Eventi a Genova e in Liguria – venerdì 31 marzo 2017

Genova

Al Teatro Altrove “Giovanni e Nori – Una storia di amore e resistenza”
Giovanni e NoriVenerdì 31 marzo, alle ore 21:30, al Teatro Altrove si terrà lo spettacolo Giovanni e Nori/ Una storia di amore e di resistenza, con Daniele Biacchessi (voce narrante, testo, regia), Marino Severini dei Gang (chitarra dodici corde e voce) e Sandro Severini dei Gang (chitarra elettrica). Giovanni e Nori è una storia che si sviluppa tra le pieghe del Novecento. E’ un libro di Daniele Biacchessi, edito da Laterza (gennaio 2014), scritto in collaborazione conTiziana Pesce. E’ uno spettacolo realizzato dal vivo da Daniele Biacchessi, Gang e Gaetano Liguori, con il patrocinio dell’Associazione Memoria storica Giovanni Pesce. E’ la storia di Giovanni Pesce e Onorina Brambilla detta Nori che si snoda dall’immigrazione in Francia alla guerra civile in Spagna, passando per il confino di Ventotene, la lotta partigiana a Milano e Torino, il campo di concentramento di Bolzano, i giorni della Liberazione, fino ad oggi. Perchè nulla vada mai dimenticato.

UDUDU-ZA-THORA una commedia in due atti per due attrici, due attori, un non morto al Teatro dell’Ortica
ududu-za-thoraVenerdì 31 marzo alle 21.00 – con replica sabato 1 aprile (ore 21.00) – la stagione di Teatro dell’Ortica storie di Storia, ospita il testo di Antonio Sgorbissa, Ududu-za-thora, una commedia in due atti per due attori, due attrici e un non-morto (rigorosamente basata sugli studi del Prof. Claudio Ribecchi a proposito della mente umana e approvata da lui medesimo), che nasce «come una riflessione assai sgangherata per condurre il pubblico a riflettere sui paradossi dell’Io» – dice Sgorbissa, docente di Robotica e Intelligenza Artificiale presso la Facoltà Politecnica dell’Università degli Studi di Genova.

Ugo Dighero e Maurizio Lastrico al Teatro dell’Archivolto con Momenti di trascurabile in/felicità – Varietà dell’anima
Dighero LastricoDopo il successo editoriale ottenuto negli ultimi anni, i due libri di Francesco PiccoloMomenti di trascurabile felicità (2010) e Momenti di trascurabile infelicità (2015) diventano uno spettacolo, grazie al Teatro dell’Archivolto di Genova che da giovedì 30 marzo a sabato 8 aprile presenta in prima assoluta nella propria sede Momenti di trascurabile in/felicità – varietà dell’anima, regia di Giorgio Gallione, protagonisti Ugo Dighero e Maurizio Lastrico.

“Genova 2050. Dal passato al presente per costruire il futuro”: due giornate di riflessione con l’Ordine degli Architetti
GenovaL’Ordine degli Architetti P.P.C.e la sua Fondazione, insieme alla commissione Lavori Pubblici, si propongono di ragionare sul futuro di Genova, a partire da un riesame del suo passato recente, mettendone in evidenza luci e ombre. I convegni sono finalizzati a riportare l’architettura e l’architetto nel dibattito sociale, culturale e politico per Genova. I lavori saranno divisi in due giornate: venerdì 31 marzo e venerdì 7 aprile.

Al Grand Hotel Savoia a Settimocielo si balla con dj Max Repetto
Venerdì 31 marzo, dalle ore 19.00, nuovo appuntamento con Settimocielo, l’esclusivo aperitivo con vista all’ultimo piano del Grand Hotel Savoia. L’happening sarà dedicato alla musica con una vasta selezione di hit in compagnia del mitico Max Repetto, dj e conduttore di radio Babboleo. Durante la serata si potrà assaporare il ricco buffet insieme ai deliziosi cocktail preparati ad hoc dai barman dell’hotel.
Per prenotazioni:
tel 010 2772805 www.grandhotelsavoiagenova.it
Ingresso libero con consumazione 15 euro

