Diario di una mamma: Caro Babbo Natale…

“Caro Babbo Natale,
quest’anno io e la mamma vorremmo chiederti tantissime cose.
Che i film Disney non smettano mai di essere prodotti e, possibilmente, mandati in onda tantissime volte a settimana o, perché no, anche al giorno.
Che le canzoni dello zecchino d’oro siano sempre di più, per poterle cantare e ballare insieme, a volte anche prima di andare a dormire.
Che se Winnie the Pooh e i suoi amici si fanno male giocando nel Bosco dei Cento Acri possa intervenire la Dottoressa Peluche, anche se fanno parte di cartoni animati differenti. E che la Principessa Sofia con il suo coniglietto Clover possa andare a trovare Minnie e Paperina nella Casa di Topolino, perché in fondo ci vorremmo andare un po’ tutti.
Vorremmo chiederti se puoi far scrivere tantissimi libri per bambini a tutti gli scrittori del mondo, perché noi non ci stanchiamo mai di leggere favole e di vivere nuove avventure a qualsiasi ora del giorno.
Che la troppa pizza, i troppi cioccolatini e il troppo tè non facciano così male e che, visto che li desideriamo tutti i giorni dell’anno, possiamo gustarceli un po’ più spesso di quanto concedono mamma e papà.
Che qualcuno faccia in modo che tutti gli animali del mondo siano protetti, dalla formica all’elefante, senza alcuna eccezione, perché noi li adoriamo e non vogliamo che nessuno faccia loro del male.
Poi ci piacerebbe chiederti di far magicamente apparire tanti parchi giochi con scivoli ed altalene colorate in ogni angolo della città, e che almeno due o tre volte al giorno possiamo andarci insieme a tantissimi altri bambini per giocare e divertirci.
Che tutti i nostri sogni diventino realtà, anche quando ci capita di sognare un pavone rosa che ruba del cibo ad un povero coniglio, come spesso accade ultimamente, dopo che siamo stati al Parco di Arenzano.
Vorremmo chiederti dei regali bellissimi, come quel gattino che fa sempre Miao, il carrello con tutto l’occorrente della Dottoressa Peluche in modo che anche noi possiamo guarire i nostri amichetti pelosi, il computer dei Barbapapà per poter lavorare ogni volta che lavora la mamma, e i personaggi di “Ben e Holly”, che proprio non riusciamo a dimenticare da quella volta che casualmente li abbiamo trovati in negozio.
Vogliamo chiederti anche di far sorridere tutti i bambini del mondo, anche quelli tanto tanto lontani da noi, di dargli sempre un motivo per essere felici, anche quando sembra difficile. Di dar loro tanto amore, tanto, tantissimo, come per fortuna riceviamo sempre noi.
E magari anche di aiutarci a far aumentare la schiuma ogni volta che facciamo il bagnetto, perché ci piace troppo usarla come se fosse il giocattolo più divertente del mondo, ma è sempre troppo poca per i nostri gusti.
Poi ci piacerebbe che tu assaggiassi i biscotti che prepareremo con tanto amore per Natale, a forma di omino, di albero di Natale e di stella cometa. Vedrai, saranno buonissimi.
Vogliamo anche chiederti di far durare di più i nostri cartoni animati preferiti, perché finiscono sempre troppo presto e a noi dispiace tantissimo, così tanto che dobbiamo subito cercare di inserire un dvd nel lettore da sole.
E di mangiare tantissimo il giorno di Natale, mentre festeggiamo con i nonni e facciamo tantissime foto per non perdere neanche un momento di questo giorno speciale.
E, infine, potresti aiutarci a riempire il cielo di bolle, così possiamo giocare a scoppiarle tutte, correndo e saltando più in alto possibile.
Grazie Babbo Natale, che ogni anno ti ricordi di noi e con la tua magia realizzi sempre i nostri desideri, noi in cambio cerchiamo di fare le brave, e quasi sempre ci riusciamo con successo. Ora continueremo ad aprire le caselline del nostro calendario dell’avvento nell’attesa del tuo arrivo.
Sofia e Chiara”

NESSUN COMMENTO