Eventi a Genova e in Liguria – sabato 5 ottobre 2019

Concerti e spettacoli a Genova e in Liguria – Ottobre 2019
La lista dei concerti e degli spettacoli in Liguria, che sono in programma per il mese di ottobre 2019 a Genova, Savona, Imperia a La Spezia. Scopri l’elenco diviso per provincia e per data, così da restare sempre aggiornato ovunque ti trovi in Liguria: sono tantissimi gli appuntamenti da non perdere, per vivere un mese davvero indimenticabile all’insegna della musica e del teatro!

Sulle tracce di Piedone: a Palazzo Ducale la proiezione del film sulla vita di Bud Spencer
Il volto sconosciuto di una colonna portante del cinema italiano, raccontato dai suoi amici e da colleghi attori e nuotatori. Sabato 5 ottobre (ore 16) nella Sala Montale di Palazzo Ducale sarà proiettato in presenza del regista Levente Király “Sulle tracce di Piedone”, film biografico su Carlo Pedersoli, meglio conosciuto come Bud Spencer. L’evento, organizzato da Liguria-Ungheria e da EventidAmare, ha il patrocinio della Città Metropolitana di Genova e il patrocinio e la sponsorizzazione del Consolato Generale di Ungheria di Milano e del Consolato Onorario di Ungheria per la Liguria.

Anni Venti in Italia – l’età dell’incertezza, a Palazzo Ducale -fino al 1 marzo
Dal 5 ottobre 2019 all’1 marzo 2020 presso l’Appartamento del Doge di Palazzo Ducale, arriva la mostra Anni Venti in Italia. L’età dell’incertezza, in cui vengono rappresentati l’inquietudine e i grandi cambiamenti che hanno caratterizzato gli anni ’20. Un viaggio di indagine attraverso le arti plastiche e pittoriche per interpretare e comprendere al meglio il periodo in questione. Gli anni Venti hanno infatti rappresentato un momento cruciale: dal crollo delle certezze e dell’ottimismo che avevano pervaso il primo decennio del nuovo secolo alla crisi mondiale del decennio successivo, annunciata dal crollo di Wall Street dell’ottobre 1929, seguita dalla progressiva affermazione sullo scacchiere internazionale di regimi dittatoriali e che si è conclusa con un nuovo conflitto.

Visite guidate alla grotta Doria di Villa del Principe -fino al 6 ottobre
Tornano le visite alla grotta Doria all’interno di Villa del Principe a Genova. Si tratta dell’unico elemento superstite — insieme alla lapide posta sulla tomba del fedele cane Roldano — del bel giardino settentrionale, quello principale da cui i nobili accedevano a Palazzo, che occupava tutta la collina retrostante Villa del Principe. Nel giardino nord, con il suo meraviglioso pergolato, troviamo una statua colossale rappresentante Giove, ai cui piedi fu appunto sepolto il cane Roldano, ed una grotta artificiale realizzata dal perugino Galeazzo Alessi nel 1545. Info: info.ge@trustfdp.it / 3318701089.

Paesaggi Interiori / Landscapes from within: la mostra a Castello D’Albertis -fino al 31 ottobre
Paesaggi interiori/Landscapes from within è la rappresentazione di come il territorio e le tradizioni soffochino l’identità delle popolazioni che ne sono parte quando sono viste attraverso la lente dell’essere indigeni, del diritto alla sovranità e delle attuali condizioni di vita a Turtle Island. Turtle Island è il territorio oggi meglio conosciuto come Nord America, che come noto fu “frequentato” da Cristoforo Colombo. La mostra organizzata negli spazi storici di Castello D’Albertis di Genova, è un forte richiamo alla sempre presente questione della decolonizzazione all’interno delle istituzioni artistiche e mette in moto una riflessione relativa agli stati d’animo individuali su queste tematiche di carattere nazionale e sociale.

“Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo” alla Loggia della Mercanzia -fino al 19 gennaio 2020
L’esposizione “Cinepassioni. Storie di immagini e collezionismo“, organizzata dal Comune di Genova, nasce dal desiderio di valorizzare e far conoscere tre importanti realtà legate al cinema presenti in città: la Cineteca D.W. Griffith, fondata da Angelo Humouda, la Collezione intitolata a Stefano Pittaluga e la Collezione Cine Ciak, rispettivamente centrate sul patrimonio filmico, sulla tecnologia cinematografica e sull’oggettistica. Tre raccolte, in larga parte mai mostrate al pubblico, estese dalle origini della storia del cinema a oggi, e simbolo di un collezionismo “spontaneo” che unisce ricerca storica e passione cinefila.

“Fra Legno e Pietra”: la mostra permanente di Gianfranco Timossi al Castello di Campo Ligure
fra legno e pietraLa mostra permanente dello scultore Gianfranco Timossi Fra Legno e Pietra” si tiene nelle sale del Castello di Campo Ligure. Si tratta di un racconto attraverso sculture lignee nelle antiche mura del castello di Campo Ligure sull’essenza della natura umana nel suo dispiegarsi nel tempo. Fenomenologia di forma e sentimento capace di autocomprendersi razionalmente nella rappresentazione artistica. In mostra è l’umanità colta nel tempo, attraverso le età della vita e gli stati d’animo che le accompagnano: la fanciullezza, la maturità, l’origine di una nuova vita nel rapporto quotidiano e prima ancora ideale fra madre e figlio, la senilità e il rapporto fra passato e futuro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe vie del centro storico di Genova – seconda puntata
Prossimo articoloIl Festival della Scienza torna a Genova: il prgramma e le attività sul tema “elementi”
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO