Eventi a Genova e in Liguria – venerdì 10 febbraio 2017

Terapia di gruppo

Giornata inaugurale della Mostra “Sinibaldo Scorza – Avezzo a maneggiare la penna dissegnando”
In contemporanea alla mostra “Sinibaldo Scorza. Favole e natura all’alba del Barocco”, la prima mostra monografica dedicata all’opera dell’artista, i Musei di Strada Nuova presentano in Palazzo Rosso la mostra Sinibaldo Scorza – “Avezzo a maneggiare la penna dissegnando”, a cura di Piero Boccardo e Margherita Priarone, dedicata alla grafica dell’artista: saranno in mostra ben 83 disegni, 55 dei quali inediti e presentati per la prima volta al pubblico per l’occasione.
INFO:
tel: 010 2759185
PREZZI
Biglietto intero (mostra + Musei di Strada Nuova) € 9,00
ORARI
dal martedì al venerdì 9-18.30;
sabato e domenica 9.30-18.30;
lunedì chiuso

Serata danzante al Balera
Venerdì sera, apertura porte ore 21, il Balera continua la riscoperta della tradizione delle orchestre da ballo nell’entroterra ligure, per poter dare un punto di riferimento, in inverno, agli amanti dei balli di coppia e delle “danze sociali“. Sul palco l’Orchestra di Davide Aramini alla fisarmonica, Barbara Raffo alla voce, e Mauro Aramini alle tastiere. Repertorio liscio classico, latino-americano, revival e hit moderne ballabili. Ingresso con un drink incluso, alle 23.30 pasta gratis per tutti, servizio american bar a prezzi popolari disponibile all night long, infoline 3346179344. Ci si può tenere aggiornati sull’attività del Balera, che è disponibile per eventi e party privati, nelle pagine facebook e instagram del club

Presentazione del  libro  di Mauro Ghiglione
Al Museo d’arte contemporanea Villa Croce
si terrà la presentazione del libro di Mauro Ghiglione. Interverrano: Viviana Conti, Angela Madesani, alla presenza dell’artista Mauro Ghiglione.
INFO:
tel. 010 580069

Poesia e musica nel ricordo di ALESSANDRA CAPOCACCIA QUADRI a Palazzo Tursi
L’incontro sarà l’occasione per ascoltare tre liriche LE ORE – LE VESTI DELL’AUTUNNO – GIARDINI musicate da Michele Trenti nell’esecuzione di Giulia Beatini – mezzosoprano e Valentina Messa – pianoforte
A cura dell’Associazione “Amici di Paganini”
INFO:
Ingresso libero
tel.: 347 0073641

Detonazioni al Teatro della Tosse
Continua al Teatro della Tosse il laboratorio DETONAZIONI di Balletto Civile/Michela Lucenti.
In totale sono stati 250 gli artisti provenienti da ogni parte d’Europa che hanno partecipato al bando di selezione, di questi sono stati selezionati 70 artisti che il Teatro ringrazia per aver inviato la loro candidatura.
Ogni giorno fino a domenica i danzatori selezionati.

Il fine settimana al Teatro dell’Ortica tra libri e spettacoli per ogni età
Teatro OrticaVenerdì 10 febbraio, alle ore 18:00, la stagione del Teatro dell’Ortica storie di Storia propone il terzo appuntamento de I venerdì letterari con un incontro/riflessione sul libro Da uomo a uomo. Uomini maltrattanti raccontano la violenza di Alessandra Pauncz (ed. «Erickson»), con letture a cura degli attori del Teatro dell’Ortica.

Gli appuntamenti al Teatro Altrove tra jazz, spettacoli e grande cinema
teatro altrove
Venerdì 10, alle 21:00, il palco dell’Altrove è tutto del duo genovese Rebis, composto dalla cantautrice e arabista Alessandra Ravizza e dal chitarrista e compositore Andrea Megliola. I Rebis portano avanti da diversi anni un percorso artistico e umano volto alla ricerca di possibili “ponti emotivi” tra i popoli del Mediterraneo. Prima di partire per la Francia, dedicheranno alla loro città una nuova versione più intima e raccolta di “Qui”, il loro ultimo album: un concerto “da camera” per corde, archi e fiati. Un concerto delicato e passionale, ironico e di denuncia, che vedrà sul palco dell’Altrove un affiatato ensemble di musicisti.

Mostra fotografica “Il Signore dell’Artico” al museo G.Doria
Venerdì 10 febbraio alle ore 17,30 presso il Museo di Storia Naturale G. Doria avverrà l’inaugurazione della mostra “Il signore dell’Artico”, con la presenza di Guido Gandino, Direttore Cultura e Turismo del Comune di Genova, Giuliano Doria, Direttore del Museo di Storia Naturale, e Marco Urso, autore delle fotografie, che racconterà i suoi incontri con l’orso polare.

Al Caribe Club quattro sale di puro divertimento
Venerdì 10 Febbraio
al Caribe Club di Puntavagno in Corso Italia dalle ore 20 serata per tutti i gusti con quattro sale: nella sala Caribe musica con dj Basilio direttamente da Cuba e l’animazione del gruppo Latin Mix, oltre ai De Luxe Black. Nella sala Puertorico musica con dj Marlon e i ragazzi della scuola Karisma mentre nella sala Kizomba si balla con dj Luis Ramos. Infine milonga zeneise con le musiche scelte da dj Gaspacho.

A Savona torna l’apericena “PSYCHIATRIC­O” insieme agli artisti di Psychiatric Circus
Venerdì 10 e sabato 11 febbraio, a partire dalle ore­ 19, nel tendone alle­stito in Piazza del Popolo a Savona apericen­a con gli artisti di Psychiatric Circus­, lo spettacolo di circo teatro più folle ­della stagione che, dopo dieci giorni di programmazione, domenica 12 febbraio saluterà la città.­ Nell’occasione, il p­ubblico potrà trascorrere una serata in compagnia degli artisti e assistere poi allo­ spettacolo in progra­mma alle 21.
Costo apericena 10 euro. Promo apericena­: palco + apericena 4­5 euro, tribuna centr­ale numerata + aperic­ena 40 euro, tribuna ­A + apericena 35 euro­, tribuna B + aperice­na 30 euro.
Prenotazione obbligat­oria al numero 329621­20.

Sul palco del Crazy Bull arriva il Rapper che da Cogoleto ha sfondato le Classifiche Nazionali
Un nuovo concerto della rassegna “Bangarang” che precede il festival Goa- Boa, in programma la prossima estate e pronto a festeggiare 20 anni. Venerdì 10 febbraio 2017, a partire dalle 22, al Crazy Bull Cafè di via Degola 4 arriva l’Orange County Tour del rapper Tedua, all’anagrafe Mario Molinari. Nato a Milano, ma cresciuto a Cogoleto (Genova), dall’età di 13 anni inizia farsi conoscere nell’ambiente underground hip-hop milanese e ligure. Durante la sua permanenza in Liguria, fonda “Wild Bandana“, una rap-crew formata da amici con cui condivide la passione per questo genere musicale, tra i componenti c’è anche il rapper IZI. In apertura di serata Bresh, Vaz Tè, Disme e Young Slash; aftershow con Dj Cheik.
Per info e prevendite: www.goaboa.it

Al Teatro Duse psicanalisi e buonumore con lo spettacolo “Terapia di gruppo”
Terapia di gruppoDa mercoledì 8 a domenica 12 febbraio
 al Teatro Duse andrà in scena “Terapia di gruppo”, la commedia più nota di Christopher Durang da cui Robert Altman ricavò un film di successo. La regia dello spettacolo, prodotto dalla Compagnia Attori & Tecnici, è di Stefano Messina, con protagonisti (in ordine di apparizione) Sebastiano Colla, Crescenza Guarnieri, Carlo Lizzani, Annalisa Di Nola, Stefano Messina, Valerio Camelin. Le scene sono di Alessandro Chiti, i costumi di Isabella Rizza, le musiche di Pino Cangialosi, le luci di Alessandro Pezza.

Alla scuola di recitazione e comunicazione LiguriAttori il corso gratuito “Vivi la voce”
LiguriaAttoriComunicazione, recitazione e dialogo nel quotidiano: il potere della voce protagonista del corso tenuto dall’attrice Federica Ruggero. Ridurre la cadenza genovese, riscaldare la voce prima di un discorso importante, rendere il suono più morbido e espressivo: venerdì 10 febbraio dalle ore 20:00 alle 22:30, alla scuola di recitazione e comunicazione LiguriAttori di piazza Sturla 1 (Genova), è in programma il corso gratuito “Vivi la voce”, che si ripeterà anche venerdì 3 marzo alla stessa ora. A condurlo l’attrice, presentatrice e doppiatrice, nonché direttrice della scuola, Federica Ruggero.

Psychiatric Circys: a Savona lo spettacolo di circo-teatro fino al 12 febbraio
PSYCHIATRIC CIRCUSDa giovedì 2 a domenica 12 febbraio ritorna a Savona, in piazza del Popolo, Psychiatric Circus: lo spettacolo di circo-teatro rivelazione del 2015. Dopo il successo di Genova e La Spezia, lo show che racconta le terrificanti vicende del manicomio di Bergen torna a Savona per il secondo anno in una nuovissima veste, ricca di sorprese e novità, per conquistare ancora una volta il pubblico savonese. Psychiatric Circus è ambientato negli anni Cinquanta e racconta la vita all’interno delmanicomio cattolico di Bergen, in Germania, gestito da Padre Josef, dottore e direttore, e dalle sue fedeli suore. Uno spettacolo di circo-teatro che si ispira alle suggestioni del Cirque du Soleil, un evento psicotico, un viaggio nella follia, un luogo in cui il senso delle cose è totalmente capovolto.

Antologia della Pittura Giapponese al Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone fino al 12 febbraio
pittura giapponeseFin dal 1994 la Japan Foundation ha svolto un ruolo d’indirizzo e sostegno di grande rilevanza, offrendo opportunità di ricerca e contatti professionali e scientifici ad altissimo livello, poi sfociati in progetti concreti: tra questi, i contatti con l’Istituto Nazionale per la Ricerca sui Beni Culturali di Tokyo, con la Fondazione per la Ricerca sull’Arte, con i Musei Nazionali di Kyoto, Tokyo e Kyushu, grazie ai quali l’opera di restauro e riqualificazione delle pitture giapponesi del Museo Chiossone è stata svolta presso atelier di elevata professionalità. Queste relazioni col mondo giapponese della museologia e della conservazione si sono estese nel 1998 alla Fondazione Sumitomo, che da 18 anni a questa parte ha assunto una nobile, ragguardevole responsabilità nei confronti della conservazione del patrimonio pittorico giapponese appartenente alla città di Genova.

“La Digital Art segreta di Andy Warhol” a Villa Croce fino al 26 febbraio
warholUn percorso alla scoperta degli aspetti meno conosciuti del lavoro di Warhol: nove opere digitali eseguite con uno dei primi personal computer, l’Amiga 1000, che saranno visualizzate su due PC dell’epoca, affiancate alle opere più celebri e immediatamente rappresentative dell’artista, per ripercorrere gli ultimi anni di vita e lavoro dell’artista. Completano l’esposizione le rielaborazioni dei lavori digitali di Warhol, opera del fotografo, stampatore e artista Giuliano Grittini. Questa mostra – che apre in concomitanza a “Warhol. Pop Society” la grande retrospettiva dedicata a Warhol e curata da Luca Beatrice, in esposizione a Palazzo Ducale da ottobre a febbraio 2017 per celebrare i 30 anni dalla scomparsa dell’artista – rende conto anche della capacità di interpretare (ed anticipare) i cambiamenti sociali e tecnologici “ponendosi delle domande e senza fermarsi agli schemi” (sempre con le parole di Pasolini) dimostrata da Warhol. Orari: Giovedì e Venerdì 12.00-19.00; Sabato e Domenica 10.00 – 20.00. Info: museo@villacroce.org, 010.580069.

