Diario di una mamma: un autunno ricco di cambiamenti

L’estate è ormai finita da un pezzo e se mi guardo indietro rivedo tutte le ansie, i dubbi e le paure che avevo in quei mesi così caldi.
“Chissà come sarà l’inserimento all’asilo…”, “Chissà se Sofia avrà tanti amici”, “Chissà come starò io senza averla intorno tutto il giorno” e mille altre domande a cui non riuscivo a rispondermi.
Poi è arrivato Settembre e tutto è iniziato nel migliore dei modi, cambiando totalmente la nostra vita.
Ma il cambiamento più grande è continuato con l’arrivo di Ottobre, complice forse l’atmosfera autunnale. Sofia ha iniziato a mangiare all’asilo e ne è stata incredibilmente felice. Più tempo trascorre in compagnia dei suoi nuovi amici, giocando, divertendosi ed imparando, e più lei è felice. Abbiamo fatto amicizia e abbiamo iniziato a frequentarci anche al pomeriggio, al di fuori dell’asilo, passando bellissime giornate al parco giochi in compagnia, cosa che prima non avevamo mai fatto. Sofia si è ritrovata improvvisamente ad andare al parco e incontrare tutti i suoi amici, come un appuntamento speciale che l’ha resa ancora più socievole di prima. Oltre alle amicizie, abbiamo iniziato a fare nuove esperienze, come ad esempio le lezioni di danza. E’ il primo sport che pratica mia figlia, che prima di settembre non aveva mai provato nessun’attività di questo tipo. Ha deciso lei di voler ballare, complice qualche amichetta che ne parlava, e ha voluto fare qualche lezione di prova, per poi decidere con tutto l’entusiasmo possibile di iscriversi a scuola di danza nel corso di predanza dove, tra giochi, tappetoni e palloncini, sta imparando le basi di quella che spero possa diventare una sua futura passione.
Con l’arrivo di Ottobre io e il papà di Sofia abbiamo anche imparato a conoscere meglio nostra figlia che, grazie all’asilo, ha iniziato a parlarci molto di più e a fare grandi progressi a livello di linguaggio e di attività come colorare, scrivere e disegnare. Sofia ci ha dimostrato di essere molto altruista, di essere una buona amica per i suoi compagni e di essere incredibilmente onesta. Due episodi avvenuti all’asilo ci hanno messo di fronte a questo suo lato del carattere così particolare, un lato che non era mai uscito fuori prima d’ora. Un giorno, dopo essere andati a prendere Sofia all’asilo, ci siamo accorti che aveva il segno di un morso sul braccio. Ho chiesto subito spiegazioni a mia figlia e lei non voleva dirmi niente, continuava a dire che non era successo nulla. Ad ottenere, dopo qualche giorno, delle risposte è stata la sua maestra, dopo che io e il mio compagno le abbiamo parlato per metterla al corrente di quanto accaduto.
La settimana dopo, invece, Sofia ha ricevuto una botta in testa con un Lego da parte di una compagna di classe, e in questa occasione ad avvisarci è stata la maestra, dopo aver fatto chiarire le bambine. Tutti e due gli episodi sono avvenuti in seguito ad una lite per dei giocattoli e, conoscendo il bel caratterino di mia figlia, ho subito intuito che non era solo la vittima di quanto successo. La cosa che ci ha maggiormente stupiti è stata che Sofia non ha voluto raccontare nulla perché non voleva che nessuno sgridasse i suoi amici e perché, come è uscito fuori in seguito, si era resa conto di non essersi comportata bene lei stessa ma di aver provocato i suoi compagni togliendo loro di mano dei giocattoli.
Il cambiamento che abbiamo notato in nostra figlia durante questi due mesi è enorme, così come quello che è avvenuto nella nostra vita e nelle nostre abitudini.
Prima non avevamo amici con bambini, ora invece possiamo passare i pomeriggi in piacevole compagnia. Prima avevamo orari e abitudini diverse, ora ci sono tanti impegni settimanali da rispettare e ricordare.
Tutto è cambiato ed io, che ho sempre avuto paura dei cambiamenti, sono, invece, immensamente felice di come stanno andando le cose, di come mia figlia sta affrontando ogni novità e di come insieme stiamo ottenendo tantissimi successi.
Non avrei mai immaginato che nel giro di soli due mesi tutto cambiasse così tanto. So con certezza che siamo solo all’inizio dei cambiamenti che ci aspettano ma, grazie a Sofia e a queste nostre prime esperienze, so che potrò affrontarli con il sorriso, esattamente come ha fatto lei, dandomi un grande insegnamento.

Chiara Nava

NESSUN COMMENTO