Festival dell’Acqued8 si sposta sul Trenino di Casella con “Amore di Sola Andata”

Amore di sola andata

Amore di Sola Andata è un progetto di Anna Solaro che si compone di due parti distinte: Da uomo a uomo e Soliloqui al femminile. Domenica 16 luglio, in occasione del Festival Teatrale dell’Acquedotto, le due parti verranno presentate a bordo del trenino di linea Genova Casella, contemporaneamente su due distinti vagoni, sia all’andata (alle 16.25) sia al ritorno (da casella alle 19.10), in modo che i passeggeri assistano ad entrambe.

Da uomo a uomo nasce dall’omonimo libro di Alessandra Pauncz (fondatrice del primo Centro italiano che si occupa di uomini che agiscono violenza nelle relazioni affettive www.centrouominimaltrattanti.org. Da 3 anni conduce gruppi psico-educativi per uomini che agiscono violenza in famiglia).

Parallelamente al percorso con donne vittime di violenza – in collaborazione con il centro Per non subire violenza onlus – ne inizia dunque un altro, altrettanto delicato e doloroso, con gli uomini che di quella violenza sono gli artefici. Grazie alle testimonianze raccolte al Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti e a quelle raccolte da detenuti in carcere, si dà voce a uomini che raccontano la loro esperienza: non solo chi ha avuto un passato di violenza agita e ha poi scelto un percorso di consapevolezza e cambiamento, ma anche operatori e uomini «normali», che si interrogano sulla propria relazione con la violenza nei rapporti personali e familiari. Perché siamo tutti parte del problema, ma proprio per questo possiamo anche diventare parte della soluzione. L’idea sviluppata da Solaro, è quella di fare irrompere queste storie – di uomini in tutto e per tutto «normali» – nella quotidianità: un bar, la strada, l’autobus o il treno. A dare voce a queste storie gli attori Luca Puglisi, Luca Raia, Danilo Spadoni, Marco Tulipano.

Da contrappunto alle storie maschili, quelle femminili: Soliloqui al femminile, dove due donne (Anna Solaro e Nicoletta Tangheri), con l’ausilio di brani di Giorgio Gaber, Giobbe Covatta, Lella Costa, Anna Solaro, si interrogano intorno al rapporto fra amore, violenza, paura, spesso avvitati in una spirale da cui è difficile uscire.

Lo spettacolo si svolgerà sul trenino di linea Genova Casella in partenza da piazza Manin alle ore 16.25 e sul trenino in partenza da Casella alle ore 19.10. Lo spettacolo prevede il solo acquisto del biglietto del treno A/R Genova-Casella (€ 9,00). Si consiglia di munirsi preventivamente del biglietto del treno, acquistabile presso la biglietteria della stazione di Piazza Manin nei seguenti giorni ed orari: feriali 8.15/12.15 e 13/16 festivi 8.30/12 e 12.45/15.

Tutti gli approfondimenti sul Festival sul sito: www.teatrortica.it ZENAZONE.IT – www.zenazone.it media partner del IX Festival Teatrale dell’Antico Acquedotto

CONDIVIDI
Articolo precedenteAl Porto Antico il balletto “Swan Lake” (Il Lago dei Cigni) per raccontare la violenza sulle donne
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – sabato 22 luglio 2017
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO