Cassagna, Nascio e la loro zona mineraria in Val Graveglia

Tra rocce di diaspro e panorami mozzafiato lo spettacolare ponte settecentesco di Nascio merita da solo la visita alla Val Graveglia.

Anche la Liguria ha i suoi luoghi selvaggi, impervi, circondati da montagne anche se il mare non può essere troppo lontano.
Ci sono luoghi che a prima vista sembra che abbiano poco da offrire e invece, con un po’ di attenzione, sanno farsi apprezzare come le località più rinomate.
Questa volta abbiamo fatto un giro tra Nascio e Cassagna e negli immediati dintorni per vedere la zona mineraria dove un tempo si estraeva il manganese.

Tra rocce di diaspro e panorami mozzafiato lo spettacolare ponte settecentesco di Nascio merita da solo la visita alla Val Graveglia.
Questo ponte collega i due antichi paesini di pietra, appunto Nascio e Cassagna, sorti per ospitare i minatori che lavoravano nelle vicine aree minerarie e le loro famiglie.
Cassagna in particolare è pieno di archivolti, vicoli stretti, case in pietra e tetti d’ardesia, alcuni gatti ci hanno accompagnati durante la visita che offre anche panorami spettacolari sulla vallata.

Altri Itinerari in Liguria su ZenaZone.it

NESSUN COMMENTO

RISPONDI