Assicurare un autocarro: come risparmiare?

Gli autocarri sono veicoli utilizzati quasi unicamente per fini lavorativi, che sono in grado di trasportare sia merci che persone (il guidatore ed eventuali altri addetti al trasporto). Queste caratteristiche peculiari dell’autoveicolo permettono un duplice risparmio; da un lato per la deducibilità dal reddito dell’importo speso per la stipulazione della polizza assicurativa, dall’altro in termini di premio, che viene eventualmente liquidato con modalità specifiche e ben diverse da quelle delle polizze auto.

Parametri che determinano il costo di una polizza assicurativa per autocarro
La polizza assicurativa per autocarro viene calcolata non sulla cilindrata, ma sulla portata del carico trasportabile, pertanto al momento dell’acquisto di un nuovo veicolo è consigliabile sceglierlo con una portata sufficiente al suo utilizzo, in quanto, superando tale valore, la polizza assicurativa diventerebbe decisamente più onerosa.
Un altro aspetto da tenere in considerazione per risparmiare al momento della stipulazione della polizza è che la classe di merito è collegata al mezzo e non al conducente; inoltre, l’anno di immatricolazione non ha alcuna importanza, contrariamente a quanto avviene per le automobili. Qualcosa di diverso, invece, per quanto riguarda l’assicurazione furgone.

In cosa consiste l’assicurazione dell’autocarro con franchigia
L’assicurazione dell’autocarro con franchigia offre al committente un risparmio immediato al momento della stipula, ma, qualora si verificasse un incidente che comporta un danno economico inferiore al valore della franchigia, la compagnia assicuratrice non deve risarcire nulla al contraente. Inoltre, in caso di assicurazione con franchigia non viene richiesta alcuna denuncia del sinistro qualora il danno sia quantificabile con un valore inferiore alla stessa, quindi non viene definito alcun malus per il contraente che non subirà alcun aumento economico relativamente alla quota annuale dell’assicurazione.

Tipologie di guida
Le compagnie assicurative applicano tre differenti formule di guida relative alla polizza assicurativa auto e autocarro:
– guida libera;
– guida esperta;
– guida esclusiva.

Nel primo caso il mezzo può essere guidato da chiunque; nella seconda opzione invece esistono delle limitazioni, e precisamente i conducenti devono essere in possesso della patente di guida da almeno due anni, e devono avere un’età non inferiore ai 23 anni. Nella terza possibilità, la compagnia assicurativa risponde dei danni eventualmente occorsi soltanto qualora il veicolo venga guidato dal contraente della polizza.
Mentre nel primo caso le perizie sono piuttosto elevate, nelle ultime due tipologie di guida si può ottenere un notevole risparmio sul premio annuale, dato che la compagnia considera l’esperienza dei conducenti come una garanzia che diminuisce la probabilità di eventuali sinistri.

Tipologia d’uso

Per quanto riguarda l’uso del mezzo, è necessario distinguere tra due eventualità: trasporto di merci generiche oppure utilizzo per scopi specifici; in questo secondo caso il mezzo può essere utilizzato ad esempio come ufficio mobile, auto-negozio, officina, o trasferimento di attrezzature per spettacoli itineranti. Un mezzo per uso specifico consente un risparmio che va dal 20% al 40%, rispetto ad un autocarro adibito al trasporto generico.

Come scegliere la migliore assicurazione
Dopo aver scelto il mezzo e avere definito l’utilizzo che se ne intende fare, è consigliabile rivolgersi presso varie compagnie assicurative per richiedere diversi preventivi, al fine di paragonarli tra loro per poter scegliere quello più conveniente. La compilazione di un preventivo non è assolutamente vincolante, e quindi il contraente è libero di richiederne quanti ne vuole.
È molto importante documentarsi attentamente sui servizi offerti nei diversi prospetti assicurativi, in quanto a fronte di una spesa minore, spesso si possono riscontrare delle evidenti carenze operative.

Assicurazioni online
Sono sempre più utilizzate le formule assicurative online, in quanto la stipula di una polizza tramite web comporta un notevole risparmio rispetto a quella effettuata presso un’agenzia, in quanto la compagnia stessa richiede oneri di minore entità. Quindi, l’opportunità di assicurare il proprio mezzo attraverso un contratto online, offre indiscussi vantaggi, ma anche un’importante limitazione; infatti è possibile assicurare unicamente autocarri che abbiano una portata di carico non superiore ai 35 quintali; oltre questo valore la stipula di un contratto assicurativo può essere effettuata unicamente presso un’agenzia. Per andare comunque sul sicuro ed avere altre informazioni aggiuntive consigliamo di dare un’occhiata al sito assicurazioniautocarri.com, punto di riferimento per tutti i possessori di autocarri che devono sottoscrivere una polizza.

NESSUN COMMENTO