Al CARIBE CLUB i pluricampioni del mondo SIMONE SANFILIPPO e SERENA MASO
Venerdì 31 Marzo al Caribe Club dalle 20 ospiti d’onore i pluricampioni del mondo di bachata Simone Sanfilippo e Serena Maso, originari di Torino, da anni sul tetto del mondo del ballo latino internazionale. Serena e Simone, entrambi 26enni, hanno partecipato a un esaltante Campionato del Mondo di bachata disputato a Miami, strappando il titolo. A Genova presenteranno uno show emozionante, ricco di quelle coreografie che li hanno resi fra i ballerini più famosi al mondo.
Info: 335207103. Ingresso 10 euro con consumazione

ENJOY THE BLUES al Count Basie con Marcello Scotto e jam session blues
Tutti i venerdì al Count Basie alle ore 21.30 c’è ENJOY THE BLUES: il grande divertimento del blues suonato insieme per una serata ricca di energia dove esplodono le vibrazioni della musica dal vivo.
La serata prevede un concerto di apertura e poi la jam session. La jam è una passerella di musicisti che, con la guida del direttore della jam, offre una serata sempre imprevedibile e in cui pubblico e artisti, insieme, condividono qualità e divertimento in pieno stile Count Basie Jazz Club!

Al Crazy Bull Pop X per la rassegna Bangarang
Venerdì 31 marzo, a partire dalle 21, al Crazy Bull Cafè nuovo appuntamento della rassegna “Bangarang” che precede il festival Goa Boa, in programma la prossima estate e pronto a festeggiare i vent’anni. Protagonisti della serata i Pop X, gruppo di Trento nato nel 2005 dalla collaborazione tra Walter Biondani e Davide Panizza che unisce elettronica, attitudini punk e testi al limite dell’assurdo. Tra le band più indecifrabili venute fuori dal panorama pop indipendente italiano degli ultimi anni, i Pop X oggi vivono grazie alla partecipazione attiva di nuovi ragazzi, tra cui Niccolò, Luca, Pietro e Andrea. Sul palco del Crazy Bull presenteranno “Lesbianitj”, il nuovo album uscito per Bomba Dischi il 18 novembre composto da 11 brani. Aftershow con dj set di This Up, durante il quale i dj “tom is yes”,”under”,”skrab” si sfideranno a colpi di classici e hit underground, unendo le nuove tendenze più interessanti a un solido background, dove inclinazioni e tendenze individuali si fondono in un travolgente percorso nostalgico e sregolato.

Al Museo di Archeologia Ligure la mostra “I segni delle Meraviglie”: Disegni e figure da grotte e montagne della Liguria fino al 31 marzo
SegniLa preistoria della Liguria trova una delle sue manifestazioni più evidenti e spettacolari nei segni, grafici, plastici e figurativi, che le popolazioni della nostra regione ci hanno lasciato all’interno delle numerose testimonianze archeologiche giunte fino a noi. Nel Museo di Archeologia Ligure, la più ampia e completa rassegna della preistoria ligure, è possibile scoprire lungo l’arco di oltre 20.000 anni i principali segni impressi dall’uomo su argilla, rocce, osso, metalli e altri materiali, dalla straordinaria sepoltura del Principe della Caverna delle Arene Candide alle incisioni sulle rocce levigate dai ghiacciai della Valle delle Meraviglie (IM). Queste manifestazioni hanno un’espressione straordinaria in due complessi figurativo-sacrali realizzati in Liguria fra il III e il II millennio a.C. da oriente ad occidente: le statue stele della Lunigiana e le incisioni rupestri del Monte Bego. Partiamo alla scoperta dei significati dei segni preistorici, sperimentando noi stessi materie prime, supporti e tecniche di realizzazione.
Orari: dal martedì al venerdì 9-18.30; sabato e domenica 9.30-18.30; lunedì chiuso.
Info: 010.698104

