Class Action, le novità del 2021

La class action contribuisce a velocizzare e ha saltare qualche passaggio richiesto dalla macchina della giustizia, in quanto è possibile riunire in un solo procedimento tante domande di risarcimento correlate a un identico illecito, dannoso per una pluralità di soggetti.

La riforma della class action è finalmente operativa dal 19 maggio 2021.
L’unione fa la forza ma ora anche di più grazie alle novità di questo meccanismo di tutela tanto utilizzato negli Stati Uniti e di cui abbiamo sentito parlare in Italia come di qualcosa di poco realizzabile.

In pratica la class action contribuisce a velocizzare e ha saltare qualche passaggio richiesto dalla macchina della giustizia, in quanto è possibile riunire in un solo procedimento tante domande di risarcimento correlate a un identico illecito, dannoso per una pluralità di soggetti.

In poche parole se tanti cittadini subiscono il medesimo torto possono rivalersi in modo più efficace e veloce.
Come? lo abbiamo chiesto al nostro avvocato di fiducia, l’avvocato Santo Durelli ha risposto nel video a tutti gli interrogativi di Michela, proprio quei dubbi del cittadino che ora potrà far valere più facilmente i propri diritti.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMonte Tarinè e un Parco che non vuole la miniera
Prossimo articoloScacchi e business col Gran Maestro Roberto Mogranzini
Nato nel 1969 a Genova, ingegnere, uno dei due soci di Zenazone e co-fondatore di Zenazone.it - Autore di oltre 170 video itinerari turistici in tutta Italia con il format Eats&Travels - Videomaker Ambassador Traipler - Oltre 1.000 fotografie nello stock photography - Inserito nel programma Google Street View - Realizza strategie di Web Marketing e Video Web Marketing

NESSUN COMMENTO

RISPONDI