Al via a InMare Festival: la rassegna di eventi dentro e fuori il Teatro Sociale di Camogli fino al 7 agosto

camogli

Il mare, entità antichissima e vivifica, spazio di incontro tra civiltà diverse, luogo di misteri, di storie e di pericoli – ma oggi in pericolo a sua volta –, sarà al centro di InMare DAY (24 giugno), una giornata di festa, ricca di eventi e sorprese, con cui Camogli celebra il suo elemento più rappresentativo. L’appuntamento è inserito all’interno di InMare Festival (22 giugno – 7 agosto), un intreccio originale di spettacoli teatrali, incontri, laboratori e letture, fuori e dentro il Teatro Sociale. InMare DAY, ideato da Rosangela Bonsignorio, direttore artistico FRAME, è promosso dal Comune di Camogli, dall’Area Marina Protetta di Portofino e dal Teatro Sociale di Camogli, con la consulenza scientifica di Giorgio Fanciulli, direttore dell’Area Marina Protetta e Alberto Diaspro, direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

Si alterneranno laboratori per tutte le fasce d’età, monologhi letterari, show cooking con degustazione, riflessioni e conversazioni sull’ambiente marino, le sue problematiche, i suoi numeri, gli scenari e le prospettive, in un paesaggio straordinariamente vocato alla letteratura e alle arti e in un dialogo armonico tra teatro, musica, scienza e letteratura.

Scienziati, professori universitari e chef dislocati nei punti più suggestivi di Camogli declineranno il tema del mare nelle sue infinite sfaccettature. Scopriremo Come un minuscolo pesce può aiutare l’uomo (con Marta D’Amora, Andrea Antonini e Paolo Bianchini) capiremo come funzionano i Nanobiosensori per acqua, cibo, medicina e sostenibilità (con Paola Valentini e Pier Paolo Pompa) e vedremo Materiali intelligenti per un ambiente pulito (con Athanassia Athanassiou, llker Bayer e Despina Fragouli).

Nel corso della giornata libri, mare e scienza si incontreranno creando un evento unico; il lettore andrà in cerca di un libro in un mare magnum pescoso di fascinazioni, stimoli e suggestioni. La Libreria UltimaSpiaggia esporrà, oltre ai volumi degli autori presentati, un’ampia scelta di narrativa sul mare, e giovani attori del Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri reciteranno alcuni passi scelti tratti dalla letteratura del mare (L’onda di Gabriele D’Annunzio, La ballata del vecchio marinaio di Samuel Coleridge, L’isola di Arturo di Elsa Morante).

Seduti comodamente a teatro, sarà possibile seguire virtualmente un video-operatore subacqueo e vivere l’esperienza dell’immersione con il commento di Giorgio Bavestrello e Riccardo Cattaneo Vietti, Università di Genova, che ci aiuteranno a comprendere gli effetti del global warming sulle comunità ittiche e della fauna e flora delle scogliere sommerse di questo modello ecologico.

A conclusione, la conferenza di Luca Mercalli sul tema del riscaldamento globale, e la presentazione della Bandiera Blu, il prestigioso riconoscimento della FEE (Foundation for Environmental Education) che certifica l’eccellenza e la pulizia del mare.

Programma InMare DAY, tra scienza e racconto, 24 giugno 2017:

I LABORATORI
Offriremo iniziative studiate appositamente per diverse fasce di pubblico che vanno dai ambini fino agli adulti.

Scienziati per un giorno (8-14 anni), ORE 10.30; 12; 16.30, LARGO SIMONETTI. Piccoli scienziati osservano, disegnano e poi toccano, ragionano, aprono, guardano e osservano con la lente di ingrandimento! Imparano a distinguere i vertebrati dagli affascinanti e variegati invertebrati che popolano il mare ma anche la nostra cucina. Curiosando tra squame, lische, esoscheletri e antennine, entriamo nel dettaglio della scienza.

Su e giù per il mare (7-10 anni) Ore 10.30; 12; 16.30, LUNGOMARE, ISOLA, AREA PORTICCIOLO, MUSEO MARINARO. Laboratorio itinerante alla scoperta dei mestieri legati al mare. Tra storie di pirati raccontate sull’Isola, all’ombra di Castello della Dragonara, pescherecci e reti stese sul molo ad asciugare, e avventure di generazioni di uomini di mare, da rivivere tra i modelli e gli strumenti del Museo Marinaro.

Comunic-animali marini (5-8 anni) Ore 10.30; 12; 16.30, CASTELLO DELLA DRAGONARA.
Sulla splendida terrazza di Castello della Dragonara, scopriremo insieme a un esperto biologo come comunicano gli animali che popolano il nostro mare.

In collaborazione con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova

Marta d’Amora, Andrea Antonini e Paolo Bianchini, DALLE 18 ALLE 20, TERRAZZA DELLE FANTASIE MARINE. Come un minuscolo pesce può aiutare l’uomo. Zebrafish, un piccolo pesce vertebrato comunemente presente nei nostri acquari, può essere utilizzato per
controllare la qualità delle acque e monitorare come piccoli materiali riversati nell’ambiente possono essere pericolosi per la salute umana. Grazie alla sua trasparenza ottica, osserveremo i suoi embrioni mediante un microscopio a luce bianca e nuovi dispositivi portatili, chiamati BLIPS, capaci di trasformare qualsiasi smartphone in microscopi digitali tascabili. Questo ci permetterà di osservare e capire gli effetti che sostanze inquinanti possono provocare su questi piccoli sistemi.

Athanassia Athanassiou, Ilker Bayer e Despina Fragouli, DALLE 18 ALLE 20, TERRAZZA DELLE FANTASIE MARINE.
Materiali intelligenti per un ambiente pulito: riduzione di rifiuti plastici e bonifica dell’acqua. Il gruppo Smart Materials dell’Istituto Italiano di Tecnologia presenterà vari materiali polimerici sostenibili derivanti da rifiuti agricoli, utilizzati per l’imballaggio e per applicazioni di bonifica dell’acqua. Si mostrerà anche come si può trasformare i materiali porosi in sistemi intelligenti in grado di rimuovere l’olio e altri inquinanti dall’acqua.

Paola Valentini e Pier Paolo Pompa, DALLE 18 ALLE 20, TERRAZZA DELLE FANTASIE MARINE.
Nanobiosensori per acqua, cibo, medicina e sostenibilitàSaranno presentati dei nanosensori colorimetrici innovativi che combinano insieme nanomateriali ingegnerizzati e tecniche avanzate di biotecnologia e biologia molecolare. Questi nanosensori consentono
una rivelazione specifica e ultrasensibile di svariati analiti semplicemente ad occhio nudo e non richiedono strumentazione complessa o competenze specialistiche. Tali tecnologie sono pensate per diagnostica sul campo e hanno un ampio range di applicazioni, come ad esempio la tracciabilità alimentare e il controllo della qualità dell’acqua.

LE PAGINE DEL MARE
Lungo i carruggi e nelle piazze, alcuni giovani attori del Centro di Formazione artistica di Luca Bizzarri leggono passi scelti tratti dalla letteratura del mare. La ballata del vecchio marinaio di Samuel Coleridge, in piazza Colombo alle 17.30; L’onda di Gabriele D’Annunzio, in via della Repubblica alle 17.40; L’isola di Arturo di Elsa Morante, in Piazza Schiaffino alle 17.50.

SHOW COOKING E DEGUSTAZIONE
In collaborazione con AD Foodexperience di Alessandro Dentone, Ore 18, VIA DELLA REPUBBLICA. Nuove e tradizionali ricette a base di pesce con un’attenzione particolare alla pesca sostenibile, preparate dallo chef Alessandro Dentone che racconterà il metodo di pesca e come si può cucinare partendo dalla pulizia e sfilettatura, fino ad arrivare alle tecniche di cottura e relativi segreti in cucina. Il tutto coinvolgendo anche persone del pubblico che gli daranno una mano a preparare.

Camogli Bandiera Blu, Ore 21, TEATRO SOCIALE. Il Sindaco di Camogli, Francesco Olivari, presenta il prestigioso riconoscimento della FEE (Foundation for Environmental Education) che certifica l’eccellenza e la pulizia del mare.

IL MARE A TEATRO: VIVI IN DIRETTA A TEATRO L’AVVENTURA DELL’IMMERSIONE, dopo la presentazione della Bandiera Blu, TEATRO SOCIALE. Seguendo virtualmente un video-operatore subacqueo equipaggiato di microfono e telecamera, che si immergerà nei fondali dell’Area Marina Protetta di Portofino, si potrà vivere un’esperienza di immersione attraverso il maxi schermo del Teatro. Il commento di Giorgio Bavestrello e Riccardo Cattaneo Vietti dal titolo Il promontorio di Portofino: un laboratorio per lo studio degli effetti dei cambiamenti climatici , aiuterà i partecipanti a comprendere gli effetti del global warming sulle comunità ittiche e della fauna e flora delle scogliere sommerse di questo modello ecologico.

A TEATRO CON LUCA MERCALLI, Ore 22, TEATRO SOCIALE. Presso un rovente muro d’orto: cambiamenti climatici e agricoltura domestica Quali scenari introduce il riscaldamento globale nel nostro futuro in relazione al paesaggio agrario della Liguria? Terra di orti e di mare, da sempre soggetta ai capricci del tempo, dovrà fare i conti con nuovi fenomeni estremi e progettare un adattamento in grado di minimizzare i danni e sfruttare le (poche) opportunità. Ma chi prevede e previene ha ovviamente un vantaggio rispetto a chi ignora e rimanda.

Gli eventi sono tutti a ingresso libero e gratuito.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEventi a Genova e in Liguria – sabato 1 luglio 2017
Prossimo articoloAlla Sala Conte di Genova Pegli un sabato sera di musica classica e jazz
Roberta Saettone
Cresciuta di pari passo con il web, ho sviluppato una grande passione per la comunicazione digitale applicandola ai new media, passando dal giornalismo al copywriting con una forte impronta social. Dopo la collaborazione con alcune redazioni, TeleGenova e una web agency torinese, adesso mi occupo dello sviluppo dei contenuti per ZenaZone integrati al web marketing. Viaggiatrice incallita e curiosa osservatrice, mi piace esplorare ciò che mi circonda senza porre limiti ai miei interessi.

NESSUN COMMENTO