Eventi a Genova e in Liguria – domenica 5 marzo 2017

Ultimo appuntamento del CarnevaLöa a Loano con il Palio dei Comuni
Domenica 5 marzo a Loano, il Palio dei Comuni chiuderà la 26^ edizione del CarnevaLöa, organizzato dall’Associazione Vecchia Loano con il contributo dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.
La competizione carnevalesca si svolgerà nel corso della seconda sfilata dei carri allegorici.
Le grandi opere, nate dalla fantasia dei maestri della cartapesta, partiranno alle 15.00 da piazza Cadorna e raggiungeranno piazzale Mazzini dove faranno inversione per tornare al punto di partenza. Ad aprire la festosa parata su corso Roma saranno le allegre note della Banda Rumpe e Streppa di Finale Ligure accompagnata dalle coreografie delle majorettes.

Escursioni e visite guidate nel cuore del Parco di Portofino: La Torretta di San Fruttuoso
Torretta San FruttuosoDalla spiaggia di San Fruttuoso, risalendo il pendio occidentale della baia, si raggiunge, non senza fatica, la torretta di guardia che da secoli veglia sul borgo e che in passato insieme ad altre postazioni era utilizzata per l’avvistamento delle navi pirata e nemiche. L’itinerario, non sempre agevole ed in alcuni tratti attrezzato con catene, è accessibile sono se accompagnati da una Guida del Parco. Il percorso che porta allo spettacolare punto panoramico dellaTorretta è riservato ad escursionisti esperti.

A La Claque sale in scena lo spettacolo “Rocky Horror Musical Tribute”
Rocky HorrorDa venerdì 3 a domenica 5 marzo lo spettacolo “Rocky Horror Musical Tribute” andrà in scena a la Claque alle ore 21:30. “Non sono un granché come musicista. L’unica cosa che mi interessava era il Rock’nRoll”, diceva Richard Timothy Smith in arte Richard O’Brian. Inglese, fisico asciutto, pelle bianchissima. Siamo agli inizi degli anni ’70 quando Richard O’Brian , fra un lavoro e l’altro, inizia a scrivere quello che diventerà il suo musical.  Un musical che parla di sesso, droga, travestitismo, promiscuità, traviamenti, alieni, follia,arte e divismo.

Nuovo appuntamento al Teatro Garage con lo spettacolo La voce degli esclusi
La voce degli esclusiSabato 4 febbraio alle ore 21,00 e domenica 5 febbraio in replica alle ore 17,00, alla Sala Diana del Teatro Garage andrà in scena la nuova produzione La voce degli esclusi. Il testo e la regia dello spettacolo sono a cura del direttore artistico del Teatro Garage, Lorenzo Costa.
Lo spettacolo-concerto ricostruisce una breve storia del Funk, il genere musicale, evoluzione della musica dei neri americani, che negli anni settanta va a oltre il blues e le sue varianti per affermare una identità di genere salvaguardandola dal conformismo bianco.
Il Funk riporta alle origini per comprendere ed accettare le radici afro-americane negli anni in cui il personaggio simbolo della lotta anti-razziale è Martin Luther King.

Appuntamento per i più piccoli al Teatro Altrove con lo spettacolo Bianca+237
Un esuberante acrobata e una danzatrice eclettica sono i due protagonisti dello spettacolo Bianca+237 che unisce diverse discipline artistiche: teatro, circo e danza dando vita ad una performance entusiasmante capace di coinvolgere grandi e piccini. Il desiderio di tornare bambini per qualche ora e riscoprire l’essenza del gioco è il cuore pulsante di questo spettacolo, che viene definito una “Poetic Comedy”.
Lo spettacolo andrà in scena Domenica 5 marzo alle ore 16 e alle ore 21 e Lunedì 6 marzo al mattino per le scuole alle 10.
Promo teatro: https://www.youtube.com/watch?v=j4E8pNHABUM

ALL’ORA DEL TÈ, MUSICHE DAL MONDO al Count Basie
Domenica 5 Marzo ore 17.30 Ingresso 10 euro (tè & biscotti inclusi) + tessera arci sarà organizzata ALL’ORA DEL TÈ, MUSICHE DAL MONDO, la musica che ci parla di storie lontane. Sono emozioni vibrate come il canto della terra, che ci riunisce davanti a uno stesso fuoco. Sono appunti per il nuovo mondo. È deliziarsi davanti a una tazza fumante a lume di candela. Sono spazi di bellezza e note calde, solo per noi. È un’incantevole domenica pomeriggio: coccole prima di un nuovo lunedì.

Edo Timeless al Museo d’Arte Orientale E. Chiossone fino al 19 marzo
Edo Timeless40 fotografie scattate da Mino Di Vita nel Giappone d’oggi a confronto con 20 riproduzioni di foto all’albumina in bianco e nero, colorate manualmente ad acquerello, di Kusakabe Kinbei risalenti agli ultimi anni del periodo Edo e ai primi del periodo Meiji. Tra reminescenze di stampe Ukiyo-e, quando Tokyo si chiamava ancora Edo, un reportage sulle moderne metropoli nipponiche che, nonostante i cambiamenti, ospitano ancora antiche costruzioni, utilizzate come abitazioni o esercizi commerciali e vetusti templi buddhisti assediati  da condomini e avveniristiche torri di cristallo. Orario: da martedì a venerdì 9-19, sabato e domenica 10-19.30, lunedì chiuso.

Al via le selezioni per Art-è: il programma di accelerazione per le imprese culturali del futuro entro il 24 marzo
ART-EDal 15 febbraio è disponibile online il bando di selezione per le 10 migliori progettualità culturali innovativeattive nell’area di Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta all’indirizzo: www.innovart-e.it. I team di progetto selezionati dalla giuria di esperti e professionisti, saranno ammessi gratuitamente ad un programma di accelerazione strutturato in 5 moduli, per una durata complessiva di 10 giornate full time (8 ore). Art-è avrà luogo dal 6 aprile al 5 giugno a Torino, ospitato da due prestigiose location nel centro della città e del suo fermento innovativo: Rinascimenti Sociali e il grattacielo Intesa Sanpaolo.

Al Museo di Archeologia Ligure la mostra “I segni delle Meraviglie”: Disegni e figure da grotte e montagne della Liguria fino al 31 marzo
SegniLa preistoria della Liguria trova una delle sue manifestazioni più evidenti e spettacolari nei segni, grafici, plastici e figurativi, che le popolazioni della nostra regione ci hanno lasciato all’interno delle numerose testimonianze archeologiche giunte fino a noi. Nel Museo di Archeologia Ligure, la più ampia e completa rassegna della preistoria ligure, è possibile scoprire lungo l’arco di oltre 20.000 anni i principali segni impressi dall’uomo su argilla, rocce, osso, metalli e altri materiali, dalla straordinaria sepoltura del Principe della Caverna delle Arene Candide alle incisioni sulle rocce levigate dai ghiacciai della Valle delle Meraviglie (IM). Queste manifestazioni hanno un’espressione straordinaria in due complessi figurativo-sacrali realizzati in Liguria fra il III e il II millennio a.C. da oriente ad occidente: le statue stele della Lunigiana e le incisioni rupestri del Monte Bego. Partiamo alla scoperta dei significati dei segni preistorici, sperimentando noi stessi materie prime, supporti e tecniche di realizzazione.
Orari: dal martedì al venerdì 9-18.30; sabato e domenica 9.30-18.30; lunedì chiuso.
Info: 010.698104

Il Settecento nelle Collezioni Tessili dei Musei di Strada Nuova. Abiti e stoffe per nobili dimore: la mostra a Palazzo Bianco fino al 30 aprile
tessiliL’esposizione prende spunto dalla precedente mostra dedicata al pittore genovese Alessandro Magnasco, protagonista del Settecento europeo, presentando negli spazi espositivi riservati alle Collezioni Tessili un itinerario attraverso i tessuti e la moda del XVIII secolo. Ma è grazie all’opera dei volontari del Servizio Civile che per la prima volta viene offerta al pubblico la possibilità di accedere ai contenuti della mostra e di approfondire i temi di maggior interesse tramite l’inserimento, nel percorso di visita, delle didascalie interattive (QR – Code). Sarà così possibile, utilizzando il proprio smartphone, avere informazioni più dettagliate sui singoli pezzi esposti, di visionarne i particolari più curiosi, di ricostruirne il contesto originario e persino di confrontarli con altre opere. Orari: 11 ottobre – fine marzo: martedì/venerdì: 09.00/18.30; sabato/domenica: 09.30/18.30. Dal 1° aprile: martedì/venerdì: 09.00/19.00; sabato/domenica: 10.00/19.30. Lunedì chiuso. Info: 010.2759185.