Enrico Protti protagonista delle Vetrine d’Artista a Savona fino al 2 marzo
Inverno a Cà de FerrèDa 2 febbraio al 2 marzo, l’iniziativa Vetrine d’Artista, che si tiene a Savona presso la sede di Banca Carige – ex Carisa (corso Italia), vedrà come protagonista Enrico Protti con l’esposizione di alcune delle sue opere più significative. La mostra è curata dalla Dr.a Silvia  Bottaro, presidente dell’Associazione “Aiolfi” no profit e critico d’arte. La natura è il cuore delle storie narrate da Enrico Protti con una tavolozza assai ricca, silente, personale e tecnicamente ineccepibile. Nelle opere pare che l’artista cerchi quel granello di felicità, che tutti abbiamo dal momento della propria nascita, e che, costantemente, cerchiamo.

Edo Timeless al Museo d’Arte Orientale E. Chiossone fino al 19 marzo
Edo Timeless40 fotografie scattate da Mino Di Vita nel Giappone d’oggi a confronto con 20 riproduzioni di foto all’albumina in bianco e nero, colorate manualmente ad acquerello, di Kusakabe Kinbei risalenti agli ultimi anni del periodo Edo e ai primi del periodo Meiji. Tra reminescenze di stampe Ukiyo-e, quando Tokyo si chiamava ancora Edo, un reportage sulle moderne metropoli nipponiche che, nonostante i cambiamenti, ospitano ancora antiche costruzioni, utilizzate come abitazioni o esercizi commerciali e vetusti templi buddhisti assediati  da condomini e avveniristiche torri di cristallo. Orario: da martedì a venerdì 9-19, sabato e domenica 10-19.30, lunedì chiuso.

Il Settecento nelle Collezioni Tessili dei Musei di Strada Nuova. Abiti e stoffe per nobili dimore: la mostra a Palazzo Bianco fino al 30 aprile
tessiliL’esposizione prende spunto dalla precedente mostra dedicata al pittore genovese Alessandro Magnasco, protagonista del Settecento europeo, presentando negli spazi espositivi riservati alle Collezioni Tessili un itinerario attraverso i tessuti e la moda del XVIII secolo. Ma è grazie all’opera dei volontari del Servizio Civile che per la prima volta viene offerta al pubblico la possibilità di accedere ai contenuti della mostra e di approfondire i temi di maggior interesse tramite l’inserimento, nel percorso di visita, delle didascalie interattive (QR – Code). Sarà così possibile, utilizzando il proprio smartphone, avere informazioni più dettagliate sui singoli pezzi esposti, di visionarne i particolari più curiosi, di ricostruirne il contesto originario e persino di confrontarli con altre opere. Orari: 11 ottobre – fine marzo: martedì/venerdì: 09.00/18.30; sabato/domenica: 09.30/18.30. Dal 1° aprile: martedì/venerdì: 09.00/19.00; sabato/domenica: 10.00/19.30. Lunedì chiuso. Info: 010.2759185.

