Il Festival di Borgo Verezzi omaggia Gilberto Govi in occasione dei 50 anni dalla sua scomparsa

I manezzi

Da giovedì 14 a sabato 16 luglio, alle ore 21:30, in piazza Sant’Agostino a Borgo Verezzi verrà messo in scena lo spettacolo “I manezzi pe majâ na figgia”, di Niccolò Bacigalupo, per rendere omaggio a uno degli artisti liguri più amati: Gilberto Govi. Il 50° anniversario dalla sua scomparsa coincide con la prima edizione del Festival di Borgo Verezzi, che quest’anno giunge appunto alla sua 50ima edizione. L’icona della comicità ligure verrà quindi ricordata con la rivisitazione di uno dei suoi più celebri ed amati cavalli di battaglia.

La vicenda è nota: siamo nella Genova degli anni ’50, protagonista è Steva (in genovese Stefano), mercante di spezie, un uomo semplice e mite, continuamente vessato dall’ acida ed autoritaria moglie Giggia (in genovese Luigina). I due coniugi, non più giovanissimi, sono impegnati nella scrupolosa ricerca di un “buon partito” per maritare la loro unica figlia Metilde. La selezione ha inizio, in un continuo andirivieni di candidati più o meno papabili che genera un crescente vortice di intrighi, malintesi, gag e risate: Steva e soprattutto Giggia sono pronti a fare “carte false” per ottenere un matrimonio d’interesse e garantire a tutta la famiglia, un futuro di agi e ricchezze.

La regia dello spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile insieme al Progetto URT e al Festival di Borgio Verezzi, è di Jurij Ferrini, che è anche protagonista nel ruolo che fu di Govi, insieme a Orietta Notari, Matteo Alì, Claudia Benzi, Fabrizio Careddu, Arianna Comes, Stefano Moretti, Rebecca Rossetti, Angelo Tronca. La scena e i costumi sono di Laura Benzi, le luci di Marco Giorcelli.

Le celebrazioni per il 50° anniversario della scomparsa di Gilberto Govi, proseguiranno al Teatro della Corte dove I Manezzi verrà rappresentato dal 27 dicembre al 5 gennaio.

Per maggiori informazioni:
Festival Borgo Verezzi 
Teatro Stabile di Genova 

NESSUN COMMENTO