Alternanza scuola lavoro

Alternanza scuola lavoro, una opportunità per diventare più appetibili in cambio di 200 ore in tre anni

Alternanza scuola lavoro: una opportunità per i giovani?

Lo abbiamo chiesto ad Elena Bruno dello Studio Burlando, Bruno De Fraia di Genova, consulenti del lavoro.
La possibilità riguarda gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori (compresi i licei), l’alternanza scuola lavoro non è un lavoro subordinato, per cui non si può parlare di rapporto di lavoro, lo studente non percepisce un compenso ma apprende le competenze lavorative coerenti al piano di studio che ha scelto.
Il vantaggio dello studente è formativo in quanto entrando in un ambiente lavorativo può sviluppare le sue creatività: si tratta di duecento ore per i  licei e quattrocento ore per gli istituti tecnici, il monte ore va spalmato nel triennio.

Al termine del triennio l’azienda che ospita lo studente rilascia allo studente un certificato che attesta le competenze acquisite e il livello di apprendimento.
Un altro vantaggio indiretto per lo studente che acquisisce questa certificazione è che l’azienda che lo vorrà assumere godrà di sgravi contributivi, quindi sarà più “appetibile” rispetto ad altri ragazzi di pari titolo di studio.

Segui la rubrica “Consulenti del lavoro” su ZenaZone.it

Altri video di ZenaZone.it sul canale YouTube Ufficiale

NESSUN COMMENTO