Carmina Burana nella Chiesa di Santo Stefano: il concerto

carmina burana

Con l’esecuzione dei Carmina Burana si terrà venerdì 14 dicembre nella Chiesa di Santo Stefano uno degli appuntamenti che vedono convergere la ricerca musicologica con l’attività didattica svolta dall’Associazione Musicaround nell’ambito dei laboratori di musica antica. Noti al grande pubblico per la versione orchestrale di Carl Orff, i Carmina Burana sono contenuti nell’importante Codex Latinus Monacensis 4660, detto anche Codex Buranus, e rappresentano un’importante testimonianza della letteratura goliardica colta del Medioevo.

I testi riportano argomenti moraleggianti, amorosi, bacchici e conviviali, e le melodie non sono di facile trascrizione. A Genova negli anni ’80 Leopoldo Gamberini con i suoi “Madrigalisti” contribuì ad una delle prime incisioni discografiche dell’opera, e il concerto proposto si riallaccia simbolicamente a quel lavoro, anche se negli ultimi trent’anni la ricerca musicologica ha fornito strumenti per un accostamento più critico alle trascrizioni utilizzate.

Nel concerto, agli strumentisti e al coro laboratorio formato da Arkansé e dagli allievi dei corsi di MAP – Musica Antica a Palazzo si affiancheranno le voci bianche dei Piccoli Cantori di Roberta Paraninfo. Il Coordinamento artistico è affidato a Vera Marenco, Paola Cialdella e Roberta Paraninfo dell’Accademia Vocale di Genova. Il lavoro di ricerca, trascrizioni e direzione è curata da Vera Marenco.

Programma: Vite perdite; Nomen a sollemnibus; Fas et nefas; Procurans odium; Tempus transit gelidum; Estival sub fervore; Vacillantis trutine; Clauso chronos; Tempus est iocundum; Ave Nobilis

Coro – laboratorio Arkansé e MAP –  Musica Antica a Palazzo
Coro di voci bianche “Piccoli Cantori” di Roberta Paraninfo
dell’Accademia Vocale di Genova
Atsufumi Ujiie, Sofia Ghersina, flauti
Maria Notarianni, organo portativo
Aimone Gronchi, viella
Marco Tosto, percussioni
Vera Marenco, voce, viella e direzione

www.lavoceiltempo.com

Info concerto:
338 1965248 – 347 3125175

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercatino di San Nicola: gli eventi della settimana
Prossimo articoloMizar: al via la seconda edizione con una selezione di editori al Luzzati Lab
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO