Il calendario della settimana al Teatro Verdi di Genova Sestri Ponente

De André

Di seguito vi riportiamo il programma della settimana al Teatro Verdi di Genova Sestri Ponente. Direttamente dalla Royal Opera House di Londra, “Rise and fall of the city of Mahagonny“, per la rassegna Una poltrona all’opera. A seguire, “Ricordando Faber“: l’occasione per riunirsi in memoria di Fabrizio De André e, ancora, “Semmo misci, scia marcheiza” con la Compagnia Dialettale Stabile Reg. Ligure.

Martedì 14 marzo, ore 16.00 – Rise and fall of the city of Mahagonny, di Kurt Weill
Dalla Royal Opera House di Londra
Durata: 2 ore e 30 minuti
Direttore: John Fulljames
Regia: Es Develin
Scene: Es Devlin
Cast: Crhistine Rice, Willard White, Peter Hoare

Sabato 18 marzo, ore 21.00 – Ricordando Faber, Alberto Napo e l’Orchestra di fiati della Filarmonica Sestrese
Dirige: Matteo Bariani
Dopo il grande successo de “La buona Novella” il cantautore ligure Alberto “Napo” Napolitano sarà nuovamente protagonista assieme alla Filarmonica Sestrese nel realizzare una serata ricca  di emozioni attraverso le più celebri canzoni di Fabrizio De André riarrangiate e reinterpretate per dar vita ad una serata davvero speciale.

Domenica 19 marzo, ore 16.00 – Semmo misci, scia marcheiza
Autore: Emilio Del Maestro
Regia: Silvia Pinceti
Cast: Maria Teresa Mazzucchelli, Gloria Rosellini, Mariano Basile, Dino Venturini, Flavio Porcu, Lorenzo Masu
La storia si svolge in un antico castello nobiliare della provincia di Genova, nei primi anni del secondo dopoguerra.  La Marchesa di Santa Giustina di grandioso conserva solo il nome e l’apparenza; in verità l’anziana nobildonna si dibatte in situazioni economiche disastrose. Solo la buona volontà e la fedeltà al casato del fidato maggiordomo (Stefano) e dell’anziano ortolano (Pippo) ma soprattutto l’arguzia della marchesa riescono a sopperire alle esigenze primarie. La cessione di un quadro di un antenato dei Santa Giustina crea una girandola di situazioni imprevedibili a cui si aggiunge l’arrivo inaspettato di una nipote americana venuta in Italia ad acquistare tesori d’arte. La vicenda si scioglierà con la vittoria morale dell’astuta Marchesa che, benché anziana e piena di pregiudizi, dimostra di essere più in gamba di tutti coloro che la circondano.

NESSUN COMMENTO