Ermanno Africano ci anticipa il suo nuovo docufilm: “Il Segreto della Pedona”

Dopo il successo del docufilm Vite Incrociate il regista Ermanno Africano torna “sul luogo del delitto”, la sua val d’Olba dove ha iniziato da alcune settimane la lavorazione di un secondo docufilm intitolato “Il Segreto della Pedona“. La Pedona è un termine molto conosciuto nella vallata e rievoca questa figura femminile del secolo scorso (anni ’30 e ’40) che attraversava valli e superava monti a piedi per raggiungere la città portando lettere o generi alimentari e rischiando la propria incolumità per la presenza di briganti e animali predatori.
Intorno alla figura della Pedona Africano ha costruito la trama del docufilm, un lavoro di più ampio respiro rispetto all’opera prima “Vite Incrociate” e rivolto ad un pubblico più vasto, molte le riprese in Valle ma anche in altre località. Sarà un’avventura appassionante con qualche sfumatura di giallo.
Le musiche originali e in esclusiva sono di un giovane talentuoso del conservatorio di Torino, Mattia Niniano.
Il montaggio a carico della C.D.M Movie.
La direzione della fotografia e la regia sono di Carlo Martinotti.
Per la sceneggiatura si è preso come spunto fatti di cronaca realmente accaduti ma debitamente rivisitati e “romanzati” a nostro uso. Sarà tutto recitato in lingua italiana , solo qualche accenno di dialetto locale.
Le riprese sono iniziate con qualche primo ciak, il casting è quasi al completo anche se è ancora aperta qualche posizione in quanto la maggior parte delle riprese avranno luogo durante l’estate 2016, nell’inverno successivo ci sarà la fase del montaggio e l’uscita è prevista per l’estate 2017.

NESSUN COMMENTO