Andrea Doria la nave più bella del mondo: al Galata Museo del mare fino al 30 maggio
La mostra, basandosi sulle analisi di esperti americani, su documenti e testimonianze,  affronta a 360° la storia di questa nave bellissima e sfortunata. Questa esposizione temporanea, vuole essere una “Doria experience“: attraverso ricostruzioni di ambienti della nave, tra cui la prora in scala 1:5 e una parte di ponte di passeggiata inclinato a 30°, i visitatori sono invitati a ripercorrere i piani come i passeggeri e l’equipaggio dovettero fare per scampare alla tragedia. Il modello di sei metri del Doria è il gioiello dell’esposizione.
Prezzi: Mostra inclusa nel biglietto d’ingresso. Orari: dal martedì al venerdì 10:00–18:00 (ultimo ingresso ore 17:00); sabato, domenica e festivi 10:00-19:30 (ultimo ingresso ore 18:30). Lunedì chiuso.

Al Museo di Archeologia Ligure la mostra “I segni delle Meraviglie”: Disegni e figure da grotte e montagne della Liguria fino al 31 marzo
SegniLa preistoria della Liguria trova una delle sue manifestazioni più evidenti e spettacolari nei segni, grafici, plastici e figurativi, che le popolazioni della nostra regione ci hanno lasciato all’interno delle numerose testimonianze archeologiche giunte fino a noi. Nel Museo di Archeologia Ligure, la più ampia e completa rassegna della preistoria ligure, è possibile scoprire lungo l’arco di oltre 20.000 anni i principali segni impressi dall’uomo su argilla, rocce, osso, metalli e altri materiali, dalla straordinaria sepoltura del Principe della Caverna delle Arene Candide alle incisioni sulle rocce levigate dai ghiacciai della Valle delle Meraviglie (IM). Queste manifestazioni hanno un’espressione straordinaria in due complessi figurativo-sacrali realizzati in Liguria fra il III e il II millennio a.C. da oriente ad occidente: le statue stele della Lunigiana e le incisioni rupestri del Monte Bego. Partiamo alla scoperta dei significati dei segni preistorici, sperimentando noi stessi materie prime, supporti e tecniche di realizzazione.
Orari: dal martedì al venerdì 9-18.30; sabato e domenica 9.30-18.30; lunedì chiuso.
Info: 010.698104

L’universo artistico di Oscar Saccorotti. Dipinti, incisioni, arti decorative fino al 4 giugno
saccorottiLa mostra, che si tiene alla Wolfsoniana, realizzata in occasione del trentennale della morte di Oscar Saccorotti, grazie alla collaborazione dell’Archivio Saccorotti e arricchita dalle opere donate dagli eredi al Comune di Genova, intende documentare i differenti campi di intervento della sua complessiva ricerca, mettendo in evidenza la sua diversificata produzione nell’ambito delle arti decorative. Orari: fino al 31.03.2017 martedì-domenica ore 11.00-17.00; lunedì chiuso. Dal 01.04.2017 martedì-venerdì ore 11.00-18.00; sabato e domenica ore 12.00-19.00; lunedì chiuso. Info:010 3231329.

NiNiNFestival di Bogliasco: al via i bandi di concorso per bambini e ragazzi. La deadline è fissata al 20 giugno 
nininfestivalDopo un anno di pausa, in cui si era svolta solo un’edizione online su Facebook, torna a Bogliasco il NiNiNFestival, la manifestazione a misura di bambini e ragazzi con concorsi, spettacoli,  laboratori, giochi, incontri, conferenze e la Fiera dei Servizi al Bambino. Si apre il bando di partecipazione ai concorsi e si invitano tutti gli insegnanti, gli educatori e i genitori a stimolare i loro bambini e ragazzi a prenderne parte. Il tema portante della nuova edizione sarà “La Giustizia”.

Dinsoauri: al Museo di Storia Naturale G. Doria la mostra fino al 25 giugno
dinosauriSi tratta di una mostra con le riproduzioni a grandezza naturale delle straordinarie creature che dominarono la terra milioni di anni fa. Dinosauri permetterà al pubblico di fare un salto nel tempo per ammirare questi animali che abitarono il cielo, la terra e i mari del nostro pianeta; dal tema della fossilizzazione, con calchi di fossili, per poi immergersi in una foresta primordiale per ammirare le grandi riproduzioni: l’Ittiosauro simile a un delfino, il Carnotauro carnivoro con strutture simili a corna, il Deinosuco simile a un gigantesco coccodrillo, l’Amargasauro erbivoro, l’Albertosauro e il Tirranosauro grandi predatori.
Orario delle visite: da martedì a domenica, dalle ore 10:00 alle 18:00.
Bigliettiingresso intero € 6,00, ingresso ridotto € 4,00 (visitatori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, visitatori con età superiore ai 65 anni; persone disabili; componenti di gruppi superiori alle 15 unità), ingresso scolaresche € 3,00 a studente, visita guidata per le scolaresche € 6,00 a studente (ingresso incluso) – (con laboratorio € 60,00 per la classe), visita guidata per i gruppi superiori alle 15 unità € 8,00 a persona (ingresso incluso). Gratis per: bambini da 0 a 3 anni, insegnanti accompagnatori di scolaresche in visita, accompagnatori di persone disabili, soci della Società degli Amici del Museo Doria. I possessori del biglietto della mostra “Dinosauri” potranno visitare il Museo pagando il biglietto ridotto per il periodo 23 novembre 2016-30 luglio 2017.

Italiano anch’io. L’immigrazione dell’Italia che cambia al Galata Museo del Mare
downloadNuovo allestimento permanente interno alla sezione MEM (Memoria e Migrazioni) del Museo Galata. Dalla famiglia alla gastronomia, dal lavoro alla scuola: per capire un fenomeno di portata globale e scoprire storie e culture dei nuovi italiani e genovesi, molti dei quali fuggiti da guerre e violenze  in una parte di mondo investito  dalle conseguenze delle cosiddette “primavere arabe” iniziate nel 2011. Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30).

Nuova sala dei minerali al Museo di Storia Naturale G. Doria
mineraliHa sede permanente la Nuova sala dei minerali, completamente ristrutturata nei contenuti scientifici e nel progetto di allestimento: le vetrine riadattate per una migliore visione dei campioni, il sistema illuminante sostituito con soluzioni moderne e a risparmio energetico e, per la parte didattica è stato adottato un nuovo sistema di pannellistica che permette la fruizione di  percorsi didattici all’interno dell’esposizione. Al visitatore saranno quindi offerti nuovi punti di osservazione sull’affascinante mondo dei minerali, alla scoperta delle loro caratteristiche fisiche e chimiche; sono circa 500 i campioni esposti, arrivati da tutto il mondo, con esemplari di particolare pregio e rarità provenienti dalla  Sardegna. Orario: da martedì a domenica  10.00-18.00, lunedì chiuso.

Alberto Issel tra pittura e “arti industriali” – Dipinti inediti per Genova (1870-1916) ai Musei di Nervi – GAM, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti,
Castello D’Albertis
IsselPittore,  designer e imprenditore:  articolata in tre sedi espositive,  la mostra raccoglie una parte significativa della collezione di Issel, delineando la parabola artistica di un genovese poliedrico e innovativo  a poco più di un anno dalla chiusura  dello storico negozio che portava il suo nome, nell’ottocentesca  via Roma.

Mecenati di ieri e di oggi a Palazzo Rosso
mecenatiCon la mostra, resa possibile dal finanziamento dello Studio Legale Rubini di Milano, tornano in esposizione un nucleo di dipinti della donazione Brignole-Sale De Ferrari che, in alcuni casi, non erano visibili al pubblico da oltre settanta anni. Orario: martedì, mercoledì e giovedì 9.00/ 19.00; venerdì 9.00/19.00 – (9.00/21.00  il 1° e 4° venerdì del mese); sabato e domenica 10.00/ 19.30; lunedì aperto per croceristi.

NESSUN COMMENTO