Arriva al teatro della Tosse di Genova lo spettacolo A HOUSE IN ASIA dei catalani Agrupación Señor Serrano fino al 2 Aprile
Il collettivo catalano Agrupación Señor Serrano scatena sulla scena un dispositivo che mescola modelli in scala, proiezioni video, regia in presa diretta, videogiochi, mondi virtuali e performance, per raccontare la caccia all’uomo più importante del XXI secolo: la localizzazione e la cattura di Osama Bin Laden. Il western teatrale dei catalani più esplosivi della scena europea. La casa dove “Geronimo” si nasconde in Pakistan. Una copia esatta di quella casa in una base militare del North Carolina. Una terza casa, sempre identica, ricostruita su un set in Giordania, dove si sta girando un film. Uno Sceriffo ossessionato da una balena bianca. Cowboy e indiani. Aerei e birre. Copie, strategie, riproduzioni e cheeseburger. Con la sua inconfondibile modalità artistica fatta di modellini in scala, proiezioni video, regia in presa diretta e performance, Agrupación Señor Serrano presenta un “western teatrale” in cui la realtà e le sue copie si confondono, disegnando un ritratto pop impietoso del decennio post 11 settembre, un seme per il 21 secolo.
Biglietto: 24 euro
Info: 0102470793 www.teatrodellatosse.it

Il Settecento nelle Collezioni Tessili dei Musei di Strada Nuova. Abiti e stoffe per nobili dimore: la mostra a Palazzo Bianco fino al 30 aprile
tessiliL’esposizione prende spunto dalla precedente mostra dedicata al pittore genovese Alessandro Magnasco, protagonista del Settecento europeo, presentando negli spazi espositivi riservati alle Collezioni Tessili un itinerario attraverso i tessuti e la moda del XVIII secolo. Ma è grazie all’opera dei volontari del Servizio Civile che per la prima volta viene offerta al pubblico la possibilità di accedere ai contenuti della mostra e di approfondire i temi di maggior interesse tramite l’inserimento, nel percorso di visita, delle didascalie interattive (QR – Code). Sarà così possibile, utilizzando il proprio smartphone, avere informazioni più dettagliate sui singoli pezzi esposti, di visionarne i particolari più curiosi, di ricostruirne il contesto originario e persino di confrontarli con altre opere. Orari: 11 ottobre – fine marzo: martedì/venerdì: 09.00/18.30; sabato/domenica: 09.30/18.30. Dal 1° aprile: martedì/venerdì: 09.00/19.00; sabato/domenica: 10.00/19.30. Lunedì chiuso. Info: 010.2759185.

Settima edizione di Gems à la Paganini a Palazzo Rosso fino al 28 maggio
Venerdì 31 marzo alle ore 17,00 presso l’Auditorium di Palazzo Rosso,  debutta la settima edizione di «Gems à la Paganini», la rassegna primaverile organizzata dall’Associazione Amici di Paganini, che proseguirà fino a domenica 28 maggio con un’offerta complessiva di 6 appuntamenti, tra concerti, conferenze e lezioni-concerto, tutti a ingresso gratuito, e una gita a Parma. La rassegna ruota intorno alla figura di Niccolò Paganini e alla sua feconda eredità musicale e culturale, attraverso concerti e conferenze, per la direzione artistica di Cristiano Gualco.
I concerti saranno tutti introdotti o inframezzati da interviste agli artisti ospiti: un’ulteriore occasione per riscoprire aspetti dimenticati di Paganini, vero protagonista della cultura genovese nel mondo. Il programma completo della rassegna “Gems à la Paganini” e altre informazioni sull’Associazione, gli interpreti (comprese fotografie), i concerti ecc. si trovano a questo indirizzo, da cui potranno essere facilmente scaricati.

Andrea Doria la nave più bella del mondo: al Galata Museo del mare fino al 30 maggio
La mostra, basandosi sulle analisi di esperti americani, su documenti e testimonianze,  affronta a 360° la storia di questa nave bellissima e sfortunata. Questa esposizione temporanea, vuole essere una “Doria experience“: attraverso ricostruzioni di ambienti della nave, tra cui la prora in scala 1:5 e una parte di ponte di passeggiata inclinato a 30°, i visitatori so18no invitati a ripercorrere i piani come i passeggeri e l’equipaggio dovettero fare per scampare alla tragedia. Il modello di sei metri del Doria è il gioiello dell’esposizione.
Prezzi: Mostra inclusa nel biglietto d’ingresso. Orari: dal martedì al venerdì 10:00–18:00 (ultimo ingresso ore 17:00); sabato, domenica e festivi 10:00-19:30 (ultimo ingresso ore 18:30). Lunedì chiuso.

Mostra FLASHBACK – CULLARE, GIOCARE, CRESCERE al Castello D’Albertis fino al 4 Giugno
Diventare grandi in altri mondi e in altri tempi. A partire dalla nascita per arrivare, con i giochi, al mondo della scuola. E poi il fidanzamento e la formazione di una nuova famiglia. Una mostra che esplora i tempi della vita in diverse società tradizionali: la valdostana di fine ‘800 e quella genovese, come quella di popoli indigeni nord e sudamericani con l’aiuto di culle, giocattoli, ninne nanne e favole. Un flashback nel passato per comprendere cosa ci accomuna con questi mondi e i loro rituali, sogni e ideali.

Esposizione CIAK. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ILLUSTRATORI CONTEMPORANEI ai Musei di Nervi fino al 4 Giugno
La magia del cinema: divisa in due sezioni, l’esposizione propone, oltre ai 48 selezionati del concorso 2016, una vera e propria mostra nella mostra, intitolata “PER UN PUGNO DI COLORI” e costituita di oltre 130 opere originali tra bozzetti, manifesti e locandine di Renato Casaro, maestro dell’illustrazione cinematografica.
Ospite speciale della mostra, che inizierà alle 16.30, è anche presidente della Giuria del concorso promosso dall’Associazione Tapirulan di Cremona, per il quale i giovani hanno realizzato una tavola che rappresentasse la scena di un film che hanno amato o cui sono legati i loro ricordi.

L’universo artistico di Oscar Saccorotti. Dipinti, incisioni, arti decorative fino al 4 giugno
saccorottiLa mostra, che si tiene alla Wolfsoniana, realizzata in occasione del trentennale della morte di Oscar Saccorotti, grazie alla collaborazione dell’Archivio Saccorotti e arricchita dalle opere donate dagli eredi al Comune di Genova, intende documentare i differenti campi di intervento della sua complessiva ricerca, mettendo in evidenza la sua diversificata produzione nell’ambito delle arti decorative. Orari: fino al 31.03.2017 martedì-domenica ore 11.00-17.00; lunedì chiuso. Dal 01.04.2017 martedì-venerdì ore 11.00-18.00; sabato e domenica ore 12.00-19.00; lunedì chiuso. Info:010 3231329.

NiNiNFestival di Bogliasco: al via i bandi di concorso per bambini e ragazzi. La deadline è fissata al 20 giugno 
nininfestivalDopo un anno di pausa, in cui si era svolta solo un’edizione online su Facebook, torna a Bogliasco il NiNiNFestival, la manifestazione a misura di bambini e ragazzi con concorsi, spettacoli,  laboratori, giochi, incontri, conferenze e la Fiera dei Servizi al Bambino. Si apre il bando di partecipazione ai concorsi e si invitano tutti gli insegnanti, gli educatori e i genitori a stimolare i loro bambini e ragazzi a prenderne parte. Il tema portante della nuova edizione sarà “La Giustizia”.

Dinsoauri: al Museo di Storia Naturale G. Doria la mostra fino al 25 giugno
dinosauriSi tratta di una mostra con le riproduzioni a grandezza naturale delle straordinarie creature che dominarono la terra milioni di anni fa. Dinosauri permetterà al pubblico di fare un salto nel tempo per ammirare questi animali che abitarono il cielo, la terra e i mari del nostro pianeta; dal tema della fossilizzazione, con calchi di fossili, per poi immergersi in una foresta primordiale per ammirare le grandi riproduzioni: l’Ittiosauro simile a un delfino, il Carnotauro carnivoro con strutture simili a corna, il Deinosuco simile a un gigantesco coccodrillo, l’Amargasauro erbivoro, l’Albertosauro e il Tirranosauro grandi predatori.
Orario delle visite: da martedì a domenica, dalle ore 10:00 alle 18:00.
Bigliettiingresso intero € 6,00, ingresso ridotto € 4,00 (visitatori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, visitatori con età superiore ai 65 anni; persone disabili; componenti di gruppi superiori alle 15 unità), ingresso scolaresche € 3,00 a studente, visita guidata per le scolaresche € 6,00 a studente (ingresso incluso) – (con laboratorio € 60,00 per la classe), visita guidata per i gruppi superiori alle 15 unità € 8,00 a persona (ingresso incluso). Gratis per: bambini da 0 a 3 anni, insegnanti accompagnatori di scolaresche in visita, accompagnatori di persone disabili, soci della Società degli Amici del Museo Doria. I possessori del biglietto della mostra “Dinosauri” potranno visitare il Museo pagando il biglietto ridotto per il periodo 23 novembre 2016-30 luglio 2017.

Scagni & Vapori. Gli armatori si raccontano. Al Galata Museo del Mare fino al 30 giugno
NaveDal 3 marzo un nuovo allestimento al terzo piano del Museo dedicato alla storia di Genova e del suo porto attraverso i suoi protagonisti: gli Armatori. Il progetto nasce da una stretta collaborazione tra l’Istituzione Mu.MA e l’Associazione Promotori. La Sala degli Armatori coniuga innovazione, multimedialità, interattività, e scenografia con le storie della marineria e con le straordinarie vicende economiche ed umane delle famiglie di armatori. Per info: 010 2345655

Italiano anch’io. L’immigrazione dell’Italia che cambia al Galata Museo del Mare
downloadNuovo allestimento permanente interno alla sezione MEM (Memoria e Migrazioni) del Museo Galata. Dalla famiglia alla gastronomia, dal lavoro alla scuola: per capire un fenomeno di portata globale e scoprire storie e culture dei nuovi italiani e genovesi, molti dei quali fuggiti da guerre e violenze  in una parte di mondo investito  dalle conseguenze delle cosiddette “primavere arabe” iniziate nel 2011. Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30).

Nuova sala dei minerali al Museo di Storia Naturale G. Doria
mineraliHa sede permanente la Nuova sala dei minerali, completamente ristrutturata nei contenuti scientifici e nel progetto di allestimento: le vetrine riadattate per una migliore visione dei campioni, il sistema illuminante sostituito con soluzioni moderne e a risparmio energetico e, per la parte didattica è stato adottato un nuovo sistema di pannellistica che permette la fruizione di  percorsi didattici all’interno dell’esposizione. Al visitatore saranno quindi offerti nuovi punti di osservazione sull’affascinante mondo dei minerali, alla scoperta delle loro caratteristiche fisiche e chimiche; sono circa 500 i campioni esposti, arrivati da tutto il mondo, con esemplari di particolare pregio e rarità provenienti dalla  Sardegna. Orario: da martedì a domenica  10.00-18.00, lunedì chiuso.

Alberto Issel tra pittura e “arti industriali” – Dipinti inediti per Genova (1870-1916) ai Musei di Nervi – GAM, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti,
Castello D’Albertis
IsselPittore,  designer e imprenditore:  articolata in tre sedi espositive,  la mostra raccoglie una parte significativa della collezione di Issel, delineando la parabola artistica di un genovese poliedrico e innovativo  a poco più di un anno dalla chiusura  dello storico negozio che portava il suo nome, nell’ottocentesca  via Roma.

Mecenati di ieri e di oggi a Palazzo Rosso
mecenatiCon la mostra, resa possibile dal finanziamento dello Studio Legale Rubini di Milano, tornano in esposizione un nucleo di dipinti della donazione Brignole-Sale De Ferrari che, in alcuni casi, non erano visibili al pubblico da oltre settanta anni. Orario: martedì, mercoledì e giovedì 9.00/ 19.00; venerdì 9.00/19.00 – (9.00/21.00  il 1° e 4° venerdì del mese); sabato e domenica 10.00/ 19.30; lunedì aperto per croceristi.

NESSUN COMMENTO