Se l’Italia, oltre ad essere il paese con il maggior numero di luoghi decretati dall’UNESCO patrimoni dell’umanità, è considerata una delle mete più belle al mondo, il merito è anche di un posto meraviglioso come la Sicilia.
Forse più che “anche” dovremmo utilizzare il termine “soprattutto”, considerando il fatto che la regione è la prima nella nostra penisola con ben 7 siti patrimoni UNESCO.
Le meraviglie che vi si celano sono diverse, inoltre il grandissimo vantaggio è che, anche dal punto di vista dei trasporti, si tratta di una meta che nella sezione turismo non può di certo mancare.

Girare la Sicilia è semplicissimo e lo si può fare in tanti modi differenti, in particolar modo in automobile.

I traghetti sono numerosi e i prezzi degli appartamenti non sono esorbitanti, motivo per cui una vacanza nell’isola è accessibile a tutti.
Oltre ad un mare straordinario, la Sicilia è famosissima in tutto il mondo anche per l’elevatissimo livello gastronomico, che, tuttavia, caratterizza un po’ tutto il nostro Paese.

Di luoghi da menzionare ce ne sarebbero tantissimi e sarebbe anche giusto parlarvi di tutti, ma oggi vi esporremo 5 meraviglie siciliane che consideriamo di una categoria superiore rispetto alle altre.

La prima di cui parliamo è senza ombra di dubbio la Valle dei Templi di Agrigento, un parco archeologico caratterizzato da un sublime stato di conservazione e da una lunga serie di templi dorici risalenti al periodo ellenico.
Dal 2000 è considerato parco archeologico regionale, mentre dal 1997 è stato inserito nella lista dei patrimoni dell’umanità stilata dall’UNESCO.
Quando parliamo della Valle dei Templi, parliamo del vero e proprio simbolo della città e del più grande parco archeologico d’Europa e del Mediterraneo.

Non possono di certo passare in secondo piano le Isole Eolie. Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea compongono un arcipelago situato a nord est della Sicilia, il quale è motivo di grandissimo interesse per turisti provenienti da ogni parte del mondo.

Se non avevate minimamente idea di dove andare la prossima estate, le vacanze nelle isole della Sicilia potrebbero essere una grande illuminazione.
Un’altra straordinaria meraviglia caratteristica della Sicilia è la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, che, nonostante non abbia i caratteri della villa romana extraurbana, viene popolarmente definita in questa maniera.
Tra i resti della villa si possono individuare quattro nuclei separati: il corpo centrale dell’edificio, il grande spazio, il complesso termale e l’ingresso monumentale a tre arcate con cortile a ferro di cavallo.

Avete già visto tutto quello di cui vi abbiamo parlato fino ad ora? Bene, allora provate con le città barocche della Val di Noto.
Questo sito seriale, inserito nel 2002 nella lista dei patrimoni dell’umanità da parte dell’UNESCO, comprende otto società urbane che, dopo essere state colpite da un violento terremoto nel 1693, sono state ricostruite seguendo un gusto tardo-barocco ancora oggi del tutto riconoscibile.

Infine, da ammirare, da fotografare da lontano o da esplorare fino alla cima c’è senza ombra di dubbio il Monte Etna. Si tratta del più alto vulcano attivo della placca euroasiatica, le cui eruzioni nel corso del tempo hanno modificato anche profondamente il paesaggio circostante.

NESSUN COMMENTO