Andrea Doria la nave più bella del mondo: al Galata Museo del mare fino al 30 maggio
La mostra, basandosi sulle analisi di esperti americani, su documenti e testimonianze,  affronta a 360° la storia di questa nave bellissima e sfortunata. Questa esposizione temporanea, vuole essere una “Doria experience“: attraverso ricostruzioni di ambienti della nave, tra cui la prora in scala 1:5 e una parte di ponte di passeggiata inclinato a 30°, i visitatori sono invitati a ripercorrere i piani come i passeggeri e l’equipaggio dovettero fare per scampare alla tragedia. Il modello di sei metri del Doria è il gioiello dell’esposizione.
Prezzi: Mostra inclusa nel biglietto d’ingresso. Orari: dal martedì al venerdì 10:00–18:00 (ultimo ingresso ore 17:00); sabato, domenica e festivi 10:00-19:30 (ultimo ingresso ore 18:30). Lunedì chiuso.

Comincia l’esposizione CIAK. MOSTRA INTERNAZIONALE DI ILLUSTRATORI CONTEMPORANEI ai Musei di Nervi fino al 4 Giugno
La magia del cinema: divisa in due sezioni, l’esposizione propone, oltre ai 48 selezionati del concorso 2016, una vera e propria mostra nella mostra, intitolata “PER UN PUGNO DI COLORI” e costituita di oltre 130 opere originali tra bozzetti, manifesti e locandine di Renato Casaro, maestro dell’illustrazione cinematografica.
Ospite speciale della mostra, che inizierà alle 16.30, è anche presidente della Giuria del concorso promosso dall’Associazione Tapirulan di Cremona, per il quale i giovani hanno realizzato una tavola che rappresentasse la scena di un film che hanno amato o cui sono legati i loro ricordi.

L’universo artistico di Oscar Saccorotti. Dipinti, incisioni, arti decorative fino al 4 giugno
saccorottiLa mostra, che si tiene alla Wolfsoniana, realizzata in occasione del trentennale della morte di Oscar Saccorotti, grazie alla collaborazione dell’Archivio Saccorotti e arricchita dalle opere donate dagli eredi al Comune di Genova, intende documentare i differenti campi di intervento della sua complessiva ricerca, mettendo in evidenza la sua diversificata produzione nell’ambito delle arti decorative. Orari: fino al 31.03.2017 martedì-domenica ore 11.00-17.00; lunedì chiuso. Dal 01.04.2017 martedì-venerdì ore 11.00-18.00; sabato e domenica ore 12.00-19.00; lunedì chiuso. Info:010 3231329.

NiNiNFestival di Bogliasco: al via i bandi di concorso per bambini e ragazzi. La deadline è fissata al 20 giugno 
nininfestivalDopo un anno di pausa, in cui si era svolta solo un’edizione online su Facebook, torna a Bogliasco il NiNiNFestival, la manifestazione a misura di bambini e ragazzi con concorsi, spettacoli,  laboratori, giochi, incontri, conferenze e la Fiera dei Servizi al Bambino. Si apre il bando di partecipazione ai concorsi e si invitano tutti gli insegnanti, gli educatori e i genitori a stimolare i loro bambini e ragazzi a prenderne parte. Il tema portante della nuova edizione sarà “La Giustizia”.

