Il Coro Monte Cauriol presenta I Canti della Grande Guerra al Teatro Sociale di Camogli

Coro Monte Cauriol

Domenica 4 novembre, ore 21, il Coro Monte Cauriol presenta il concerto “I canti della Grande Guerra nel centenario della sua fine” (Prima guerra mondiale, 28 luglio 1914 – 11 novembre 1918) al Teatro Sociale di Camogli.

Il Coro Monte Cauriol è un’associazione indipendente e senza fini di lucro, che si pone come principale obiettivo la ricerca, la conservazione e la divulgazione del canto di montagna e popolare. Nasce a Genova nell’anno 1950 a opera di alcuni studenti della Facoltà di Ingegneria che, appassionati di montagna e di canti alpini (da cui la scelta del nome Monte Cauriol), già da tempo si riunivano a cantare le canzoni già rese note dal Coro della SAT di Trento, capostipite di questo genere musicale.

L’impostazione musicale del Coro Monte Cauriol, fin dagli esordi, è ispirata alla tradizione del “canto di montagna” inteso come canto corale armonizzato per voci virili, derivato dalle antiche forme di espressione musicale diffuse   nelle regioni alpine.

Sotto l’influsso della personalità di Armando Corso, che ha diretto il complesso corale per oltre sessant’anni si è formato un vasto repertorio autonomo, essenzialmente costituito da brani musicali “popolari” di autori rimasti ignoti, le cui tracce, spesso di difficile e incerta classificazione e datazione, sono diffuse nella tradizione musicale italiana ed europea. A questi si affiancano altri canti di origine popolare provenienti da aree geografiche più lontane ed alcuni brani d’autore, ormai entrati nella tradizione esecutiva, che hanno mantenuto, secondo la sensibilità ed il gusto del coro, la genuinità e freschezza del canto popolare.

Il materiale così scelto viene proposto, nel rispetto delle linee melodiche originali, in vesti armoniche ed esecuzioni che si rifanno al canto corale spontaneo, ricorrendo a ricercatezze vocali più sofisticate solo al fine di valorizzare con coerenza interpretativa il carattere delle melodie e dei testi poetici.

Questo patrimonio musicale, si è costituito sulla base di armonizzazioni per la massima parte dovute allo stesso Armando Corso, ma anche ad Agostino Dodero, musicista da sempre estimatore e collaboratore del coro, e infine all’attuale direttore Massimo Corso, figlio di Armando.

Sono oltre 1200 i concerti tenuti nel corso degli anni in ogni parte d’Italia ed all’estero, con lusinghieri giudizi da parte della critica e calorosa partecipazione del pubblico.

Nel 1960 il Coro si aggiudica il  “Campano d’argento”, il massimo riconoscimento dell’epoca nel settore e  viene invitato dalla RCA Italiana ad incidere il proprio repertorio. Nascono così 8 LP a carattere monotematico: “I canti dei nostri Alpini”, “I canti delle nostre montagne”, “I canti dell’allegria”, “I canti del rifugio”, “12 Canti della Grande Guerra”, “I canti dell’osteria”, “I canti della naja”, “I canti delle nostre montagne”, “I canti di Natale”. A queste registrazioni faranno seguito altri 2 LP: “I canti maledetti” e “E’ Natale nel mondo” prodotti per la casa discografica Ducale.

Tra il 1990 e il 2003 il Coro incide 6 nuovi CD, cui si aggiungono successivamente “Per terre assai lontane – canti di emigrazione”, pubblicato in occasione di “Genova Capitale europea della Cultura per il 2004” e “Daghela avanti un passo…- canti del Risorgimento” pubblicato nel 2007 in occasione delle celebrazioni Garibaldine e Risorgimentali svoltesi a Genova.

Nel 2017 infine è stato inciso “In guerra e in pace – canti alpini e popolari”.

Il repertorio del coro, con testi e armonizzazioni, è stato raccolto nel “Canzoniere”, già pubblicato in tre edizioni e definito dalla critica del settore “sicuro punto di riferimento per la coralità nazionale”.

Lo scorrere del tempo, l’ampliarsi del repertorio, il ricambio generazionale non hanno impedito al coro di mantenere inalterati lo spirito e la passione dei primi anni, edil passaggio di consegne da Armando a Massimo prosegue e conferma una consolidata tradizione di spontaneità interpretativa.

Teatro Sociale di Camogli

Biglietteria del Teatro Sociale:
Piazzale Matteotti 5, Camogli tel. 01851770529
biglietteria@teatrosocialecamogli.it
info@teatrosocialecamogli.it

Orari apertura biglietteria:
Mercoledì dalle 11.00 alle 12.30, venerdì dalle 17.00 alle 18.30
nei giorni di spettacolo 1 ora prima dell’orario di inizio.
Nelle giornate di spettacolo un’ora e mezza prima dell’orario di inizio

-Biglietto intero: €22
-Soci GPM e under 26: €15

CONDIVIDI
Articolo precedenteFaber al Festival della Scienza con Kids Kitchen School
Prossimo articoloEventi a Genova e in Liguria – domenica 11 novembre 2018
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO