Eventi a Genova e in Liguria – giovedì 13 ottobre 2016

Giappone

Speciale fine settimana con i grandi pianisti al Count Basie Jazz Club: il programma delle serate
dado-lezlieDa giovedì 13 fino a domenica 16 ottobre il Count Basie Jazz Club propone quattro serate davvero speciali: weekend con i grandi pianisti Riccardo Zegna e Dado Moroni. La nuova stagione del locale entra dunque nel vivo con concerti dal vivo che richiamano a sé sempre più spettatori. Ecco di seguito il programma dettagliato di tutte le serate. Giovedì 13 ottobre, ore 21.30. Happy Jazz: concerto di Stefano Guazzo 4et & jam session jazz. Ingresso libero + tessera arci.

Al Grand Hotel Savoia appuntamento argentino con “Aperitango” nella Sala Royale
aperitangoGiovedì 13 ottobre, dalle ore 19.00, torna l’appuntamento con Settimocielo, l’esclusivo aperitivo a Genova del Grand Hotel Savoia, sarà a ritmo di tango con “Aperitango” e si svolgerà al piano terra dell’hotel nella Sala Royale. L’happening sarà dedicato a tutti gli appassionati del sensualissimo ballo argentino ed anche per chi desidera iniziare a conoscerlo.

Al Teatro della Tosse la prima nazionale dello spettacolo “Tropicana”, in scena fino al 23 ottobre
tropicanaDa mercoledì 12 ottobre debutterà in prima nazionale Tropicana, di Irene Lamponi con la regia di Andrea Collavino. Lo spettacolo è una produzione del Teatro della Tosse e resterà in scena fino a domenica 23 ottobre. Tropicana è una commedia. Da una parte gli adulti, esilaranti nella loro immaturità, dall’altra una ragazza che sogna il proprio futuro sconfinato e vitale. Il testo nasce all’interno di “Crisi”, laboratorio di drammaturgia permanente condotto da Fausto Paravidino. Un progetto di formazione fortemente voluto dal Teatro Valle Occupato di Roma, che ha permesso di immaginare nuovi modelli creativi, condividendo il processo di lavoro tra attori, autori, registi e spettatori.

Little shadows tales: l’esposizione di immagini alla Sala Dogana fino al 16 ottobre
little shadowLa Sala Dogana ospita l’esposizione di Melkio e Ana Ferias “Little shadows tales“, con una serie di foto astratte reinterpretate in immagini e brevi racconti, con un esercizio d’immaginazione. La mostra, a ingresso libero, sarà aperta al pubblico da martedì a domenica dalle 15:00 alle 20:00, fino a domenica 16 ottobre. Siamo stati tutti bambini. E da bambini, osservando le nuvole in cielo, abbiamo trovato dragoni alati che sputano fuoco, tartarughe lentissime, giganti buoni, zucchero filato a bizzeffe. Insomma, abbiamo immaginato un sacco di cose.

A Palazzo Ducale la mostra “Giovanni Battista Semino – La ricerca della luce”, aperta al pubblico fino al 16 ottobre
semino
Da venerdì 30 settembre lo Spazio46 di Palazzo Ducale a Genova, ospiterà la mostra “Giovanni Battista Semino – La ricerca della luce”, curata da Marie Luce Repetto, Umberto Semino e Francesco Semino, e rimarrà allestita fino a domenica 16 ottobre. L’esposizione sarà aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.00.

Al Museo della Lanterna la mostra “Genova-Buenos Aires, sola andata” ispirata al viaggio della famiglia Bergoglio
il-giulio-cesare-la-nave-che-trasportera-i-bergoglio-in-argentina-nel-porto-di-genovaIl Museo della Lanterna di Genova ospiterà la mostra “Genova-Buenos Aires, sola andata – Il viaggio della famiglia Bergoglio e altre storie di emigrazione” fino a domenica 13 novembre. La mostra si compone di una serie di pannelli ricchi di immagini, ma anche di parole e di grafici per sintetizzare una storia che lega due Paesi, Italia e Argentina, e che continua anche oggi attraverso un dialogo che attinge nella memoria e guarda al futuro.

Polaroid ad arte: al Castello D’Albertis la mostra di Giuliana Traverso e Attilio Mangini
polaroid ad arteDa venerdì 23 settembre, fino a domenica 23 ottobre, il Castello D’Albertis – Museo delle Culture del Mondo ospiterà la mostra fotografica di Giuliana Traverso e Attilio ManginiPolaroid ad arte“. La mostra si compone di una trentina di polaroid di Giuliana Traverso, la maestra fotografa per eccellenza di Genova, accolgliendo i segni di Attilio Mangini, il noto artista genovese scomparso nel 2004: le pellicole dai colori surreali fissano i contesti genovesi e in pochi centimetri appare l’immaginario urbano, quotidiano eppur trasognato, del pittore e i personaggi dei suoi circhi fiabeschi, sospesi tra surrealismo e suggestioni chagalliane, avvolti in una ineluttabile solitudine esistenziale che li trasfigura, tra lampioni, panchine, incontri amorosi,  biciclette, strade, stelle del circo e volti ieratici.