Dinsoauri: al Museo di Storia Naturale G. Doria la mostra fino al 25 giugno
dinosauriSi tratta di una mostra con le riproduzioni a grandezza naturale delle straordinarie creature che dominarono la terra milioni di anni fa. Dinosauri permetterà al pubblico di fare un salto nel tempo per ammirare questi animali che abitarono il cielo, la terra e i mari del nostro pianeta; dal tema della fossilizzazione, con calchi di fossili, per poi immergersi in una foresta primordiale per ammirare le grandi riproduzioni: l’Ittiosauro simile a un delfino, il Carnotauro carnivoro con strutture simili a corna, il Deinosuco simile a un gigantesco coccodrillo, l’Amargasauro erbivoro, l’Albertosauro e il Tirranosauro grandi predatori.
Orario delle visite: da martedì a domenica, dalle ore 10:00 alle 18:00.
Bigliettiingresso intero € 6,00, ingresso ridotto € 4,00 (visitatori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, visitatori con età superiore ai 65 anni; persone disabili; componenti di gruppi superiori alle 15 unità), ingresso scolaresche € 3,00 a studente, visita guidata per le scolaresche € 6,00 a studente (ingresso incluso) – (con laboratorio € 60,00 per la classe), visita guidata per i gruppi superiori alle 15 unità € 8,00 a persona (ingresso incluso). Gratis per: bambini da 0 a 3 anni, insegnanti accompagnatori di scolaresche in visita, accompagnatori di persone disabili, soci della Società degli Amici del Museo Doria. I possessori del biglietto della mostra “Dinosauri” potranno visitare il Museo pagando il biglietto ridotto per il periodo 23 novembre 2016-30 luglio 2017.

Scagni & Vapori. Gli armatori si raccontano. Al Galata Museo del Mare fino al 30 giugno
NaveDal 3 marzo un nuovo allestimento al terzo piano del Museo dedicato alla storia di Genova e del suo porto attraverso i suoi protagonisti: gli Armatori. Il progetto nasce da una stretta collaborazione tra l’Istituzione Mu.MA e l’Associazione Promotori. La Sala degli Armatori coniuga innovazione, multimedialità, interattività, e scenografia con le storie della marineria e con le straordinarie vicende economiche ed umane delle famiglie di armatori. Per info: 010 2345655

Italiano anch’io. L’immigrazione dell’Italia che cambia al Galata Museo del Mare
downloadNuovo allestimento permanente interno alla sezione MEM (Memoria e Migrazioni) del Museo Galata. Dalla famiglia alla gastronomia, dal lavoro alla scuola: per capire un fenomeno di portata globale e scoprire storie e culture dei nuovi italiani e genovesi, molti dei quali fuggiti da guerre e violenze  in una parte di mondo investito  dalle conseguenze delle cosiddette “primavere arabe” iniziate nel 2011. Orario: tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30).

Nuova sala dei minerali al Museo di Storia Naturale G. Doria
mineraliHa sede permanente la Nuova sala dei minerali, completamente ristrutturata nei contenuti scientifici e nel progetto di allestimento: le vetrine riadattate per una migliore visione dei campioni, il sistema illuminante sostituito con soluzioni moderne e a risparmio energetico e, per la parte didattica è stato adottato un nuovo sistema di pannellistica che permette la fruizione di  percorsi didattici all’interno dell’esposizione. Al visitatore saranno quindi offerti nuovi punti di osservazione sull’affascinante mondo dei minerali, alla scoperta delle loro caratteristiche fisiche e chimiche; sono circa 500 i campioni esposti, arrivati da tutto il mondo, con esemplari di particolare pregio e rarità provenienti dalla  Sardegna. Orario: da martedì a domenica  10.00-18.00, lunedì chiuso.

Alberto Issel tra pittura e “arti industriali” – Dipinti inediti per Genova (1870-1916) ai Musei di Nervi – GAM, Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti,
Castello D’Albertis
IsselPittore,  designer e imprenditore:  articolata in tre sedi espositive,  la mostra raccoglie una parte significativa della collezione di Issel, delineando la parabola artistica di un genovese poliedrico e innovativo  a poco più di un anno dalla chiusura  dello storico negozio che portava il suo nome, nell’ottocentesca  via Roma.

Mecenati di ieri e di oggi a Palazzo Rosso
mecenatiCon la mostra, resa possibile dal finanziamento dello Studio Legale Rubini di Milano, tornano in esposizione un nucleo di dipinti della donazione Brignole-Sale De Ferrari che, in alcuni casi, non erano visibili al pubblico da oltre settanta anni. Orario: martedì, mercoledì e giovedì 9.00/ 19.00; venerdì 9.00/19.00 – (9.00/21.00  il 1° e 4° venerdì del mese); sabato e domenica 10.00/ 19.30; lunedì aperto per croceristi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteConcorso fotografico “Una foto per la giornata mondiale dell’acqua”
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – lunedì 6 marzo 2017
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO