Asciugatrice: guida a questo nuovo elettrodomestico

La scelta dell’asciugatrice è un compito che merita di essere ponderato con la massima attenzione, non solo perché si tratta di un elettrodomestico che presuppone un esborso economico notevole, ma anche perché dal suo corretto funzionamento dipendono la qualità, l’igiene e il profumo dei capi di abbigliamento che indossiamo. Per trovare i modelli più recenti e performanti si può fare affidamento su Yeppon, e-commerce apprezzato dagli utenti del web tanto per la convenienza dei prezzi quanto per la varietà di articoli a disposizione. Scegliere tra le asciugatrici su Yeppon il modello di cui si ha bisogno è davvero vantaggioso, per un acquisto consapevole grazie anche alle tante schede prodotto presenti.

Guida alla scelta: il vapore

Nel corso degli ultimi tempi sembrano aver ottenuto un successo crescente i modelli che funzionano tramite il vapore. Tuttavia, è bene essere più chiari a tal proposito, per non lasciarsi ingannare da aspettative che non hanno ragion di esistere. Il vapore, infatti, non serve ad asciugare i panni, ma è un’opzione che può essere sfruttata per distendere con più facilità le pieghe, per esempio quando il bucato resta per lungo tempo all’interno del cesto della lavatrice. Un altro pregio del vapore è rappresentato dalla possibilità di rimuovere particelle di sporco, residui e pollini dai vestiti; esso, inoltre, consente di rinfrescare i capi che sono stati messi una volta sola, o magari quelli che si mettono in valigia quando si parte per le vacanze ma che poi non vengono utilizzati.

La lavatrice e l’asciugatrice

Per trovare la migliore asciugatrice in funzione delle proprie esigenze è importante prendere in considerazione le caratteristiche della lavatrice di casa. Per esempio, se con la lavatrice che si possiede ci si è sempre trovati bene, vale la pena di scegliere un’asciugatrice della stessa marca, che dovrebbe essere sinonimo di affidabilità e di prestazioni ottimali. D’altro canto, della lavatrice vanno considerati i giri di centrifuga: se sono 600 o 800, non ha molto senso comprare un’asciugatrice, in quanto i cicli rischiano di durare troppo a lungo.

L’efficienza energetica

Ormai per tutti gli elettrodomestici si deve pensare alla classe di efficienza energetica, e questo discorso va esteso anche alle asciugatrici: più è alta e meglio è, perché si consuma di meno e quindi si risparmia di più. L’etichetta energetica va letta sempre con la massima cautela, ricordando che oltre che della classe energetica generica ci si deve preoccupare anche dell’efficacia di condensazione. Essa è indicata attraverso il simbolo che è collocato a destra, nella parte bassa dell’etichetta. L’efficacia di condensazione A è la migliore, perché vuol dire che nel corso del processo di asciugatura nell’ambiente non si disperde umidità. Ciò significa non dover temere la condensa sui vetri e soprattutto le muffe sulle piastrelle.

Installazione a colonna: sì o no?

Per quel che riguarda la posizione degli elettrodomestici, poi, si può decidere di mettere l’asciugatrice sopra la lavatrice o di collocarle una di fianco all’altra, sempre che non si abbia la necessità – per esempio per questioni di spazio – di metterle in due ambienti diversi. L’asciugatrice per poter funzionare non ha bisogno di uno scarico dell’acqua ma necessita unicamente di una presa di corrente, anche se si deve tener conto pure dell’esigenza di svuotare con regolarità il cassetto della condensa.

Dove mettere l’asciugatrice in casa

Se se ne ha la possibilità, i fissaggi fai da te e le cinghie a muro devono essere evitati, mentre è meglio puntare su sistemi di bloccaggio originali e certificati: anche questo è uno dei motivi per i quali conviene che l’asciugatrice sia della stessa marca della lavatrice. Per quanto riguarda le dimensioni, nella maggior parte dei casi la profondità va da un minimo di 60 centimetri a un massimo di 63: è ovvio che se la lavatrice è meno profonda bisogna pensarci due volte prima di optare per un’installazione a colonna. Al massimo si può propendere per un mobiletto a U tale da sostenere il peso.

No al balcone

mobiletti chiusi devono essere evitati, perché al loro interno si potrebbero formare delle muffe; al tempo stesso, c’è il rischio di un pericoloso surriscaldamento. Non va bene nemmeno mettere l’asciugatrice sul balcone, perché sia in estate che in inverno si avrebbe a che fare con sbalzi di temperatura eccessivi e dannosi.

NESSUN COMMENTO