Corso “Crea il tuo videogioco” all’Auditorium di Sestri Ponente

Crea il tuo videogioco

Il corso Crea il tuo videogioco offre la possibilità ai partecipanti di comprendere le meccaniche di un videogioco e di crearne uno loro stessi. Verranno sviluppate capacità logiche e del pensiero computazionale, ovvero un approccio inedito ai problemi e alla loro soluzione.
I ragazzi impareranno a programmare utilizzando un linguaggio professionale, utilizzato in tutto il mondo; il risultato sarà un vero e proprio gioco per computer e, nel caso fosse particolarmente avvincente, potrà essere distribuito sulla community mondiale, a disposizione di tutti!
Capire le meccaniche e il funzionamento di un qualsiasi videogioco farà dei partecipanti dei giocatori attivi e apprezzerete ancor di più il vostro ruolo (di giocatori) e quello di chi ha lavorato per voi (gli sviluppatori).

Il corso è organizzato da ElettRobotics, una giovane organizzazione genovese composta da ragazzi e ragazze all’ultimo anno delle superiori. L’intento dell’organizzazione è la diffusione e la promozione etica della Robotica sul territorio.
«abbiamo organizzato tutto fra un’interrogazione e una verifica – sottolinea il cofondatore Lorenzo Daidone – e finalmente siamo orgogliosi di poter annunciare l’evento a tutti. L’iniziativa si propone come la prima di una ciclo di attività tecnologiche rivolte ai giovani, svolte sul territorio genovese

Programma dell’evento:
1° incontro: briefing, come funziona un videogioco, basi di programmazione, creazione finestra di gioco
2° incontro: creazione dell’ambiente di gioco, game over e punteggio
3° incontro: creazione del personaggio, controllo dell’utente
4° incontro: creazione del nemico, conclusione del gioco

Il corso si terrà presso:
Auditorium di Sestri Ponente, in Via Filippo Emanuele Bottino 6 – 16154 Genova (GE), nei seguenti giorni:
Sabato 11 Marzo dalle 9:30 alle 12:00
Sabato 18 Marzo dalle 9:30 alle 12:00
Sabato 25 Marzo dalle 9:30 alle 12:00
Sabato 01 Aprile dalle 9:30 alle 12:00

Età:
L’evento si rivolge a ragazzi di scuole medie, superiori e non solo.

Articolo sito:
Post facebook:

NESSUN COMMENTO