Aldo Mondino. Moderno, Postmoderno, Contemporaneo: la mostra fino al 27 novembre
mondinoA undici anni dalla morte di Aldo Mondino (Torino, 1938-2005), il Museo di Villa Croce, in collaborazione con l’Archivio Aldo Mondino e Palazzo della Meridiana, presenta: “Aldo Mondino. Moderno, Postmoderno, Contemporaneo“. La mostra, a cura di Ilaria Bonacossa, si articola in due sedi, presentando la produzione pittorica, scultorea e ambientale di quarant’anni di ricerche che per le loro qualità formali e concettuali sembrano frutto di molteplici personalità artistiche. Questa grande antologica vuole mostrare le qualità della poliedrica produzione di quest’artista piemontese per permettere al mondo internazionale dell’arte di comprenderne l’importanza.

Edo Timeless al Museo d’Arte Orientale E. Chiossone fino al 19 marzo 2017
Edo Timeless40 fotografie scattate da Mino Di Vita nel Giappone d’oggi a confronto con 20 riproduzioni di foto all’albumina in bianco e nero, colorate manualmente ad acquerello, di Kusakabe Kinbei risalenti agli ultimi anni del periodo Edo e ai primi del periodo Meiji. Tra reminescenze di stampe Ukiyo-e, quando Tokyo si chiamava ancora Edo, un reportage sulle moderne metropoli nipponiche che, nonostante i cambiamenti, ospitano ancora antiche costruzioni, utilizzate come abitazioni o esercizi commerciali e vetusti templi buddhisti assediati  da condomini e avveniristiche torri di cristallo. Orario: da martedì a venerdì 9-19, sabato e domenica 10-19.30, lunedì chiuso.

Italiano anch’io. L’immigrazione dell’Italia che cambia al Galata Museo del Mare
downloadNuovo allestimento permanente interno alla sezione MEM (Memoria e Migrazioni) del Museo Galata. Dalla famiglia alla gastronomia, dal lavoro alla scuola: per capire un fenomeno di portata globale e scoprire storie e culture dei nuovi italiani e genovesi, molti dei quali fuggiti da guerre e violenze  in una parte di mondo investito  dalle conseguenze delle cosiddette “primavere arabe” iniziate nel 2011. Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30).

Nuova sala dei minerali al Museo di Storia Naturale G. Doria
mineraliHa sede permanente la Nuova sala dei minerali, completamente ristrutturata nei contenuti scientifici e nel progetto di allestimento: le vetrine riadattate per una migliore visione dei campioni, il sistema illuminante sostituito con soluzioni moderne e a risparmio energetico e, per la parte didattica è stato adottato un nuovo sistema di pannellistica che permette la fruizione di  percorsi didattici all’interno dell’esposizione. Al visitatore saranno quindi offerti nuovi punti di osservazione sull’affascinante mondo dei minerali, alla scoperta delle loro caratteristiche fisiche e chimiche; sono circa 500 i campioni esposti, arrivati da tutto il mondo, con esemplari di particolare pregio e rarità provenienti dalla  Sardegna. Orario: da martedì a domenica  10.00-18.00, lunedì chiuso.

Alberto Issel tra pittura e “arti industriali” – Dipinti inediti per Genova (1870-1916) ai Musei di Nervi – GAM, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti,
Castello D’Albertis
IsselPittore,  designer e imprenditore:  articolata in tre sedi espositive,  la mostra raccoglie una parte significativa della collezione di Issel, delineando la parabola artistica di un genovese poliedrico e innovativo  a poco più di un anno dalla chiusura  dello storico negozio che portava il suo nome, nell’ottocentesca  via Roma.

Mecenati di ieri e di oggi a Palazzo Rosso
mecenatiCon la mostra, resa possibile dal finanziamento dello Studio Legale Rubini di Milano, tornano in esposizione un nucleo di dipinti della donazione Brignole-Sale De Ferrari che, in alcuni casi, non erano visibili al pubblico da oltre settanta anni. Orario: martedì, mercoledì e giovedì 9.00/ 19.00; venerdì 9.00/19.00 – (9.00/21.00  il 1° e 4° venerdì del mese); sabato e domenica 10.00/ 19.30; lunedì aperto per croceristi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – mercoledì 12 ottobre 2016
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – venerdì 14 ottobre 2016
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO